Archivi della categoria: Prendiamoci un po’ in giro

La manovra

Giorni fa mia figlia, neopatentata, torna a casa distrutta dalla stanchezza sia della giornata sia del colpo di coda serale, la ricerca di un parcheggio introvabile o quantomeno non occupabile a causa di altre macchine che non le permettevano di fare le manovre richieste coi tempi a lei necessari. Depositata infine la macchina in un …

Continua a leggere

Buon 2015!

Continua a leggere

Torno.

Promesso. Mi sto organizzando.  Sto sopprimendo la prozia. Conto di riuscirci. Baci, a presto!

Continua a leggere

Per favore, non mordermi sul collo!

Oggi mi sono docciata e tutta pulita e profumata sono andata alla mia seduta di fisioterapia. Il fisioterapista mi massaggia il collo (problemi con la cervicale), poi una vecchietta là accanto ha bisogno di aiuto, lui va là, le prende il piede, glielo aggiusta, glielo muove, glielo mette in posizione, poi torna da me e …

Continua a leggere

Un regalo per Attila

Che ne dite? Di farsi un po’ di muscoli ha veramente bisogno!  😆

Continua a leggere

Sissi caustica

Ieri, arrabbiatissima con il padre scansafatiche, mi ha detto: “Mamma, il fatto che tu abbia scelto papà è un insulto all’eugenetica!”. Papona, ma obiettiva.

Continua a leggere

Caro ex…

Continua a leggere

Un canto di Natale

Ifigenia, Ifigenia! E tu chi sei? Sono lo spirito dei Natali Passati! Ah, ho capito, la prozia. E di grazia, che vorresti da me, che ho un sonno che non ti dico e speravo un po’ di dormire? Ifigenia, io ti ho lasciato una grande eredità! Col piffero, me l’hai lasciata e te la sei …

Continua a leggere

AAA vendo Attila su e-bay

*** Sono circa tre ore che Attila è al telefono, e scopro che il telefono da cui sta chiamando è il mio. Quando l’ho scoperto, la prima cosa che ho detto è che se la telefonata non fosse stata urbana avrei venduto i suoi organi su e-bay per pagare la bolletta, ma poi ho pensato: …

Continua a leggere

Cavallo zoppo (e la tenera assistenza di Attila)

Oggi, tornando dall’ufficio, sono caduta rovinosamente a terra. Ho una caviglia gonfia, gonfissima, sono arrivata a casa con le lacrime agli occhi per il dolore (non senza prima andare alla riunione di classe di mia figlia ed essere eletta rappresentante). Arrivo a casa e trovo Attila. Confido in un po’ di solidarietà familiare anche perché …

Continua a leggere

Per la festa dei nonni (by Sissi)

Auguri nonni e nonne! ♥ Auguri nonni, che siete così simili ai papà, che fate la passeggiata quotidiana proprio a quell’ora, che scrivete ancora in bella calligrafia, che portate la camicia nei pantaloni e che siete sempre dalla parte dei nipotini e delle nipotine, qualunque sia il motivo della discussione. E auguri a voi, nonne, …

Continua a leggere

Protetto: Caro Sesso…

Non è disponibile alcun estratto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Continua a leggere

Quanto guadagni?

Continua a leggere

L’assistenza di Attila

Io e mia figlia siamo allettate, entrambe ammalate, e Attila si è offerto di venirci ad assistere. Ieri mi ha preparato una tisana, e alla domanda “Che tisana è?” mi ha risposto “Adieu à tout le monde!” Oggi, alla stessa domanda, la risposta è stata: “Goodbye, cruel world!“. Qualcosa mi dice che forse dovrei cominciare a …

Continua a leggere

Come cambiano i tempi!

Oggi avevo un giovanottone in ginocchio sotto la mia scrivania: come cambiano i tempi!

Continua a leggere

Prego, definire “coglione”!

Si parlava di uomini coglioni. Finché si parla tra noi femminucce, non c’è bisogno di specificare i termini, sappiamo tutte ciò che s’intende, ma quando questo termine da noi abbondantemente usato e abusato giunge alle orecchie dei maschietti, eccoli irrigidirsi, pretendere dei distinguo, far presente che le cose potrebbero anche non stare come diciamo noi, …

Continua a leggere

Chi, io???

Affannata per il lavoro, volendo dare un senso alla mia vita, mi ritrovo a fare un test su una rivista, dall’intrigante titolo “Sei una gattamorta?”. Sicura di risultare l’antigattamorta per eccellenza, rispondo tranquilla e con la massima sincerità a tutte le domande che mi vengono poste. Che fai se uno ti guarda, ricambi lo sguardo …

Continua a leggere

Finita è la festa (e non odo augelli nella tempesta)

Va beh, magari non era proprio così, ma tanto non intendevo far poesia, solo dirvi che le ferie sono IRRECUPERABILMENTE finite. Cosa ho fatto durante le ferie? Nulla. Due mezze giornate in piscina. Quattro giorni di lavori con Bali (che poi ha lavorato soprattutto lui, ma meglio che non glielo faccia notare che poi mi …

Continua a leggere

L’ornitorinco

Come chi mi segue saprà, ho una certa reticenza a gettare. A questa mia caratteristica si sono uniti lo scarso tempo e il regime di emergenza volto alla sopravvivenza cui sono stata sottoposta negli ultimi anni, che hanno peggiorato la situazione. Il buon Bali, l’ultima volta che è venuto a trovarmi, guardandosi intorno ha capito che …

Continua a leggere

Tecnichese

Perle tratte dal corso che ho appena seguito (mi avevano assicurato che il corso fosse in italiano, devo avere sbagliato aula): *** Informazionale Committare Sottomettere Mecciare Incodato Embeddata Reffato Parsare Trappata Overraidare Encoda e decoda Eschepare Segnaposto (Non illudetevi che segnaposto significhi quello che sembra! 😯 )

Continua a leggere