Archivi della categoria: Varie ed eventuali

Diario del capitano: I° giorno

Partenza di notte, arrivo a destinazione intorno alle dieci del mattino. Viaggio in autostrada gradevole, dall’uscita fino a destinazione paesaggio delizioso. Residence immediatamente individuato grazie al santo navigatore, appartamento spazioso, lindo, attrezzato, con giardino e vista stupenda sul lago. Unico neo, era stato prenotato per due adulti e un bambino (non iniziate a sghignazzare, la …

Continua a leggere

Si parte!

Continua a leggere

Papà, impara a mangiare!

Non ci crederete, ma quella che segue è un’e-mail inviata da Sissi al padre, nel tentativo di recoperarlo dalla vita disordinata che conduce. La piccola ha abbracciato questa missione e, col piglio deciso che la contradistingue, gli ha scritto questa lettere d’istruzioni per l’uso, che nulla ha a che fare con le lettere melodrammatiche e appassionate che uno …

Continua a leggere

Al Gran Teatro di Roma

Ieri altra serata del Mulino Bianco. Attila è venuto a prenderci, peraltro carico di uova di Pasqua, tra cui uno di un chilo per me (stesso gusto della tisana? Marca “Ci rivedremo a Filippi”?  😆 ), e siamo andati tutti insieme al Gran Teatro a vedere Notre Dame de Paris. Poltronissima Gold (evidentemente, se lo …

Continua a leggere

Non chiedermi chi sono

Qualche giorno fa ho avuto una mezza discussione con una persona (della blogosfera), la quale sosteneva che, insomma, avendo avuto pure contatti privati, conoscendo io la sua identità, e che diamine, il minimo dell’educazione era rivelargli la mia! Non l’ho fatto, e ritengo che questo abbia guastato il rapporto. La stessa cosa accadde qualche anno …

Continua a leggere

Foot Reflex

Oggi ho comprato per me e per mia figlia le ciabatte che vedete nell’immagine. Mia figlia le ritiene comodissime, io credo che avrò bisogno di un po’ più di tempo per abituarmici… speriamo ne valga la pena, il principio è intrigante!

Continua a leggere

Fangàla!

Casa mia è completamente sottosopra. Ieri mattina ho lavorato, ieri pomeriggio sono dovuta andare fuori Roma per portare in assistenza un pezzo che avevo comprato. Mia figlia nel tardo pomeriggio aveva una festa, e durante i preparativi era insopportabile, nulla le stava bene, tutto le andava storto… insomma, ha innescato la sirena dell’ambulanza oltre che …

Continua a leggere

Dal mattino si vede il buongiorno?

O dal buongiorno si vede il mattino? Com’è il proverbio non l’ho mai saputo davvero, ma il senso mi è chiaro, e mi auguro di tutto cuore che non ci azzecchi. Ieri ritorno al lavoro, primo giorno del nuovo anno, e tralasciamo il fatto della sede nuova. Io sono una che cavalca bene il cambiamento, …

Continua a leggere

Sette e ancora sette

Ricevo da Veronica l’invito a indicare dei post rispondenti a questa categoria. 1. Il post il cui successo mi ha stupito: è stato il racconto di Natale dell’anno scorso, un po’ particolare, ci sono state un mucchio di perplessità sul pubblicarlo o meno, poi è stato optato per il sì, e meno male che l’ho …

Continua a leggere

Bilancio di una giornata d’ozio

*** Ho finalmente visto “Il gattopardo”. Ho finalmente compilato, via web, il censimento 2011. Giornata non completamente buttata via. Ma tralasciamo lo spizzicamento continuo.

Continua a leggere

Io no che non m’annoio non m’annoio

Cari amici, la vita a Roma è tutta una suspance! Una tizia si lamentava in autobus di tutte quelle che le erano capitate quella mattina lungo il percorso per andare in ufficio, e continuava a intercalare con “A dirlo non ci si crede!” e io: “Come non ci si crede? Chi non sta a Roma …

Continua a leggere

L’ora solare, again

Cari amici, ricordatevi di mettere l’orologio un’ora indietro, che da stamane siamo tornati all’ora solare. Inutile tornarvi a ripetere che non la amo, che non amo il freddo, non amo il buio, non amo l’inverno. Io vorrei vivere in uno di quei paesi in cui c’è sempre il sole, e stare tutto il giorno all’aria …

Continua a leggere

Nubifragio

Non volevo credere alle mie orecchie stamattina a sentire quanta ne veniva giù, ma il peggio è stato quando sono scesa e mi sono accorta che non potevo andare da nessuna parte, tutto era allagato. La fermata dell’autobus è irraggiungibile e, mentre cerco d’inventarmi qualcosa, penso a chiamare mia figlia per dirle di considerare l’opportunità …

Continua a leggere

Vasco Rossi? Mai piaciuto

Se la mia “simpatia” nei confronti del personaggio non fosse stata sotto zero, sicuramente ci sarebbe andata dopo la sua ultima (?) performance. Come si possa aver voglia di scagliarsi contro delle pagine satiriche, (avete presente nonciclopedia? E’ una finta Wikipedia, dal tono satirico e dissacrante, un po’ lo spirito di Spinoza insomma) proprio mi …

Continua a leggere

Firma e fermali

Sapete come la penso, approfittiamo del voto, finché ancora ce lo lasciano, e finché può bastare. Dopo, potrebbe non bastare più: e se non avete avuto la forza e la voglia di firmare, avrete quella di fare le barricate? La mappa dei gazebo per la raccolta di firme per il referendum potete provarla qui: “Mappa …

Continua a leggere

Chi, io???

Affannata per il lavoro, volendo dare un senso alla mia vita, mi ritrovo a fare un test su una rivista, dall’intrigante titolo “Sei una gattamorta?”. Sicura di risultare l’antigattamorta per eccellenza, rispondo tranquilla e con la massima sincerità a tutte le domande che mi vengono poste. Che fai se uno ti guarda, ricambi lo sguardo …

Continua a leggere

Una giornata in piscina

Signori e signore, raccolgo la sfida lanciata a Sabby, anzi a suo figlio, nel suo blog, e vediamo come riesco ad allungare il brodo descrivendo una semplice giornata in piscina. Se il dovere non mi avesse chiamato poi, mi sarei divertita ad allungare ancora, la parte del ritorno l’ho saltata a pie’ pari, comunque mi …

Continua a leggere

Linfa nuova

Cari amici, annoiata dall’ufficio e tanto vogliosa di scrivere (ho detto “di scrivere”!), cerco un’idea. Vado sui giornali, su le news di libero, vago ovunque… Non mi va di parlare di politica. Di Lobot-Attila-Sissi oramai v’ho detto tutto. A casa mia i pochi ornitorinchi rimasti se ne stanno belli rintanati per paura di un nuovo …

Continua a leggere

Fa’ la mamma!

Oggi mia figlia mi ha imposto di fare la mamma tradizionale, cucinarle una cenetta appetitosa e poi vedere un filmetto insieme. La sua scelta per il menù serale è caduta su uno sformato di carne e patate (che è venuto mooooolto meglio di quello della foto), e per il film ha optato per un dvd …

Continua a leggere

Chi parte, chi torna

Eccoci qua, i giorni sono volati. Oggi lui parte, la figliola torna, sincronismo perfetto. Sono curiosa di vedere come reagirà vedendo le trasformazioni di casa, speriamo bene, che con i figli non si sa mai! La novità più bella è che abbiamo riacquistato un ambiente, il balcone è tornato ad essere vivibile, con tanto di …

Continua a leggere