Cambiamenti epocali

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ne parlavo ieri con Sissi: quando uno li studia a scuola, sembrano grandi eventi, mentre quando si vivono in diretta sembra normale cronaca, e non ci si rende conto di essere testimoni di cambiamenti epocali.

Io ho visto l’uomo sulla luna, la fine dell’URSS, la caduta del muro di Berlino.

Mia figlia l’abbattimento delle Torri Gemelle, la primavera araba, le dimissioni del Papa (le precedenti, circo 600 anni prima).

Oops, ovviamente, essendo ancora viva, per gli avvenimenti di cui al paragrafo precedente c’ero anch’io  😉

13 commenti

  1. L’abilità sta proprio nel riconoscerli e non perdere l’appuntamento con la Storia, la possibilità di dare una svolta, di lasciare un segno intercettando la giusta direzione. Per questo occorre vigilare in ogni momento!

    "Mi piace"

    • @Monique: oddio, mi sfugge cosa potremmo fare per cavalcare l’onda… 🙄

      "Mi piace"

  2. Beh, con le torri gemelle io credo che l’abbiamo capito tutti che eravamo di fronte a una svolta epocale. E anche col crollo del muro di Berlino, direi.

    "Mi piace"

    • @Barbara: il muro di Berlino sì, l’ho vissuto come tale. Sarà che si studiava a scuola questa divisione, questa terra spezzata, queste famiglie spezzate. Uno stato che diventano due, due mondi diversi, due regimi diversi. Sarà che lo lessi a scuola, “Il muro di Berlino”. Insomma, il fatto che questo muro non ci fosse più, che fosse caduto, anzi, e questa è la vera svolta epocale, che l’avessero abbattuto, lo percepii immediatamente in tutta la sua importanza (che poi, tutta la storia del marco, il problema dell’assestamento di quelle due econimie diverse, lo pagai pure in prima persona… ). Le Torri Gemelle no, non so dirti il motivo, il terrorismo islamico ha fatto un colpo più grosso, ma il terrorismo islamico è l’unico fattore che non smette di ricordarci di continuo che esiste, che non smette di versare sangue, persino proprio. L’America non è invincibile? E chi l’ha mai pensato? Il terrorismo islamico è infiltrato ovunque, capillarmente: al di là del numero delle vittime, dov’è la novita? Dov’è “la svolta epocale”?

      Piuttosto, di vera svolta epocale ho dimenticato di citarne un’altra, davvero grande: un Presidente degli Stati Uniti coloured. Al di là del giudizio personale su Obama, sul quale non mi pronuncio perché il discorso sarebbe davvero lungo, ritengo una vittoria umana, davvero una svolta epocale, il superamento dei pregiudizi razziali a tale massimo livello.

      "Mi piace"

  3. La riflessione che mi induci è che, da subito, appena apprendiamo certe notizie che dovrebbero far sensazioni e diventare poi fatti che entreranno nei libri di storia, forse nemmeno cogliamo la portata dell’evento.
    A me è successo così, per poi cominciare a riflettere sui risvolti inediti, come stavolta su quale sarà il ruolo del Papa dimissionario, la copresenza di 2 Papi, sebbene con ruoli ben differenti, se l’infallibilità rimarrà prerogativa di Papa Ratzinger, sa sarà ancora Sua santità e così via.
    In effetti, la storia siamo abituati a vederla al passato, come una somma di avvenimenti già avvenuti, mentre ci sfugge la rilevanza nel momento della sua attualità!
    Ciao carissima @Ify, un grande abbraccio a te, nel quale accomuno pure la tua splendida @Sissi!

    "Mi piace"

    • @Sergio: stavo parlando ieri con mia figlia della crisi in Grecia, sta succedendo un macello, la gente affamata che rapina i supermercati (e gli addetti fanno finta di non vedere), produttori che si rifiutano di distruggere i raccolti e li distribuiscono in piazza, sfidando le multinazionali da cui sono stati acquistati a quattro soldi e noi? La nostra attenzione è stata dirottata sul Papa.

      Per risponderti sono andata su Google a ricercare questa notizia letta ieri e… non ho trovato nulla! 😯

      La sensazione di essere manipolati è forte, non vorrei, a furia di svolte, ritrovarci al punto di partenza (hai presente corsi e ricorsi?).

      "Mi piace"

    • Forse non fa notizia, come non la fanno più i suicidi che non sono certo diminuiti, che purtroppo la notizia forse l’han fatta per fornire suggerimenti per drammatiche emulazioni!

      "Mi piace"

    • @Sergio: magari emulassimo anche le rivolte che stanno avvenendo in Grecia! I cittadini si rifiutano di pagare i debiti contratti da banche e governo…

      "Mi piace"

  4. A proposito di percezione dei fatti, mi viene in mente un episodio. Una volta a Londra l’insegnante ci ha portati in tribunale ad assistere a un’udienza. Quello a cui ho assistito io era un processo per violenza sessuale, con particolarità tali da rendere la cosa abbastanza complicata: la vittima, tanto per cominciare, era finlandese, non sapeva una parola di inglese e l’udienza si svolgeva con il supporto dell’interprete. Quanto al fatto concreto, lei aveva avuto rapporti con quattro uomini, tutti nella stessa stanza, due volontariamente e due impostile contro la sua volontà. E gli avvocati e il giudice cercavano di chiarire tutti i dettagli, particolarmente importanti in una situazione del genere, per capire esattamente le responsabilità. E una domanda mi ha colpita in modo particolare: “Di che cosa stavano parlando nel momento in cui lei è entrata nella stanza?” Ecco, a parte la circostanza della lingua, che le rendeva impossibile saperlo, mi sono chiesta: io arrivo a una festa, arrivo a casa di amici da cui sono stata invitata a cena: mi viene in mente di prepararmi a rispondere a una domanda del genere, mi viene da mettermi in condizione di saper testimoniare dove era seduto Paolo e che cosa stava facendo Claudia e che cosa stava bevendo Antonio e di che cosa stava parlando Francesca? E’ possibile che, in un momento in cui non sta succedendo niente, io mi figuri tutti gli scenari che da quel niente si potrebbero sviluppare? Ecco, questa è la condizione in cui ci troviamo quotidianamente di fronte alle cose che ci succedono intorno, qualcuna delle quali potrebbe trasformarsi in una svolta epocale, ma difficilmente abbiamo modo di capirlo nel momento in cui succede.
    PS per Sergio: l’infallibilità del papa riguarda unicamente i pronunciamenti ex cathedra in materia di fede. Nel momento in cui non sarà più papa verrà a cessare la possibilità materiale che lui si pronunci ex cathedra in materia di fede, quindi il problema non sussiste, neanche come possibilità teorica.

    "Mi piace"

    • @Barbara: anche nella vita, non sappiamo mai cosa c’è dietro l’angolo, quale sarà quel giorno che inizia come tutti gli altri, e poi rappresenta un cambiamento epocale della nostra vita, in bene o, purtroppo, in male.

      L’evento più rovinoso della mia vita, quello che proprio me lo distrusse, iniziò con un pacchetto di chewing gum sulla scrivania di un collega…

      "Mi piace"

  5. Ari

    Personalmente assisto – e mi ci sono trovata in mezzo- alla grande rivoluzione-esplosione del mestiere di scrivere e comunicare. La grande tormenta del web e dei sistemi operativi che hanno cambiato per sempre il volto a certe professioni, come la mia. Chissà come sarà tra vent’anni quando lo racconterò a Cla…dirò ” io c’ero. Tua mamma faceva la giornalista in un momento in cui era diventato tutto più difficile e veloce o forse anche più tecnico e utile”….a te un abbraccio…

    "Mi piace"

    • @Ari: e già, anche la rivoluzione informatica è stata una grande rivoluzione, che ha cambiato totalmente il nostro modo di vivere e comunicare.

      Ricambio l’abbraccio 🙂

      "Mi piace"

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: