Uomini e donne

 

Botta e risposta.

Simpaticissimo il duello tra Splendido e Martina, leggete entrambi, e magari diteci pure se uomini e donne ci si riconoscono, almeno in generale.

E in particolare? Qual è la nostra coccola particolare, la cosa che ci fa felici (in aggiunta a quelle elencate da Splendido se siete maschi e da Martina se siete femmine)?

Io, per esempio, adoro il caffè a letto.

Ad essere più sofisticati, per la cosa fatta apposta per me, la poesia scritta per me, il piatto prelibato cucinato per deliziarmi, una compilation delle musiche che amo… sapere che per lui sono importante.

E voi?

242 commenti

  1. ho letto le 10+10 regole per vivere bene e mi sono divertita molto. In quanto a stereotipi sia gli uomini che le donne ci vanno giù duro 😉
    Una coccola che mi piacerebbe? E’ una cosa un po’ speciale, mica può succedere tutti i giorni, ma potrebbe capitare. Insomma in una giornata faticosa e deprimente torno a casa e il mio compagno se ne accorge subito, mi prende le cose dalle mani, mi va a prendere l’accappatoio mi apre la doccia e mi infila lì con dolcezza, si infila anche lui (ovviamente bisogna avere una doccia grande) e con il bagnosciuma profumato mi fa un doccia caldissima e piena di carezze schiumose. Usciamo e mi asciuga asciugandosi a sua volta. Mi trasmette il piacere di stare con me e di accudirmi, ma non il desiderio che la situazione potrebbe procurargli. Questo solo perchè non mi vuole forzare, ma capisco che basterebbe un niente per…. beh si sa come potrebbe finire. Mi fa sedere comoda e mi porta qualcosa da bere. Se fuori fa freddo una tisana calda se il contrario un aperitivo ghiacciato. In frigo è tutto pronto, sul tavolo due candele da accendere. Cenetta frugale dove lui mi dice che sono bella malgrado io sappia che è una balla perchè dopo la doccia non mi sono neppure ravviata i capelli. Insomma tipo Giulia Roberts in PrettyWomen. Bella e naturale. Poi si finisce a giocare sotto le coperte. I piati li lava lui la mattina dopo.
    Cosa ne dici?
    Ross sognante

    Mi piace

    • Io non resisterei fino alla mattina dopo… donna caliente sono, e niente mi eccita di più della tenerezza coccolosa 😀

      (Ify su “Memoria lontana”)

      Mi piace

  2. Il ricordo più bello delle coccole dopo l’amore è…. lui che legge per me… poesie… o passi di un libro….
    il paradiso deve essere proprio così!!!

    Mi piace

    • @Incognita: sì, a me successe solo una volta che mi siano state non lette, ma recitate delle poesie, e fu veramente paradiso.

      Poi lui sparì, e un mio amico malignò che forse sapeva solo quelle, e faceva prima a cambiare donne che impararne ancora 😆

      Mi piace

  3. Ify, non l’ho mica capita quella che non resisti a lavare i piatti la mattina dopo.
    Cioè, con i piatti sporchi si va in bianco con te?

    Mi piace

    • @Aquila: oops, che gaffe, hai ragione, avevo letto in fretta e non mi sono resa conto che erano solo i piatti a essere rimandati alla mattina dopo.

      Chiaramente mi riferivo ad altro, è che a leggere quella descrizione, e “mi asciuga” , “mi trasmette il piacere di stare con me e di accudirmi”, io mica ci sarei arrivata al “mi fa sedere comoda e mi porta qualcosa da bere”! E in quella situazione, tisana, aperativo, candele e cenetta? Io mi sarei seduta a tavola già con un mal di testa…. ecco perché mi sono confusa, la tensione.

      Insomma, hai presente quei film dove si crea la carica emotiva, e si stanno per baciare, si guardano, le labbra si avvicinano, musica di sottofondo, e poi vengono interrotti, e giù un’altra mezz’ora di film, e poi ci ristanno quasi, e tu dici “stavolta ce l’hanno fatta”, e invece ancora no, e un altro pezzo di film…

      Beh, io a quel punto uscirei dal cinema, proprio non ce la faccio!

      Mi piace

  4. ma la lavastoviglie?

    Mi piace

    • @Martina: dai, non infierite, è stato un piccolo lapsus, un errore di lettura veloce 🙄

      Mi piace

  5. dani

    ahahahaha.. ora capisco!! Ieri sera ero di passaggio al volo, senza tempo per intervenire e ti dirò.. ero rimasta un pò perplessa dalla risposta di IFy e avevo “malignato” : “e meno male che dice di essere caliente: pensa prima a lavare i piatti!!!”
    Ora sì che ti riconosco!! 😉

    Mi piace

    • Scusa, semmai pensavo prima a “fargli” lavare i piatti! 😆

      Mi piace

  6. dani

    Comunque, il desiderio di Rossaura rientra perfettamente anche nei miei. Qualche piccola differenza.. meglio la vasca che la doccia! 🙂 Esperienze di lettura di versi in certi momenti? Mai provate!! Non posso dare opinioni.. e risparmiamoci il detto “mai dire mai” 😉

    Mi piace

    • La vasca e la doccia sono due emozioni diverse, provate entrambe: che sballo ragazzi! (*)

      La lettura (o recitazione) di versi non è “in” certi momenti, semmai dopo, o al limite prima, per preparare l’atmosfera: “in”, mai! 😛

      (*) sempre dalla medesima raccolta di pensieri “Ify su memoria lontana”.

      Mi piace

  7. dani

    beh.. questo era quasi scontato: pre o post..!! Del resto, tornando al discorso delle “tizie”, “in”… e quanno ja fa’ ??? 😉

    Mi piace

    • Beh, ma noi, “in” quei momenti, mica staremo coi cotali di cui parlano le due tizie!!! 😯

      (che poi comunque, se leggessero poesie “in” quei momenti, si spiegherebbe pure perché perdono la concentrazione!)

      Mi piace

  8. Ho parlato di doccia perchè pur avendo la vasca so che prima di riempirla mi giocherei tutta l’acqua calda mia e anche quella del vicinato. E poi ci vorrebbe una vasca a due posti, comoda, comoda, mica ce l’ho. Allora vada per la doccia dove le carezze schiumose sono a corpo intero, senza evoluzioni scomode e anche senza tsunami sul pavimento…
    Ti invito cara Ify a piluccare l’amore solo accennato 🙂 In pratica anche l’attesa fa parte del piacere. Va beh anche fiondarsi nel piacere non è male, ma per una serata di vere coccole, bisogna saper aspettare. Come detto non parlo nè di un prima nè di un dopo, parlo solo di una serata lunga e calda di durante (e speriamo sia inverno così il caldo viene apprezzato di più).
    Per i piatti che siano fatti a mano (io non ho la lavastoviglie) oppure inmacchinati nel suddetto elettrodomestico bisogna sempre aspettare il mattino e lo dovrebbe fare assolutamente lui, altrimenti casca il palco. Te la vedi una donna tutta vaporosa, vogliosa e profumata che aspetta il suo uomo guardando mentre lava i piatti oppure fa avviare la lavastoviglie? No dai meglio rinviare a dopo quando lei spossata dai giochi notturni si prende il meritato riposo :-).
    Per quanto riguarda un dopo con la poesia, ci penso e temo molto la mia reazione. Sarà che in alcuni momenti soffro molto di risata precoce. La situazione è troppo a rischio 🙂 dipende da quale poesia viene scelta e se è di altro autore oppure del focoso compagno. Sinceramente sono più esigente sulla poesia e sul modo di recitarla che sul sesso o meglio scambio amoroso. Innutile sono fatta così. Quindi sarebbe una situazione da evitare. Beata te Ify che il tuo recitatore è scappato, qualsiasi fosse la sua ragione, la tua non poteva che essere più motivata 😉
    Ma quanti pochi “desideri” vengono espressi. dai qui convenuti. Che sia che alle coccole non siamo abituati?
    E poi le coccole preferite dagli uomini sono le stesse di quelle preferite dalle donne? E’ generalizzabile?
    Un saluto mattutino
    Ross

    Mi piace

  9. Mettiamo venisse recitata una poesia simile 🙂 (per gentile intercessione del blog Wildestwomen) come reagireste?

    Respiro lentamente,
    nella perfida avidità di un’afa senza tregua.
    Lascio la mente libera di vagare negli sconfinati territori
    che dividono la follia più pura dalla ragione più ovvia,
    addentrandomi deciso nell’intima concretezza dei miei dolori più vivi.
    Li sento pulsare nelle mie vene,
    percorrere prepotenti il mio sesso,
    per poi esplodere in rivoli di disperazione.
    È un contatto primordiale tra il mio corpo e la mia anima,
    tra la mia solitudine e l’opprimente egoismo dei miei affetti più veri.
    Ci sono!
    Sento i miei pensieri,
    i miei desideri,
    sento la mia vita crescere prepotentemente tra le mani,
    la vedo mostrarsi candida ai miei sensi,
    contratti in un rapido spasmo,
    sospeso tra il fugace incedere di un sospiro.
    Dalle arcane profondità della mia anima ferita,
    riaffiorano in superficie le dolorose ancelle
    del mio cruento esistere.
    Scendono cristalline accarezzando il mio volto disperato,
    in un delicato gesto d’amore,
    a consolare la mia sconfinata solitudine.

    Mi piace

    • La poesia è molto bella, ma ammetto che non sia adatta all’uopo. Nel senso, se me la leggesse dopo reagirei col meritato riposo, se me la leggesse prima, reagirei con un riposo immeritato (ma provocato).

      Questa secondo me è da recitare a tavola, occhi negli occhi, le mani una sull’altra, mentre si pilucca o si attende, prima che, rientrando a casa, i pensieri siano presi da altro…

      Mi piace

  10. Ross, la mia attesa dura da circa vent’anni. Significa che in tutto questo tempo ho provato un piacere smisurato e travolgente…?
    mmm… mi dev’essere sfuggito qualcosa…

    Mi piace

    • @Martina: sì, ti è sfuggito un uomo disponibile che per forza deve essere passato dalle tue parti, è una questione statistica! 😉

      Mi piace

  11. cavaliereerrante

    Ehm ……. forse mi sbaglio, ma ….
    Sembra, @Ifi, di essere tornati indietro di qualche mesetto !
    Sì, insomma, a quel tuo Post “I Preliminari” ! Nò-ò ??
    Sarà, ma il clima è quello !
    “Caliente” !!!!!
    Quanto al “botta e risposta” di Lady @Martina d’ Irlanda e Messer @Splendido ( e chi era costui ? ), mi sembra un tantinello scontato .
    Le 10 regole “femmino-maschili” possono essere tutte accettabili o, al contrario, tutte rispedibili al mittente semplificatore !
    Più che altro, questi ‘comandamenti’ richiamano femminucce e maschietti ad un comportamento “intellettualmente più onesto”, reciprocamente più responsabile e, tutto sommato, non immemore della differenza che esiste tra una Donna ed un Uomo, e del fatto che, diciamocelo francamente e senza ipocrisia, per millenni la Donna è stata assoggettata alla volontà dell’ Uomo, ora piacevolmente, ora con la violenza . Non a caso, la Chiesa ha riconosciuto alla Donna “di avere anche lei un anima” solo, se ben ricordo, con il Concilio di Trento . Nè anche oggi si scherza, quando si tratti di “prevaricare” una Donna o di privarla di molte delle sue sacrosante aspettative !
    Dunque il Post “catalogo” elaborato a quattro mani da @Martina&@Splendido, è un buon Post, poichè ricorda ad entrambi i sessi ‘piccoli accorgimenti’ coesi ad un vivere più equo e reciprocamente soddisfacente !
    Ma l’ Amore che c’ entra ???
    E la Passione ?
    Sono questi, sentimenti “interiori/carnali” che è impossibile ingabbiare o inquadrare in ‘test mirati’ come se si dovesse accedere ad una Azienda .
    Tutto ciò che si scrive, tutto ciò che ci si aspetta ( da parte di un Uomo o da parte di una Donna ) conta poco più del ‘due di coppe’ a briscola quando regni denari !
    Poichè – a mio opinabilissimo e contestabilissimo parere di Cavaliere Errante – l’ aspetto più struggente dell’ Amore ( e della Passione che lo caratterizza ) è la sua accorata, devastante, irrefrenabile, impensabile, assolutamente irrifiutabile, “inaspettabilità” !

    Mi piace

    • @Ser Bruno: scontati quei due post?

      Beh, ora ti racconto una storia. C’era una volta un grande saggio, che un giorno tenne un sermone che tutti andarono ad ascoltare. Disse delle cose bellissime, e tutti applaudirono entusiasti.

      Al secondo sermone, la gente andò curiosa di ascoltare nuove sagge meraviglie, ma il santone ripetette le stesse identiche cose.

      La terza volta, comunque andò molta gente, sperando in qualcosa di diverso: macché, il santone ripetette le stesse identiche cose, e così pure la quarta.

      A un certo punto uno degli astanti prese il coraggio a due mani e l’affrontò. Gli disse “Maestro, noi siamo venuti la prima volta ad ascoltarvi, e avete detto delle cose molto giuste, sagge e vere, che siamo stati molto lieti da ascoltare. La seconda volta però avete detto le stesse identiche cose, e così pure la terza e la quarta: quando ci direte qualcosa di nuovo?”.

      E il santone, senza scomporsi, rispose: “Io le cose giuste e belle le ho dette, ma voi le avete fatte? Voi cominciate a farle, e quando avrete imparato, e soltanto allora, ve ne potrò insegnare di altre. Se ce ne sarà bisogno”.

      Insomma, cominciate ad amarci e a rispettarci, e prima di dire che è sempre la stessa pappa scontate, valutiamone insieme i benefici effetti!

      Mi piace

  12. Sogno o son desto. Dopo aver preMesso la mia completa condivisione alle osservazioni del cavaliereerrante vorrei ammettere: la mia è una donna veramente fortunata. Forse un po’ distratta ma fortunata. Oppure son in, in verità, io l’essere fortunato. Poiché rossaura sogna cose che ho avuto (o dato, fate voi) non vorrei creare in Lei della frustrazione. Non solo docce di varie dimensioni, finanche doppie o matrimoniali, ma nemmeno per il bagno ho avuto problemi. A dire il vero più che una vasca è una piccola piscinetta con idromassaggio. Detta piscinetta è stata all’uopo utilizzata; senza nessun tsunami. Certo a cielo aperto pertanto da evitare nelle giornate uggiose e nella cattiva stagione. Per i piatti sarei potuto andare ma aveva provveduto la donna. La fortuna di essere viziati. Per la poesia, non riuscendo a mandare a memoria nulla, provvedo direttamente a comporre i versi. Però evito poiché solitamente ho mosso a commozione (vedi http://emmedigi.wordpress.com/2010/02/14/san-valentino/ op. http://emmedigi.wordpress.com/2009/03/24/quelli-che-si-amano/ etc. ché se mi ci metto non lesino). Delle coccole son vero esperto e qui mi fermo perché non mi sto candidando a niente. Non potrei fare diversamente poiché tutto sarebbe vano senza l’amore ed io amo.

    Mi piace

    • @Mario: mi pare di aver capito che ami profondamente Ross, o mi sbaglio’ 😉

      Mi piace

  13. cavaliereerrante

    Ehm …..però !
    Ser @Aquila, bisogna allenarci di più !
    Qui, la concorrenza dell’ ottimo Ser @Mario rischia di ‘schiacciarci’ come noci semipiene !
    Anche le ‘Poesie’ compone, oltre a dispensar coccole, il nostro Amico, qui, francamente, “del giaguaro” !
    E noi due ? Che, ahinoi, eravamo rimasti ai quattro versucci mandati a memoria per ‘sbalordire’ le romantiche fanciulle ???
    Ci andiamo a riporre tra i ‘materiali obsoleti’ ?
    Ed ora ?
    Che suggerisci, eh ?
    Cambiamo repertorio ?
    Boh !

    Mi piace

    • @Ser Bruno 2: ma che c’entra, Mario le poesie le compone per Ross, ed è un monogamo, quindi nessuna concorrenza.

      Certe poesie, è chiaro, vanno pensate e composte “ad personam”: ne sa niente lei di un talaltro cavaliere che fa le cose “ad personam”? 😆

      Mi piace

  14. Cavaliere (ma non è che poi ti scambiano con l’altro Cavaliere, eh?), vai con la DIVINA (commedia, intendo)!

    Mi piace

    • @Aquila: Divina? Ma sapete che la mia prozia un dì veniva chiamata “Divina”?

      Poi venne ignobilmente cestinata. 😦

      Mi piace

  15. sabby

    simpaticissimo questo post, dopo leggo quello di Martina,
    però sai potrei rispondere pensando alla situazione odierna e quindi sciupare l’aria cameratesca e simpatica che si respira oggi, allora vado indietro nel tempo e ripenso alla cosa più bella che è satta fatta per me,
    in realtà diverse: 600km per trascorrere solo una notte con me e farmi trovare un letto pieno di petali di rose (adoro D’annunzio, lui lo aveva fatto per la Duse) vi giuro che quando sono entrata in camera, a quei tempi convivevo con un uomo, sono rimasta felicemente sconvolta.
    Capire l’altro, le cose che gli piacciono, ecco questo è un modo per coccolarsi.

    Mi piace

    • @Sabby: un letto pieno di petali di rose? Che meraviglia!

      Anch’io, anch’io! C’è nessun volontario?

      Mi piace

  16. cavaliereerrante

    Benissimo, Ser @Aquilanonvedente ( ma gli occhiali ? Non funzionano più ? ), farò come mi dici, ma basterà ?
    Io posso imparare a memoria qualche centinaio di versi, ma ……. !
    Peraltro, già commedicchio e divinicchio, qui sotto il sole di Pesaro e con un mare, a dispetto delle cornacchie che scassavano le balle col “Summer’s gone”, semplicemente stupendo !
    Eh, se ti fosse stato possibile restare un po’ di più a Rimini con la tua Principessina !!!
    Dice la cornacchia : “Ma ritornerà il maltempo” ! E chi se ne frega, passerà pure quello e ritornerà il beltempo !
    Ma qui dalla nostra Queen @Ifigenia, il punto è un altro : qui la concorrenza è dura !
    Che facciamo ?
    Ci andiamo a riporre a ‘santa galla’ ?
    Ci impariamo a memoria il “decalogo” by @Martina&Splendido ?

    Ps. Ser @Aquila : te possin’ amm…..tte !
    A te e alla parapadania !
    A te e a @bossi !
    Dopo Cavaliere o metti Errante ( nel senso che non ci azzecco sempre, oltre al fatto del vagare ) o abbrevi con Ser @Bruno ( così mi chiamano gli Amici ) . “Cavaliere” da solo, hai ragione, mi farebbe confondere col ‘nano’ d’ arcore !
    E, se ciò avvenisse, per quanto l’ aborro mi suiciderei, buttandomi giù da uno dei Torrini del Palazzo Ducale di Urbino, dove domani andrò a vagare con la mia corrazza corrosa .

    Mi piace

  17. Cavaliereerrante non c’è nulla di cui preoccuparsi: sono preda di una vecchia megera. Vittima di una fattura diabolica. Rinchiuso in un castello, anche se dorato. Non faccio concorrenza. 😉
    In realtà ho trovato la donzella, meglio sarebbe dire ritrovato, già accessoriata di tutto. A dirla fino alla fine persino con qualche esagerazione. E’ lei che mi ha lusingato con un antico sorriso e una vecchia storia. Mi ha condotto sul suo castello di Venezia, e poi nella reggia di Ponza. Mi ha messo a disposizione docce e minipiscina. Romanticismi e tenerezze. Voleva viziarmi e l’ho lasciata fare; non dopo qualche piccola resistenza. Io non sono un uomo molto pratico. Me la cavicchio un po’ con le parole e nulla col pennello (nessun doppiosenso, vi prego). Mi son limitato a usare la mia memoria e la fortuna. Non fatemene colpa. E poi quando si ama tutto è facile, anche tradurre i sogni in realtà. 😉
    Ifigenia: spero che le statistiche continuino ad infischiarsene di me. 🙂

    Mi piace

  18. disponibili? da queste parti? uomini? dove?
    si’, decisamente mi e’ sfuggito qualcosa, Ify 😦
    (e questo commento non e’ ironico…).
    Bella la storia del santone… scusate ma oggi e’ una giornata difficile. devo prendere alcune decisioni. Ma passare un giorno senza prendere decisioni per tutti quelli che mi circondano, no eh?

    Mi piace

    • @Martina: per prendere le decisioni puoi contare su di noi (v. ultimo post della prozia) , per quanto riguarda gli uomini… se vuoi che ti presenti qualcuno devi almeno capitare da queste parti!

      Però dai, con questi discorsi li metti in fuga: non è che incosciamente è proprio quello che vuoi e che, al di là delle asserzioni ottimistiche, sei rimasta più scottata di quello che vuoi ammettere? Ricordati il punto 1 (mi pare fosse l’1) di Splendido: W la fuga! (e meno male che ha spiegato cosa intendeva, altrimenti i maligni avrebbero pensato a un banale errore di battitura 😆 )

      Mi piace

  19. Beh commento con la mia veste blogger.
    @Mario, confesso che docce e piscine sono la mia specialità e che pure le poesie mi piacciono molto, soprattutto quelle “ad personam” come dice Ify. Confesso anche che, magari nella formula della presa in giro, poetiamo anche noi. Un per tutte le modifiche a canzonette contro gli esponenti della Lega, che ci vengono di un bene…. 😀
    Quello però di accogliermi in una giornata che sono provata, no, mi manca. Torno a casa quasi sempre allegra, anche se stanca. Poi la cenetta al lume di candela si fa da “Massimo” al nostro ristorantino e i piatti li lavano loro.
    Una fantasia è una fantasia non serve poi necessariamente realizzarla no?
    Tra parentesi ho avuto molte serate così tristi e affaticate anni fa. Trovavo ad aspettarmi (come dicono dalle mie parti) solo “el gato sul fogher”. Non sempre la fantasia degli uomini arriva a tanto. Si aspettano qualche cosa e non riescono a renderla agli altri. Mica come te ovvio 🙂

    @Martina. Per carità lungi da me dire che l’attesa solo per il gusto dell’attesa è eccitante. Ma se l’attesa è solo l’apostrofo prima di un piacevole e coinvolgente scambio amoroso allora è un’altra cosa. (gasp… parlo come i bugiardini dei cioccolatini 😦 )

    @Cavaliereerrante. Ogni donna ha il suo vezzo. Non temere ci sono anche donne che non amano la poesia e che preferiscono farsi leggere il Vernacoliere. La poesia sta nei gesti e nei toni dei sussurri al padiglione uditivo, parole zuccherose e anche un po’ osè, tutto va bene tutto fa brodo. Comunque esistono anche donzelle che si fanno conquistare dal una frase in lingua spagnolo (vedi Wanda quella che dava il nome ai pesci 🙂 ) oppure adorano le canzoni canticchiate nell’intimità, attenzione di non sforare con triviali melodie tipo “E’ morto un bischero…” ma tentando con un più delicato “Michelle, ma belle…” ma anche qui attenzione a parte il fatto che l’ha usata già Troisi, se la donna si chiama Luisa?
    Insomma fate voi, ad ogni donna il suo sogno.

    @ Ify. Ogni scarrafone è bello a mamma sua e i post sono come i figli. Dicano pure che sia pappa ribollita però stanno tutti qui a commentare.
    Vorrei farti notare una cosa: ma come mai è uscita solo la mia fantasia coccolosa e quella di incognita2? Vogliamo dare tutti un contributo sull’argomento? 😉
    Su questo abbiamo già capito che tu apprezzi ogni tipo di coccola e non sei prevenuta 😉
    Ma proprio la coccola più… più, qual’è?
    Un saluto a tutti
    Ross

    Mi piace

    • @Rossaura: la mia fantasia proibita è decisamente il massaggio, in un ambiente rilassante, coi profumi orientali, oli essenziali, musica new age… essere trasportata in paradiso in questo modo (in senso metaforico, non che ci voglio lasciare le penne! )

      Mi piace

  20. cavaliereerrante

    Oh, Damigella @Luciindescai ( with dyamonds ? ) !
    Quindi, io ed @Aquila abbiamo qualche speranza ???

    Queen @Ifi-27 ( lo sentivo, che l’ aria era quella de “I Preliminari” ! ),
    a proposito di “quel” Santone Jukebox !
    Ma non è che lui sapeva solo quella solfa e quella necessariamente ripeteva ?
    Ma io non dicevo “scontato” in quel senso !
    Io dicevo anzi che il Post “martinanspendidiano” era “un buon Post” !
    Solo aggiungevo : ma quel decalogo che c’ entra con l’ Amore, e con la passione ???
    Pur ascoltando il Santone ( così almeno si deciderà a cambiare la solfa ), tutt’ al più si arriva ad una onesta e leale convivenza Uomo-Donna, basata sullo scambio ponderato e sul rispetto delle diversità ( “io ti dò una cosa che piace a te, tu mi dai una cosa ch piace a me” ! “Io ti rispetto quando vai allo Stadio a vedere la partita, tu mi rispetti quando vado a giocare a canasta con le Amiche”, e così via ! ), ma l’ emozione è altra cosa ! E, soprattutto, aborre ‘programmi, decaloghi e istruzioni per l’ uso’ !
    Questo ovviamente, è il mio parere, più che cadùco “scontato” !

    Mi piace

    • @Ser Bruno, la passione sarà pure un’altra cosa, ma quando un uomo e una donna decidono di condividere la propria vita e il proprio spazio, credo che neanche a sedici anni uno si aspetti sessant’anni di passione e folle ardore, occhi negli occhi, mano nella mano e tante serenate alla finestra.

      La vita, anche quella di due innamorati, è fatta di quotidianità, e l’emozione può pure togliere il respiro, la quotidianità no, quella il respiro lo deve lasciare.

      Mi piace

  21. dani

    persa ogni fantasia… 😦

    Mi piace

    • Beh, puoi rinfrescarti la memoria con qualche film, dai più romantici per sognare la grande storia d’amore fino all’impero dei sensi per un sottile erotismo.

      Sennò per farti passare completamente la voglia, nel caso tu voglia essere veramente sicura di non ricaderci mai più, ci sono i film con Alvaro Vitali. 😆

      Mi piace

  22. Ify #35:ahahah! sto pensando all’improbabile errore di battitura 😀 grazie, un sorriso mi ci voleva, oggi e’ una giornata no. ora vado a leggermi la prozia che ci vuole 😉
    Certo che li voglio mettere in fuga, me ne rendo conto benissimo. Sono rimasta piu’ che scottata: e’ ustione di terzo grado. Tra le ultime conseguenze c’e’ che adesso devo lasciare il mio ultimo lavoro (quello dell’infame turno di notte) perché non c’e’ nessuno che si prenda cura dei miei ragazzi ed assumere qualcuno che tutte le sere gli prepari una cena (finisco ogni sera a mezzanotte) non sarebbe sostenibile economicamente. Senza contare che vado a dormire all’una ma sempre alle sette ogni mattina mi devo alzare per loro. Per condire il tutto mia figlia sta sempre male ed ora devo vedere uno specialista. Nessuno che si prenda cura di lei quando sta male (oggi non sono andata a lavorare per starle accanto) ed io sono al lavoro.
    Sconfitta e manipolata di nuovo da quell’uomo ignobile. Ti sembra che abbia voglia di farne entrare un altro nella mia vita?
    Meno male che l’avvocato sta prendendo nota di tutto (dovresti leggere l’email che le ho mandato stamattina). Tra qualche mese gli arrivera’ in testa un’incudine che lo fara’ sprofondare sottoterra di 20 metri.
    E non hai idea di come, in giorni come questi, vorrei essere in Italia tra cari amici e familiari…

    Mi piace

    • Manipolare? Lasciamo stare il discorso, che ora che Attila è lontano e sto ripercorrendo le tappe della storia mi si rendono chiari tanti meccanismi. L’unica mia giustificazione è che l’accerchiamento di uno psicopatico difficilmente era completamente respingibile da una nelle mie condizioni di lotta al fronte H24.

      Per esempio, io sostenevo di essere quella forte, che sapeva dirgli di no, ma in realtà lui tampinava con 1000 richieste al giorno, e anche se ne respingevo 999 e avevo l’impressione di avergli detto sempre no, alla fine, magari su una piccola cosa, cedevo.

      E così un giorno gli controllavo l’e-mail, un giorno gli scrivevo il curriculum, un altro… va be, lasciamo perdere.

      Diciamo – per esempio intendo – che se uno ti chiede l’appartamento, la macchina, trentamila euro e tu no, no, no, e ogni volta una discussione, una lite, un rinfaccio, un braccio di ferro, e poi alla fine ti chiede una sigaretta tu la sigaretta prendi e gliela dai, non ti va di appesantire la tua vita con un’altra lite interminabile per una scemenza del genere. E così, zitto zitto (si fa per dire), mi parassitava.

      Il suo problema è stato aver voluto strafare, perché anche sulla Grecia aveva vinto su tutti i fronti: ha voluto metterci la ciliegina sulla torta, e questo ha dato alla figlia la coscienza di chi è lui, a me ha restituito la libertà, e probabilmente a lui costerà un patrimonio.

      Certo, lui il patrimonio non ce l’ha, ma come mai uno così malmesso riceve una cospicua eredità e prontamente la dona a terzi, senza tenere per sé un centesimo? Ora, le cose sono due: o è vero, o non è vero. Se è vero lo interdicono, se non è vero lo spennano.

      Mi piace

  23. dani, concordo, le fantasie si perdono. perché dopo un po’ ti rendi conto che non sono realizzabili, non lo sono mai state, e quindi si dissolvono. magari i grandi scrittori riescono a sublimarle su carta. ma io non sono uno di loro.
    scusate oggi e’ una di quelle giornate in cui sono divorata dalle preoccupazioni per i figli, e sinceramente vedo tutto nero.

    Mi piace

    • @Marty: oggi è tutto nero, poi la vita inevitabilmente s’aggiusta. Sai quante ragazze madri (perché è questo che tu sembri essere), una volta uscite dalla loro situazione si sono voltate indietro impressionate dalla strada percorsa, continuandosi a chiedere come avevano fatto ad affrontare tutto e uscirne?

      Mi piace

  24. Ify: il tuo ultimo commento mi ha colpito. Quando mi definisci una “ragazza madre”. Non so perché. Mi ha colpito e mi ha fermato.
    Ed hai ragione. Ho vissuto la mia maternita’ da sola e con enorme ingenuita’. Come se avessi avuto i figli a sedici e diciannove anni. La differenza e’: quando un’adolescente ha un figlio, e’ immediatamente circondata da familairi, amici e servizi sociali che si prendono cura di tutto. Io invece, siccome avevo trent’anni, non mi sono ritrovata nessuno. Tutt’ora praticamente i figli si stanno “crescendo da soli”. Saranno loro che dovranno impressionarsi della loro strada percorsa, quando saranno grandi. Perché crescere cosi’ e’ innaturale e pericoloso.
    Il merluzzo a differenza di attila non chiede. Prende e basta. Si e’ preso la mia vita. Non ha mai voluto i figli, l’ha detto anche chiaramente in piu’ di un’occasione. Adesso ogni ora passata con loro la vive come una penitenza, un sacrificio, qualcosa che “deve” fare. La differenza e’ che io invece amo qualsiasi momento vissuto con loro perché li ho davvero voluti. Lui vive nell’agio con uno stipendio enorme e non e’ in grado di dare nulla. Io invece mi conto i centesimi in tasca e do tutto. se non posso materialmente, allora do’ me stessa. E’ questo che mi ha fregato: non sono abituata a prendere, come ha fatto lui tutta la sua vita.
    Ecco la mia ingenuita’. E rimane fortissima la convinzione dell’origine psicosomatica dei malesseri di mia figlia. Rivuole sua madre. Vivere con il padre e’ come vivere nel reparto surgelati di un supermercato: so benissimo come ci si sente, l’ho provato sulla mia pelle per anni. Vuole stare con me, mi rivuole perché non ha nessun altro. Solo il figlio autistico riesce a sopravvivere con il padre per qualche periodo, entrambi si rinchiudono in stanze diverse ognuno a fare le loro cose (e questo sta apportando danni enormi al figlio).
    Forse un giorno mi guardero indietro impressionata. In questo momento pero’ mi chiedo come faro’ mai ad uscirne.

    Mi piace

    • Anch’io avevo trentaquattro anni, e nessun diritto a un aiuto. Al netto delle spese, mi rimanevano quattrocentomilalire per andare avanti, mentre lui si teneva due appartamenti, uno dei quali messo a disposizione di una bionda.

      Lui non lavorava, ma io dovevo segnare la figlia a tempo pieno, e pagare una quota enorme, perché non ce la facevo ad andarla a prendere presto, e lui non poteva perché aveva sonno e dormiva. Mezza giornata in una casa, mezza giornata in un’altra.

      Poverino, magari era il cambio letto che gli creava problemi!

      Mi piace

    • Marty, una domanda: ma pure il tuo quando l’hai conosciuto sembrava normale? 😯

      Mi piace

  25. No, ed e’ questa la cosa grave che non mi perdonero’ MAI. Il merluzzo aveva enormi problemi quando l’ho conosciuto. Ed io mi sono detta: glieli risolvo, e’ la mia missione. Ne faro’ un uomo.
    Pensa che idiota che sono stata. MAI cercare di cambiare una persona. Quello non e’ amore, e’ pieta’. Lui si e’ fatto una carriera sulle mie spalle, mi ha succhiato tutto e mi ha lasciata vuota, senza dare nulla in cambio. Ed i suoi problemi sono peggiorati.
    Mai cercare di cambiare un uomo, Lo si prende per com’e’, senza volerlo un centimetro diverso. Quello e’ amore.
    Se si vuole cambiare qualcuno, allora meglio andare a cercarsi un’altra persona.
    dio mio quanto sono stata imbecille.

    Mi piace

    • Almeno ha fatto carriera. Attila non ne sarebbe capace.

      Mi piace

    • Comunque consolati Martina, ché tanto come si fa si sbaglia. Io non ho cercato di cambiarlo, ma l’ho lasciato e l’intenzione, come dici tu, era di cambiare proprio soggetto: non me lo ha permesso.

      Mi piace

  26. dani

    Ho letto il vostro ultimo scambio, Martina e Ify, e vedo che insomma ve la siete passata proprio malino.. Io non ho avuto queste difficoltà economiche. Non pensate che stia chissà su quale stato di benessere ma almeno ho una casa e un lavoro e qualche soldino da parte (proveniente da altre fonti di mio personale diritto) che mi ha consentito almeno di non soccombere quando lo stipendio era al limite. Un exmarito che non è stato così tremendo da alcuni versi ma di difetti se ne contano eccome.. o forse lo sono per me che sono così diversa da lui. E come mai queste differenze no le ho capite a suo tempo? O forse le ho viste ma non gli ho dato la giusta importanza..ho visto lucciole per lanterne compreso quel sentimento che credevo amore. E questa mia incapacità mi tormenta e tormenterà a vita ormai. Era un calesse.. Fatto sta che pian piano si è tutto logorato inesorabilmente.. Eravamo in quattro in quella che avrebbe dovuto essere una unità e ora siamo quattro individui a sè…
    Ed io mi sento e sono completamente vuota.. da avere appunto perso fantasia e voglia di fantasticare..

    Mi piace

    • @Dani: io non avevo entrate extra, e la casa la stavo pagando, ma non ci ho pensato per un attimo a soccombere: mi sono rimboccata le maniche e ce l’ho fatta. Certo, avevo la forza di un Toro, che forse (sicuramente) ora non ho più, però ora in compenso ho altri mezzi, la casa è mia, etc.

      Te l’ho detto, quali che siano le difficoltà (finché non toccano la salute) difficilmente mi faccio sopraffare: spes ultima dea, disperazione non avrai il mio scalpo!

      Comunque non dimenticare che prima di Attila ci sono stati almeno un altro paio di individui, in teoria più presenti e incisivi nella mia vita. Non ci siamo fatte mancare niente 😆 , abbasso la noia! 😛

      Mi piace

  27. cavaliereerrante

    Queen @Ifigenia-37 ( già siamo con questo a “50”, lo sapevo ! Supereremo presto il record de “I Preliminari”, senza dubbio ! ), ……………ehm …… e chi ha detto che l’ Amore “deve” essere ‘ruggente’ per sessant’ anni ?
    Se si parla di quotidianità che dia respiro ( rispetto ad una passione travolgente che invece lo toglie ! ) ad una coppia di ex innamorati ( già ventenni, ed ora più che collaudati ), non c’ è dubbio : il Post ‘martiniansplendidiano’ è buono ! E regola, con onestà e rispetto per la diversità uomo-donna, la vita della coppia ormai ‘assestata’ e incline ad una vita pacatamente serena e possiblmente e lealmente comoda per entrambi !
    Ma nel leggere l’ ormai famoso decalogo, salvo errori o mia cattiva interpretazione, non si parlava di questo dolce tran-tran .
    Mi sembrava di aver capito che “i dieci comandamenti” mirassero ( come i loro confratelli scolpiti sul Monte Sinai miravano al Paradiso dei Cieli ) al Paradiso della Felicità della Coppia .
    Per questo, mi ero arrischiato a suggerire : ma con l’ Amore e la passione, che c’ entrano quelle pur virtuose regole ?
    Lo ripeto ancora, questo sentimento travolge ed è imprevedibile !
    E se ne frega, ahinoi, di ogni regola o aspettativa o rifiuto !
    Viene all’ improvviso e, come un’ ondata non prevedibile spazza via il laborioso castello di sabbia costruito dal bambino sulla battigia, così lui spazza via ogni previsione o fermo proposito !
    E non è detto poi che duri ‘per sessant’ anni’ ! Talvolta viene, stravolge le carte e, ahimè, vola già via !
    Forse dovremmo umilmente imitare Socrate ed affermare : “Questo solo sò di sapere sull’ Amore : di non sapere” !!!

    Mi piace

    • @Ser Bruno: dicono che le aspettative create dai romanzi d’amore abbiano distrutto più coppie di amanti e difficoltà economiche.

      Un’avventura, una passione, è una cosa, una vita insieme, abbenché sostenuta da un amore infinito, è un’altra cosa.

      Mi piace

  28. @cavaliere: nel mio caso non ci fu ne’ amore travolgente ne’ passione. E’ questa la cosa piu’ triste di tutte: ho un deserto alle spalle.

    Mi piace

    • @Martina: ha detto bene, alle spalle.

      Magari davanti a te c’è una vallata lussureggiante. Tifiamo per te! 😉

      Mi piace

  29. sabby

    una coccola che vorrei è quella dopo l’amore,
    magari addormentarsi abbracciati, non dico tutte le notti perché io non potrei neanche addormentarmi, ma in quelle occasioni ;-), quando il desiderio carnale si è sopito, cullarlo ancora tra le braccia, trovo questa cosa molto bella.

    Mi piace

    • @Sabby: credo sia un desiderio di tutte noi… 🙂

      Mi piace

  30. Ho letto ancora una volta tutti i commenti.
    Non so bene interpretare perchè in questo blog ed in altri si “sortiscano” persone che hanno passato nella vita le medesime “offese” se così vogliamo dire.
    Tanto sta che alla fine da una spinta scherzosa di parlare di desideri coccolosi si finisce col parlare delle profonde ingiustizie o avarizia della vita.
    Da quel che so io tra di voi sono la più grande (e non si tratta solo di volume 🙂 ) ho vissuto in modo incasinato e pieno di stupide illusioni. Mi sono messa in situazioni impossibili e pregiudizialmente aride. Ho combattuto con eventi che avrebbero spossato un uomo non meno forte di Maciste. Ho sperato di cambiare uomini ai quali cambiare non passava neanche per l’anticamera della mente. Ho avuto a 34 anni un figlio totalmente da sola, fortunatamente con vicino una famiglia che bene o male si è prestata a supportarmi. Ma me la sono cavata preponderatamente da sola. Ho quasi realizzato un sogno, se lo consideriamo da un punto di vista formale, ossia ho sposato il padre di mio figlio quando il bambino aveva 7 anni e sono rimasta vedova quando ne aveva 12. Dicevo quasi realizzato perchè quell’uomo era comunque inadatto sia prima del matrimonio che dopo. Pensare di cambiare un uomo, vuol proprio dire che quell’uomo è ovviamente non adatto a te. Come dice Martina è un errore fondamentale. Nel periodo che intercorre tra la mia adolescenza e il matrimonio, ho affrontato problemi di ogni genere, da quelli economici a quelli affettivi. Durante e dopo la morte di mio marito ho vissuto una solitudine affettiva che mi portavo dietro dall’infanzia. Inevitabilmente la scelta di vita è sempre stata mia e lo sono state le responsabilità. Merluzzi ed Attila sono presenti nella mia vita, ma ho sempre pensato di farci fronte, pia illusione, si sa che comunque riescono a massacrare la tua autostima (avendone) e la forza di andare avanti. Non mi sono fatta mancare nemmeno l’ulteriore errore del nuovo compagno più giovane che cercava in me protezione materna e un rifugio per poter soddisfare le sue insulse necessità. Praticamente si è creato un antro inaffrontabile che ha chiuso al mondo intero e dal quale piano piano ha escluso pure me. E’ come aver tentato di crescere un bambino che non cresceva. Qui per fortuna non ho tentato di cambiare nessuno, quando l’ho messo di fronte alle sue inefficienze e al suo comportamento inadeguato, piuttosto che affrontare la realtà è letteralmente fuggito. Nell’antro aveva fatto entrare un’altra con ogni probabilità, ma non ha mai avuto nè la forza nè il coraggio di ammetterlo. Per fortuna alle mie spalle avevo abbastanza storia da poter sopportare una così piccola perdita. E poi ho ritrovato lui. L’uomo che avevo conosciuto a16 anni che riincontrato oggi in età più che matura è diventato la mia ragione di vita (oltre ovviamente a mio figlio). A quel tempo le affinità e le nostre potenzialità ci avevano messo di fronte ad un sentimento che ci aveva terrorizzati. L’anno che ci vide insieme era il ’68 con tutto quello che ne consegue di aspettative (poi deluse) e di evoluzioni (queste sì invece mantenute). Oggi abbiamo ripreso un discorso che fin da allora parlava di rispetto e partecipazione, di affetto e passionalità, condividiamo due figli, la sua ed il mio, che in qualche modo potrebbero essere “nostri” per caratteristiche caratteriali, riprendiamo un filo abbandonato allora. Un sentimento che non chiede ninete, ma che riceve tantissimo anche senza chiedere. Non mi dilungo sulla mia fortuna come non amo descrivere le enormi difficoltà che ho passato, voglio solo mostrare un’alternativa. Anche io non avrei mai più creduto di affidare la mia vita a qualcuno, anzi veramente non l’avevo mai fatto malgrado il matrimonio. Non avrei mai pensato di trovare quello che cercavo, anche senza cercare veramente, ma mi è successo. Questo è un colpo di culo, come già detto, ma è anche frutto di un’esperienza che mi ha formato. Mai più pensare di cambiare un uomo, mai pensare “io ti salverò”, mai vestirsi da crocerossina o da badante, mai e poi mai dimenticarsi di sè stessi e aggiungo mai farlo totalmente per nessuno, neanche per i figli. Per mia esperienza so che rinunciare alla vita per loro, ossia rinunciare a quella piccola parte che ci conserva noi stessi, è un’altra cavolata enorme. Nessun figlio cresce decentemente con una madre (o un padre) che si annulla, che vive solo di riflesso. Ogni figlio ha diritto ad una madre (o padre) che conservi le sue potenzialità indipendenti dal figlio stesso.
    Questo lo dico per Martina che sta massacrando la propria vita per provvedere ai figli. Lasciare il lavoro (per quanto duro sia) con la motivazione di accudirli è un’altro errore imperdonabile. A quante cose hai rinunciato fino ad ora? Perchè lui ti manipola? L’ha fatto prima con il fatto che era lui a provvedere al mantenimento e oggi per il fatto che è lui a non provvedere alla stessa cosa. E tu Martina che fai? Rinunci a lavorare per provvedere a loro e allora come farai? Dovrai dipendere ancora da lui e dal suo mantenimento. Non ti sembra un circolo vizioso? Certo l’avvocato provvederà, ma tu sarai in grado di reggere come essere umano che ha i suoi diritti? Ci credi davvero che potrai ottenere la tua libertà e la tua autonomia dal merluzzo? Sarai così lungimirante?
    Stessa cosa devo dirla a Ify (con la quale non ho la stessa familiarità, per questo mi scuso di intervenire così addentro alle sue cose). Il rapporto con Attila è ovviamente ed evidentemente malato. Lo è anche perchè sembra lui un essere praticamente “malato” ovvero “alla frutta”, ma nemmeno tu cara Ify scherzi. Sei stata coraggiosa e hai preso decisioni forti, ma hai messo in condizioni questo uomo di poter intervenire pesantemente nella tua vita. Ora se dimentichiamo quel che è fatto nel passato deleghi per il tuo futuro un tribunale a levartelo di torno. Giustificato e pure corretto, ma potenzialmente irrealizzabile. Non credi che il suo rapporto (malato o irrazionalmente instabile) con tua figlia sarà il ricatto per l’eternità? Sarà che malgrado il suo comportamento odioso e disprezzabile nei tuoi confronti, tu abbia messo lo stesso, pesantemente, una ipoteca sulla tua vita?
    Non vorrei aggiungere altro, anche se sarebbe corretto dire che non sto dando giudizi e nemmeno consigli, pensando poi da che pulpito provengono, solo che mi sento legata a questa “famiglia blogger” molto di più di quello che ammetto. MI pare che cercare di far chiarezza sulle vostre storie sia in grado di far chiarezza anche sulle mie.
    Certo io sono fortunata, oggi esprimo sogni coccolosi che sono anche realtà coccolose. Mica che SerMario sia un uomo perfetto, anzi, di difetti ne ha pure lui in quantità industriale, eppure è ok perchè , pur se recalcitrante, sa mettersi quotidianamente in discussione. Sarà che ha poche certezze come le ho io e quelle poche riguardano i nostri vicendevoli sentimenti, pur se nell vita a tutti e due ci è stato dato molta palta da scavare.
    Scusate la prolissità e l’interventismo. So che si dovrebbe essere sempre leggeri e generici in questo mondo, ma oggi mi sono presa la libertà di parlare di me e di voi in modo specifico, forse troppo personale e di questo se vi ha offeso mi scuso.
    Un abbraccio materno
    Ross

    Mi piace

    • @Ross: cara amica, tanto per cominciare, grazie per il tuo intervento, per le tue parole, per l’essere qui con noi e per il tuo considerarci famiglia: anch’io vi vivo così, e l’affetto che vi porto è profondo e sincero.

      Per quanto riguarda me (e credo pure Martina), la vita che ci è toccata in sorte l’hai ben analizzata, ma quale alternativa avrei avuto? Sì, credo anch’io che non me lo toglierò mai dai piedi, e spero di venir meno almeno qualche giorno dopo di lui, per salire al cielo col ricordo di com’è la vita senza di lui, per aver respirato in santa pace almeno un attimo prima di partire per una nuova avventura.

      Io ripensavo a tutti i trascorsi con lui, e mi sono resa benissimo conto di dove l’avrei potuto e dovuto fermare. Solo non posso pensare a nessun cambiamento che non portasse alla nascita di mia figlia, tutto è accettabile in cambio del fatto che lei ci sia: qualsiasi cosa, qualsiasi diversa azione, riuscirei a collocarla soltanto “dopo”, e dopo non c’è stato più modo.

      Delego il tribunale? E chi dovrei delegare, una banda di picchiatori? Un killer? E’ chiaro che da sola non è stato possibile risolverla, e quando uno non ce la fa da solo la cosa più saggia è chiedere aiuto.

      Anche per quello che dici a Martina, non sono completamente d’accordo. Oggi per lei non sacrificarsi per i figli sarebbe andare contronatura, e sarebbe un’azione che comprometterebbe il suo rigore morale e la sua autostima. Non importa quello che faranno i figli domani, lei è responsabile di quello che fa lei oggi, non i figli domani. Lei li ha messi al mondo, lei si sente in dovere di pensarci, lei ci pensa, ed io mi levo tanto di cappello, l’appoggio, l’approvo, e se mi sarà possibile la sosterrò con ogni mezzo.

      A me non importa di quello che dovrebbe fare Attila e non fa, e credo che Martina abbia lo stesso identico umore nei confronti del Merluzzo. Noi facciamo quello che ci dice il nostro amore per i figli e il nostro codice morale, quello che sarà dopo sarà dopo. Non mi sento votata a un sacrificio che un giorno le rinfaccerò, ma mi sento più semplicemente in lotta per difendere ciò che ho costruito e a cui tengo.

      La vittima sacrificale già la faccio sul lavoro ma, saltando di palo in frasca, oggi pensavo anche a questo: immaginavo un ipotetico colloquio col mio capo, simile a tanti altri reali in cui più o meno il messaggio è sempre lo stesso, o ti adegui o soccombi.

      Pensavo giusto che se dovesse riattaccare ancora una volta con lo stesso disco, gli risponderei “Hai presente quella canzone di Venditti che dice ‘ti sei salvato o sei entrato in banca pure tu’? Ebbene, mettiamola così: tu sei entrato in banca, io mi sono salvata”.

      Che c’entra? C’entra che le scelte di vita, il nostro modo di esistere, l’etica che ci porta a compiere certe scelte, non va a settori: siamo sempre uguali, con noi stessi, con gli altri, nel lavoro, nei sentimenti.

      Io credo che tu ti sia salvata, con un po’ di fortuna che pure ti spettava dopo tanto patire.

      Anche io e Martina stiamo lottando per salvare noi stesse e, possibilmente, coloro che amiamo.

      Mi piace

  31. @Martina cara: non sai a noi q

    Mi piace

  32. @Martina cara: non sai a noi quanto piacere farebbe averti qui. Naturalmente io non mi dilungo, l’ha già fatto la mia cara Ross. So solo che oggi è i miei giorni fortunati e la fortuna è più bella quando può essere condivisa. Certo ognuno ha pasasato le sue, delle mie non parlo e sono state leggere, è facile quando sono, appunto, passate. Abbraccio tutti.
    P.S. scusate per il precedente commento che il sistema ha registrato appena iniziato. Misteri dell’informatica.

    Mi piace

  33. cavaliereerrante

    Cara Lady @Martina d’ Irlanda, ho visitato spesso le rive dei tuoi bellissimi Post, in uno anche commentandoti ( ma senza ricevere risposta ), e conosco la tua Storia così come l’ hai narrata .
    Non fu passione travolgente ? Può darsi, se l’ affermi tu ! Ma non fu neanche Amore e quindi, da questo punto di vista, anche tu non lo conosci ! Quanto al ‘deserto dietro alle tue spalle’, mi sembra invece ( sempre per quello che leggo ) che tu, a costo di sacrifici non lievi e di fatiche insolite per una Donna, abbia lasciato giardini fioriti e bellezza comunque . E Figli che stai crescendo bene, nutrendo nel cuore “fondate speranze” di poter un giorno riaffacciarti in Italia, con una buona posizione economica che ti sei guadagnata .
    Sono in una cosa non concordo con te : nella tua disillusione in amore e nei tuoi propositi ( ai quali non credo ! ) di aver chiuso con gli uomini .
    Come già detto l’ amore è imprevedibile e improgrammabile, e l’ ottima Lady @Ross e Ser @Mario ne sono un tangibile, e romantico, esempio ! Nè credo, come afferma Lady @Ross con ‘vivace espressione’, che il suo fu un “colpo di culo” . Penso piuttosto che fu un arcano e improgrammato ritorno, a prescindere da ‘decaloghi e sermoni’, dell’ amore mai spento !
    Queen @Ifi-54 ( accipicchia che ritmo ! ), Amica mia saggia e coraggiosa, continui a destreggiarti tra “buon senso” e “vita tranquilla”, frenando la tua personalità con l’ aria della ‘brava massaia di casa’ e di colei che, avendo tutto vissuto, non si aspetta più niente ‘da quel punto di vista’ !
    A mio contestabilissimo parere, sbagli di grosso !
    Verrà anche per te ( almeno io, te l’ auguro con fraterno affetto ! ) una passione che manderà a gambe all’ aria tutti i tuoi saggi propositi !

    Mi piace

    • @Ser Bruno: non è vero che mi aspetto più niente, semplicemente non ci conto, e certo non ci conto per risolvere la mia ragione di esistere.

      Poi, se il Principe Azzurro arriva, ben venga (e che non sia l’Azzurro di Fiona perché sia chiaro, anch’io come lei, in quel caso, scegliere Shreck!).

      Mi piace

    • Ecco il principe aborrito da ogni donzella (e togliete il volume, per carità!):

      Mi piace

  34. Anch’io amo le coccole, prima e (soprattutto) dopo. Vuoi vedere che noi maschietti non siamo tutti proprio così differenti. Credo che Ross intendesse che tutto è importante ma da vivi. Prima di tutto bisogna mangiare e dare da mangiare, a questi figli. A te, Ifi, e alla cara Martina, vi auguro di trovare la persona giusta. E’ tutto più facile con lei al fianco. Se tornasse, si facesse vivo IL MUTO, l’ultima impresa (raccontata) di Ross troverebbe pane per i suoi denti. Non alzerebbe la voce perché è solo una donna. Non prepotenterebbe. Non farebbe nulla di quello che già ha fatto o che potrebbe fare un Attila o un Surgelato. Lai si sentirebbe più forte. Lui se la vedrebbe anche, e soprattutto, con me. Oggi una cosa che apprezzo di Ross, una tra le tante, è che sa e ha saputo guardare anche a domani. Certo ha sacrificato e patito. Più di quello che racconta ed è disposta ad ammettere. E se ne è sempre rimproverata. Addesso me la coccolo perché se l’è guadagnate quelle coccole. Siamo fortunati ma siamo anche la dimostrazione che la fortuna può bussare all’improvviso.
    Un caro saluto e un abbraccio.
    P.S. l’invito è sempre valido e quando Ross ha detto “se ti sai adattare” si è espressa in modo fin troppo enfatizzato. La stanza degli ospiti è sempre libera ed aperta.

    Mi piace

    • A Venezia? Non mancherò modo, desidero tanto tornarci e portare mia figlia che non l’ha mai vista 😀

      Mi piace

  35. cavaliereerrante

    Saggia Queen @Ifi-63 ( se andiamo a questa velocità, stasera frantumeremo il record de “I Preliminari” ! ), “adesso” riconosco la mia Amica, disincantata sì, ma senza necessità di celare il suo romanticismo di fondo, e soprattutto senza tarparsi le ali .
    Non ci conti e non ci fondi il tuo futuro, @Ifi ?
    A mio avviso fai benissimo !
    Poichè il sentimento d’ amore nasce libero e improgrammato, e a ben vedere preferisce maggiormente chi non l’ aspetta ( o finge di non aspettarlo ) anzichè “spettatori interessati” !

    Mi piace

    • @Ser Bruno: eh no caro Cavaliere Errante, se una fa solo finta di non aspettarlo purtroppo non funziona1 😉

      Mi piace

  36. sabby

    non sono tanto convinta invece che sia un desiderio di tutte le donne, 🙂
    ci sono donne che dopo aver fatto l’amore vanno in bagno e poi tranquillamente vanno a letto a dormire (se è notte) 😉
    credo sia comunque legato al carattere di ognuno,
    una mia ex amica mentre faceva l’amore pensava alle cose da cucinare l’indomani, figuriamoci alle coccole dopo…!!! 🙄

    Mi piace

    • @Sabby: una volta, nel mentre, mi capitò di pensare se la bolletta della luce potevo pagarla anche in banca o dovevo andare per forza alla posta. Fu il campanello d’allarme che, inutile raccontarsela, era tutto ineluttab ilmente e irreversibilmente finito.

      Non dirmi che funziona così a regime, qualunque sia il carattere della persona. Se tu stai facendo l’amore, e non il tuo dovere coniugale, a quello che devi cucinare l’indomani o alla bolletta da pagare non ci pensi proprio, e su questo sarei pronta a scommetterci!

      Mi piace

  37. sabby

    infatti cara ify va da sè che questo pensare “altro” è come dici giustamente tu un campanello d’allarme che dovrebbe spingere una donna, ma anche un uomo, a serie riflessioni riguardo il grado di passione all’interno della coppia

    Mi piace

    • @Sabby: io credo che, arrivati a quel punto, ci sia ben poco da riflettere: probabilmente, solo da prendere atto. 😦

      Mi piace

  38. Volevo rispondere a ross ma ci hai pensato tu, Ify. Hai scritto, parola per parola, quello che avrei scritto io, non sto a ripetermi. I miei figli hanno la priorita’ e soprattutto, voglio sottolinearlo, non hanno nessun altro. se stanno male ad esempio, le alternative sono due: 1. stanno da soli e non mangiano (non chiederei ad una quasi dodicenne di prepararsi da mangiare con la febbre) 2. ci sono io che li aiuto. Punto.
    Per cui, miei cari, adesso devo andare a licenziarmi.
    Alla prossima.

    Mi piace

    • @Martina: eh eh, una vita in prima linea qualcosa me l’ha insegnato!

      Buon licenziamento mia cara, siamo con te! 😉

      Mi piace

  39. cavaliereerrante

    Queen @Ifi-69 ( però, che numero !!! ), il “far finta” è solo strategico !
    Poichè gli Dei non devono accorgersene . Sono invidiosissimi della felicità degli Uomini e delle Donne !

    Ps. Scusami se vado, vagando di landa in landa, ‘off topic’ ! Ma se hai occasione di farti un week-end da queste parti, sappi che a Fano, fino alla fine di settembre, fanno un ‘Brodetto’ da sogno, con “tutte” le qualità di pesce previste !
    Ieri sera, il mio migliore Amico sua Moglie mi hanno portato in questa incantevole cittadina e a “La Perla” ho potuto mangiare questa portentosa zuppa di mare che, a mio avviso, non trova uguali in nessun posto ! Una cosa ‘divina’ che ci strappa alle malinconie immancabili e ci riconsegna al vivere felice e spensierato !
    Ps. 2 : ma veramente la tua ‘clono-suocera’ Lady @Lobòt è da queste parti ? Descrivimela se puoi, vorrei evitare ‘cattivi incontri’ !

    Mi piace

    • No, la Lobot è stata lì due settimane, ed è tornata il quattro settembre, quindi avranno fatto in tempo a disinfestare 😆

      Mi piace

  40. Vedo che la discussione gossipara è andata avanti e ha preso, come sempre accade con le donne, strade del tutto diverse da quella di partenza.
    Quindi, tanto per restare fuori tema, volevo anch’io esplicitare cosa penso e/o faccio dopo aver fatto l’amore.
    Dunque…… aspettate un attimo….. mi sembra di ricordare….. forse l’ultima volta……
    Ehm, potremmo cambiare discorso?

    Mi piace

  41. No no, un attimo!
    Ora ricordo benissimo cosa ho pensato dopo l’ultima volta che l’ho fatto!
    Sì sì, il berlusca aveva appena vinto le elezioni!
    (Quelle del 1994 eh…)

    Mi piace

  42. Infatti, volevo umilmente approfittare di questo spazio (Ify permettendo) per chiedere di mettervi una mano sul cuore…
    Cioè, per la prossima volta non dovrei dover aspettare che sia il centro-sinistra a avincere le elezioni!
    Anche perché, per come è messo, la vedo maluccio…

    Mi piace

  43. Potrei mettermi all’asta!
    (Ogni riferimento è puramente casuale…)
    Ehm, scusa Ify…

    Mi piace

    • @Aquila: hai ricevuto risposta privata (con offerta per l’asta in busta chiusa 😉 )

      Mi piace

  44. cavaliereerrante

    Ser @Aquila, ahimè !!!
    Dopo questo tuo multiplo intervento, penso che io e te, come ‘modelli di Maschi senza macchia e senza paura”, qui non abbiamo più ‘chances’ !!!
    Eccheccacchio, un rapace come te è dal ‘1994’ che …. ???
    Il PD ?
    Solleciterò gli Amici !
    Portando loro il tuo ‘accorato’ messaggio !
    E chissà che più che l’ acume politico, non potrà la solidarietà tra uomini in difficoltà !

    Mi piace

    • @Ser Bruno: solleciti gli amici? Le AmichE devi sollecitare, non gli AmicI: aho, ma per chi l’hai preso??? 😯

      Mi piace

  45. scusa Aquila, fammi fare un po’ di calcoli… ma tua figlia non ha intorno agli 8/9 anni? …1994? ehm… confusa.
    😀

    Mi piace

  46. cavaliereerrante

    Ehm …. Queen @Ifi …. gli Amici ?
    GLI AMICI DEL ‘PD’, intendevo ! Affinchè smettano di cincischiare e diventino, finalmente, una forza compatta in grado di ‘buttare a fiume’ il @nano di arcore e, con la vittoria del Centro Sinistra, consentire al mio imperdibile Ser @Aquila d ‘farsene un’ altra’ !
    Presentare @Aquila alle Amiche ( vogliose ) ???
    A @Ifi, scherziamo ????
    Va bene l’ amicizia ( e sotto questo aspetto, @Aquila, pur non vedente, non lo cambio con nessuno ! ), ma tutto ha un limite !
    Dopo quel record ( l’ ultima ….. nel 1994 !!! ), se lo presento a una Donna, quella mi sputa un occhio !
    A meno che ……………..
    @AQUILA abbia la memoria corta, e magari qualchedun’ altra …. ehm … magari se la sarà fatta nel 2006 ( vittoria striminzita di Prodi ed il Centro Sinistra ) . Oddio, non siamo al cospetto di Casanova, ma intanto ……. !

    Mi piace

  47. Scusate, vorrei fare una precisazione perché qui la situazione sta degenerando: Aquila ha detto “fatto l’amore”, non fatto sesso.

    Nel 1994 ha fatto l’amore, poi, da quell’anno in poi, solo lussuria.

    Mi piace

  48. beh pero’ anche la lussuria non si butta. eh? invece nel mio caso le gravidanze sono state dei veri e propri eventi divini. e dire che sono pure atea…

    Mi piace

    • @Martina: io non sono atea, e la gravidanza è stato un atto divino. L’atto immediatamente precedente leggermente meno. Davo pugni, urlavo, piangevo.

      Insomma, un uomo che si è fatto amare. E ancora sta a discutere. In questo momento gli ho riattaccato il telefono perché gli ho detto che se lui non versa i soldi per la bambina, per vederla si dovrà attenere alla sentenza del giudice, il giorno tal dei tali, dall’ora tale all’ora tale, come stabilito.

      Non può pretendere rapporti buoni unilaterali. Comunque, in causa, potrà chiedere il cambiamento delle modalità. Io, con lui, non ho intenzione di discutere.

      Mi piace

  49. Direi che ciò che mi rende felice è essere lasciata libera. Ma non con malizia o sacrificio. Sono felice solo con un compagno cui non pesi il mio andare, la mia voglia di spazio, le nostalgie improvvise, le incazzature che mi mandano a camminare sull’argine invece di tornare subito a casa. Come la “portaerei” del signor Malaussene.

    Mi piace

    • @verbasequantur: anche per me lo spazio vitale è indispensabile. Vorrei un uomo che mi lasciasse libera senza lasciarmi sola.

      Mi piace

  50. Uhm…
    Forse saranno state le elezioni politiche del 2001 (sempre vinte dal berlusca)?
    O le regionali del 2000?
    In ogni caso, anche se si trattasse delle elezioni del 2008, sarebbe comunque un caso da intervento immediato, no?
    Non dico di essere ancora in garanzia.
    Non dico di essere un “chilometri-zero”.
    Diciamo che potrei definirmi un USATO SICURO!
    :mrgreen:
    (visto che siamo allo “sputtanamento-day”…)

    Mi piace

    • @Aquila: il fatto è che le elezioni in Italia ci sono ogni due o tre giorni, ricostruire diventa impossibile.

      Mi piace

  51. Dimenticavo (l’età…):

    Mi piace

  52. cavaliereerrante

    E nò, Amico mio, non ti deprezzare !
    In fondo, ha ragione Queen @Ifi : il 1994 ( ma c’ era già quel quel figlio di putt….na del ‘nano di arcore’ ? ) fu “Amour fou” !
    E quello aiuta, giova alla reputazione di un Uomo, accresce il suo potenziale romantico .
    Un Grande Amore, e nulla più !
    Poi, e questo me l’ avevi tenuto nascosto ( ma non a @Ifigenia, ‘che te possino amm…tte !! ), fu solo lussuria, ardente passione a ruota libera !
    Altro che ‘usato sicuro’, qui siamo di fronte all’ usato strarodato e sempre funzionante, “l’ usato perenne” !
    Ergo, non ti crucciare !
    Troverai certamente un’ anima gemella .
    L’ HAI GIA’ TROVATA ????
    E dove ?

    Mi piace

    • Io credo che qua, se aquila incontra un’anima gemella col suo stesso curriculum, ci vorrà qualcuno che gli dia qualche ripetizione, ché io già me li immagino così:

      (cliccare sulla foto)

      Mi piace

    • Dimenticavo: chi si offre di spiegare dovrà essere molto chiaro, altrimenti andrà a finire così:

      Mi piace

  53. dani

    Aquila! La “principessa” frutto della lussuria??!! Naaaaaaaa…….

    Mi piace

  54. dani

    Ify.. davi pugni, urlavi, piangevi?!
    E gli hai concesso di vedere la figlia? No, io non lo avrei fatto nemmeno per amore della bambina. Anche perchè non sarei mai riuscita ad avere un minimo di fiducia nella sua figura di padre..

    Mi piace

    • Eppure…

      Mi piace

    • Comunque, se un giorno ci vedremo, davanti a una tazza di te (o caffè 😉 ), ti racconterò tutta la storia. Io credo di essermela riraccontata solo in questi giorni.

      Mi piace

  55. Uhm…
    Che sia stato dopo l’ultima votazione all’assemblea di condominio?
    Boh…

    Mi piace

    • Beh, quelle ci sono due volte l’anno, non staresti messo male.

      Se invece intendi l’ultima votazione in cui i condomini sono stati tutti d’accordo, io comincerei a preoccuparmi di una certa atrofia necrotica 😛

      Mi piace

  56. dani

    Dici a me ify? Te, caffè, cappuccino, aperitivo.. tutto ok. 🙂
    Ho tentato di vedere Annozero ma ormai sono così disgustata di tutto che.. mi sono addormentata e me ne vo a letto sul serio.
    Buonanotte..

    Mi piace

    • Beata te… io devo stirare… 😥

      Mi piace

  57. cavaliereerrante

    Ser @Aquila, a questo punto facciamo così !
    Recupera tutti i tuoi opuscoli ‘ancora sigillati’ ed apriamoli insieme studiandoceli con cura ed attenzione la materia .
    Poi, interroghiamoci l’ uno con l’ altro per controllarci reciprocamente la preparazione nel campo dell’ erotismo .
    Se superiamo la sufficienza ( io do il voto a te, tu dai il voto a me, ma con giudizio ‘super partes’ ), ripresentiamoci in questo gentile consesso, dopo aver ovviamente ripassato il ‘catalogo’ martiniansplendidiano !
    E lasciamo alle Milady il giudizio finale : se siamo cioè promovibili nella categoria “Maschi senza pecca e senza macchia” ( il che, essendo io regolarmente sposato, darà a te la possibilità di trovare un’ anima gemella che si trasferisca in parapadania ) o se, alla luce di quelle 10 mitiche regole e della preparazione acquisita ex plichi “DUE +”, siamo entrambi da ricovero a ‘Santa Calla’ !

    Mi piace

  58. mmm… io per atti divini intendevo dire che proprio sono stati cosi’ insignificanti che e’ come se non ci fossero stati. dopo di che non mi ricordo piu’ alcun atto. ok, anch’io mi sono sputtanata…

    Ify, sono sconvolta dalla tua storia. Concordo con il commento di Dani + altre cose che pero’ ti diro’ la prossima volta che vengo a Roma… 😦

    Mi piace

  59. Ecco…io…ad esempio…amarcord…

    …altri tempi. 😀

    Mi piace

    • @Bali: però, eri agile! E che voce stentorea… 😆 😛

      Mi piace

  60. Certo che tra te ed Aquila… ma che sta succedendo all’uomo italiano? 😉

    Ify: fatto 🙂

    Mi piace

    • @Martina: sicura che gli altri siano migliori? Se ancora sopravvive il mito del fascino latino…

      Mi piace

  61. Io… batto un colpo. Basta il NICK.

    Mi piace

    • @amandostramandoultramandoadorandoRoss: sì, qualcosa il tuo nick mi suggerisce… 😉

      Mi piace

  62. cavaliereerrante

    Troppo pessimismo, troppi ‘amarcord’ !!!
    Troppe esterofilie !
    Ha ragione Queen @Ifigenia-113 ( siamo già a questa quota ? ), se permane la fama di ‘maschi latini’ …….
    una ragione c’ è !
    O nò ?

    Mi piace

  63. 1000 volte preferibili ai merluzzi irlandesi. teoria concordata da molte donne di varie nazionalita’ residenti in Irlanda 😀

    Mi piace

  64. dani

    Decisamente meglio il “baccalà” italiano… soprattuto se alla vicentina e con polenta!! 🙂

    Mi piace

  65. dani

    pc. manca una “t” ma va bene lo stesso, no?

    Mi piace

  66. cavaliereerrante

    Lady @Martina, ti ringrazio a nome dei miei colleghi ‘italiani’ !
    Anche se, lo sai ormai da tempo, nutro per l’ Irlanda un amore antico e inossidabile, e non è detto che vagando di landa in landa, un giorno io non attraversi il mare e venga, finalmente, a baciare la Terra di San Patrizio sotto il suo azzurrissimo cielo !
    Ma gli “Uomini irlandesi” sono proprio così ?
    Lady @Dani-117 ( cacchio, qui arriviamo a 200 ! ) : ‘baccalà alla vicentina e con polenta’ ? Il “maschio italiano d.o.c.” ????
    Pussa via !!!
    Attenta a te, potremmo vederti, di rimando, come una bella “quagliotta en sarcofage”, e se ricordi il Film “Il pranzo di Babette”, capirai che è un complimento !
    O almeno sembra .

    Mi piace

  67. Io adoro gli uomini che mi fanno ridere… basta questo e sono cotta!!! A volte a mio discapito…

    Mi piace

    • E allora ti presento Attila. Lui fa ridere tanto. Generalmente è l’anima della compagnia, da cui il detto:

      “Gli spassi di strada sono le tribolazioni di casa” 🙄

      Mi piace

  68. “Attila”… un nome un programma! :mrgreen:

    Mi piace

    • Veramente Attila è il nick che gli ho dato io, stavolta è stato il “programma” ad avere generato il nome!

      Mi piace

  69. Premetto di non avere letto gli altri commenti… 123 sono davvero troppi per il poco tempo che ho; i due blogger che linki dicono entrambi cose molto vere, anche se cmq pure una donna o uomo che li seguisse tutti non si garantirebbe la felicità di coppia!

    Quanto a me, che dire? So benissimo cosa mi renderebbe felice, alcune cose sono già nell’elenco di splendido, altre le tengo per me, una la condivido: una donna che condividesse la mia passione per ballo e discoteca

    Non è una coccola? Dipende dai punti di vista!

    Mi piace

    • Caro Fra’, non siamo proprio fatti l’una per l’altro: detesto le discoteche!

      Poi, dipende, a scuola di ballo mi ci vorrei segnare.

      A proposito del tuo poco tempo, sei davvero mooooooooolto latitante! Spero che sia per cose buone, ma senza te e Mrs President la blogsfera non è la stessa cosa.

      E’ sempre un piacere averti qui (anche se non mettiamo musica a palla e luci psicadeliche 😉

      PS: ai vecchi tempi avresti smaltito i commenti a mano a mano che venivano pubblicati, e non te ne saresti trovato 123 arretrati! 😉

      Mi piace

  70. Godot: gli uomini che ti fanno ridere in quali momenti?
    😯
    Comunque, per tornare a bomba (come diceva sempre Osama alla moglie), quando un uomo e una donna si incontrano, dovrebbero scambiarsi una “ceclist”, come si dice in linguaggio manageriale, che poi scambiandosela ognuno dei due si sa regolare su cosa vuole e cosa sa fare l’altro/a.

    Mi piace

    • Beh, non credo intendesse nei momenti in cui dovrebbero farti urlare o mugolare 😆

      Non è la prima donna che sento affermare una cosa del genere. Anche per me il sense of humour è importante (indispensabile), però non penserei mai a un’anima gemella come a uno che mi faccia ridere.

      Quella della check list mi pare una proposta interessante. Io la feci, sapete?

      Andai ad Agenzia Matrimoniale, sì, proprio quella di Marta Flavi e, riguardando la registrazione, mi sono resa conto che tra le le richieste non c’era un minimo dettaglio fisico: ma cosa volete che me ne importi se un uomo è biondo, o bruno o gli occhi sono verdi o marroni? Io voglio un uomo che “sia” in un certo modo, non che “appaia” in un certo “formato”.

      Naturalmente, io non ho trovato nessuno, mentre chi richiedeva caratteristiche fisiche particolari qualcuno l’ha trovato: in fondo, gli uomini biondi esistono, e bruni pure, e con gli occhi verdi, e marroni, e neri, e azzurri, e di una tale altezza. Se volete, pure con un carto reddito, posizione sociale, patrimonio immobiliare…. tutto si trova, fuorché la mia anima gemella! 😦

      Mi piace

  71. Mmmhhh non so se è così giusto non tener conto in maniera radicale dell’aspetto fisico.
    Da parte di una donna nei confronti di un uomo, dico.
    Certo che non stiamo parlando di tronisti. 🙂

    A me piacciono (quasi sempre) le donne che ridono di quel che dico.
    Come quando le invito per una serata alla pizzeria “Bella Napoli” – forno elettrico – a cui segue la visione del “Decalogo” di Kieslowski in lingua originale al cineclub,e le chiacchere sulla panchina del parco pubblico per veder le stelle (peccato che di solito piove).
    Ecco, quando io sussurro “sarebbe bello passare la notte insieme”, loro si capottano sempre dal ridere. 😕

    Mi piace

    • Ti piacciono le donne che ridono di quello che dici? Ora ho capito qual è il nostro problema, ti prendo troppo sul serio!

      Scherzi a parte, con tanti uomini mi trovo bene per il loro spirito, li trovo compagnie piacevole, ma non è requisito sufficiente per essere l’uomo della vita (e mando di un pezzo, e neppure di una sola notte se del caso). L’attrazione nasce dalla testa, ed è un insieme di tante cose.

      Comunque, per la cronaca, a me la pizza scongelata nel forno elettrico piace da morire, il Decalogo di Kieslowsky in lingua originale è la mia passione, adoro chiacchierare su una panchina (v. ricordi della prozia) e guardare le stelle anche se piove e se mi sussurrerai di passare una notte insieme magari mi capotterò dal ridere, soprattutto se sarà alla stazione, dopo aver perso l’ultimo treno, indicandomi una panchina (già parzialmente occupata). 😛

      Mi piace

  72. cavaliereerrante

    …. dal ridere Ser @Balibar ???
    Prima ancora di aver estratto ed aperto gli ormai mitici ‘opuscoli’ di DUE + ???
    Bah, queste Donne !
    Non apprezzano il romanticismo, o quanto meno l’ erotismo ‘fai da te’ che, non di rado, riserva agli addetti sorprese piacevolissime !
    Lady @Godot, che piacere re-incontrarti in casa di Queen @Ifigenia ( cacchio ! Sto al numero 129 ? Qui, dobbiamo arrivare a 200, bojaccja chi molla prima ! ) !
    Una cosa però non l’ ho capita : tu ridi ( a tuo discapito ?!?! ) ‘urlando e mugolando’ oppure mugoli ed urli ‘ridendo’ ( a discapito questa volta dei tuoi ‘simpatici’ Compagni ) ????
    Ser @Aquilamanageriante, “CECLIST” ???
    Pensaci bene, saremmo tutti fregati !

    Ps. per Lady @Godot : a parte il fascino del nick, per carità di dio ! Se incontri ‘attila’, o cambi strada ( se ti è possibile ), o sparagli subito ! Te lo consiglia un Amico, benchè un ‘romano’ che adora le ‘pizze napoletane’ fatte a Roma da Pizzaioli napoletani dimoranti ‘per passione’ nella Città dalla perenne bellezza !

    Mi piace

    • Cari amici, la festa è in pieno svolgimento e io sono arrabbiata con mia figlia, perché non si trova il capo per scaricare le foto dalla macchinetta. Io le tengo sempre nella scatola, che lei ha voluto gettare, in questi ultimi giorni ha messo tutto a posto per far trovare le casa a posto per le sue amiche, con il risultato che è vero che la casa è lustra e accogliente, ma tutto è infilato dappertutto, senza nessun criterio, e qualunque cosa cerchi “che ci sia ognun lo dice dove sia nessun lo sa”: praticamente un incubo.

      Ieri siamo andate a fare la spesa, abbiamo speso un botto (poco meno di quello che ho speso l’anno scorso per invitare al ristorante tutta le classe). Decide che non prepara il buffet da prima perché vuole che le amiche vedano com’è perfetta la sua stanza, e tanto dopo prepareranno insieme. Io le ho chiesto duecento volte ieri al supermercato se dovevamo comprare la tovaglia di carta o aveva già pensato qualcosa, ho insistito perché comprasse ciotole e ciotoline intonate, piatti vassoi…

      Poco fa mi hanno chiamato per scattare una foto e mi si sono rizzati i capelli in testa: praticamente hanno preso le sporte della spesa, le hanno rovesciate sul pavimento, e si sono sedute tutt’intorno all’arrembaggio.

      Loro, si stanno divertendo un mondo (almeno credo, stando all’eco delle risate che giunge da queste parti… ), io… va beh, io sto qui con voi, senza neanche poter condividere la foto dell’evento 😯

      Ho provato a proporre un telo sul pavimento, sono stata richiamata all’ordine e messa delicatamente ma con fermezza alla porta.

      Mi piace

  73. Ifi… mmm è un androide!? Vabbè… procedi con le presentazioni!

    Aquil8 non sei tu se non pensi maleeeeeeeeeeeee!

    Ser Bruno… non sei tu se non pensi male!!!

    … ovviamente meglio spiegarmi… a mio discapito perchè se un uomo è in grado di farmi ridere mi dimentico di tutti i suoi difetti! Anche quelli invalicabili! 😦

    Mi piace

    • @Godot: androide Attila? Semmai ginoide, quello di Andros non ci ha proprio niente.

      No, lui è un sedicente tutto, il millantato credito è il suo mestiere.

      Con attricette e aspiranti tali (ragazzette dell’animazione dei villaggi turistici per esempio) è uno che potrebbe far far loro un provino, con te che se non erro insegni inglese magari direbbe che va spesso a Londra e gli servirebbe un’interprete, con me, cui dovrebbe valsente per alimenti bimba, è un povero sfigato che non riesce a sbarcare il lunario: insomma, uno nessuno e centomia a lui gli fa un baffo!

      Mi piace

  74. Mmm… un amico camaleonte… ognuno ha bisogno di un amico camaleonte nella vita…
    … e riguardo alla festa beh… la prossima volta procurati un telo che sembra la pista del twister… magari ti dirà che non è più di moda… ma vedi che la convinci!!! 😉

    Mi piace

  75. cavaliereerrante

    Carissima ( ed attesissima ) Lady @Godot : “Dimenticheresti anche quelli invalicabili” ?
    Ser @Aquila, respira !!!!
    L’ invalicabilità della tua montagnosa Parapadania, all’ Amica nostra, gli fa un baffo !

    Mi piace

  76. @Cavaliere: ma vieni quando vuoi, la mia porta e’ sempre aperta agli amici! Ho appena invitato anche @aquila sl mio blog a venirmi a stirare un po’ di cose ma vedo che fa finta di niente 😀

    Concordo con tutti quelli che hanno detto che ridere e’ una componente importante di un rapporto. non c’e’ niente di meglio che un po’ di sano senso dell’umorismo, e perché no, io non credo agli ululati da film di hollywood, ridere anche a letto ti allunga sicuramente la vita di dieci anni! MAI prendersi troppo sul serio, neanche in quei frangenti 😉

    Sugli uomini irlandesi si’ ribadisco, hanno un sacco di problemi Purtroppo sono seria qui, ed approfondiro’ in ulteriore post. Il problema principale? Sono talmete repressi che non sanno esprimere le proprie emozioni. Ed hanno paura delle donne. Vi assicuro, e’ un parere condiviso all’unanimita’ da chi vive qui.

    @aquila: io alle checklist non ci credo, anche perché come manager faccio piuttosto schifo. Credo comunque ad una cosa simile ma piu’ “spontanea”, ovvero darsi del tempo iniziale per socprirsi, per capirsi a vicenda. Un periodo iniziale in cui e’ necessario essere recettivi alle caratteristiche e bisogni dell’altro. Chiamalo rodaggio. Quello che vuoi. Ma una volta che riesci a fare il “tagliando”, hai molte possibilita’ di riuscita 😉

    @Ify: io fossi in te me ne andrei proprio di casa. Vatti a fare una bella passeggiata, incontre un’amica, vai a vederti un film, e dimenticati di tua figlia. Ti ricordi quando avevamo noi 16 anni? Io i miei non li volevo tra i piedi!!! 😉

    Mi piace

  77. Dimenticavo: concordo con Ify sul fatto che l’aspetto fisico non ha importanza. Infatti a mio parere il fascino di un uomo prescinde dall’aspetto fisico. Se sei attraente, sei attraente, punto. e’ una cosa che ho sempre sostenuto. E credetemi, maschietti, molte girls la pensano come me.
    Per cui smettete di andare in palestra e cominciate a concentrarvi sulla vostra personalita’ 🙂

    Mi piace

    • E soprattutto smettetevela di concentrarvi sulle dimensioni, e che noia che siete!

      Mi piace

  78. dimensioni di che, Ify? le nostre tette o i loro… ?
    ecco che trascendiamo di nuovo! Certo che i frequentatori di questo blog non riescono a fare a meno 😀 😀 😀

    Mi piace

    • @Martina: dov’è il problema: dipende se si parla delle nostre floride (ehm ehm) tette o del loro orgoglio virile (un ehm ehm anche per loro).

      Noi tra-scendiamo, loro tra-salgono.

      (Eh sì, gentaglia i frequentatori di questo blog, sempre a pensare una cosa! Gli altri, invece… 😛 )

      Mi piace

  79. cavaliereerrante

    Lady @Martina, ti credo, poichè conosco da tempo i tuoi pensieri scritti con sincerità facilmente percepibile !
    Ma mi dai un dispiacere ! Pensa tu, io avevo sempre creduto che gli Irlandesi fossero Uomini ideali, leali nel rapporto, romantici, orgogliosi nell’ appartenenza, pronti nel bere con un amico !
    Se è come dici ( e lo è ! ), auspico che quanto prima ti sia possibile ritornare da noi, portandoti dietro i tuoi tenerissimi Figli cui gioverà ritrovare le proprie radici italiane, le stesse della loro coraggiosa Mamma .
    In ordine alle tue riflessioni ‘consigli’ agli Amici Ser @Aquila e Queen @Ifi, la penso esattamente come te !
    Basta ricordarci dei nostri ‘remoti’ 16 anni, e le tenerissime festicciole in cui ci ritrovavamo a scoprire la vita ‘da soli’ !

    Mi piace

    • @Ser Bruno: io mi sono chiusa in camera mia, sono scomparsa. Sono andata da loro solo perché chiamata per scattare la foto ufficiale dell’evento.

      Mi piace

  80. sabby

    oh finalmente un buon consiglio,!!!
    concordo pienamente con Martina@, il fascino non è nei muscoli, ma in altre cose,
    quando ho visto per la prima volta mio marito, che oggi strozzerei, lui era con amici e sorrideva, il suo sorriso genuino, pulito, mi è piaciuto tantissimo e anche se nell’aspetto è molto trasandato comunica qualcosa che va molto oltre le apparenze!
    ify@ un abbraccio, e buon fine settimana a tutti!!!

    Mi piace

    • @Sabby, non barare, tuo marito è un bell’uomo!

      Mi piace

  81. dani

    dov’è che sei andata, Ify?!?! vogliaaamo vedereee la registrazioneeeeeeeeeeeeeeeeee!!! 🙂

    Mi piace

  82. cavaliereerrante

    @Ifi-145 ( dai, ancora un poco e battiamo il record ! ), se permetti, in camera non sei sola !
    Là, in quel luogo dove ci giungono grida di felicità da chi amiamo, ci sediamo accanto a te “tutti” noi Genitori !
    Ed è bello così !

    Mi piace

  83. sabby

    oh grazie cara,!!!!
    però è molto trasandato…
    ma a noi, parlo per me, i fighetti non piacciono..
    c’è un tipo( famoso)che anni fa mi faceva letteralmente impazzire, se trovo lo spot su you tube ti faccio vedere chi è!

    Mi piace

  84. sabby

    io per quel sensuale sono “fatti miei” impazzivo…
    poi, ovvio, i gusti sono gusti!!

    Mi piace

    • Sbaglio o lui è Raz Degan? Io il debole ce l’avevo per lui, non per il sensuale “fatti miei” (anche perché quello sarebbe sensuale anche se dicesse “sopra la panca la capra canta sotto la panca la capra crepa”.

      Mi piace

  85. Come dicevo un po’ più in alto 🙂 non intendevo parlare di tronisti e palestrati.

    Mi trovo un po’ dubbioso sul fatto, come si dice spesso, che l’importante è essere belli “dentro”, cioè che non si subisce anche un’attrazione fisica, meno razionale, meno sentimentale e più epidermica o “animala” 🙂 .

    Io mi sono perdutamente innamorato di donne che i più non avrebbero reputato “belle”, ma a me fisicamente dicevano assai.

    Ora, prima si parlava di maschi latini. Io non penso di essere tanto “latino”. Gli etruschi come son messi in classifica? 😀

    Mi piace

    • Il fascino etrusco? Decisamente superiore a quello latino 😉

      Mi piace

  86. @Sabby un tempo ho avuto una morosa che mi confessò che quando mi vedeva con una tuta da meccanico, sporco e arruffato, mi sarebbe saltata addosso seduta stante. 🙂

    E son soddisfazioni 😀

    Mi piace

    • @Bali 1: Da me non ti sei fatto mai vedere con la tuta!!! E manco senza! (lo dico, visto che ci tieni a deconfondere i blogamici e non farli malignare 😛 )

      Mi piace

  87. cavaliereerrante

    Meglio dei ‘piceni’, a giudicare dalla loro necropoli accanto a Novilara, Ser @Balibar !
    Però, queste femmine ……
    Raz Degan ???
    Chiamale ‘fesse’ !!!!

    Mi piace

    • @Ser Bruno: Raz Degan prima, ora non mi piace più. Ora mi piace Bruno Eyron 😉

      La donna è mobile, qual piuma al vento… 😛

      Mi piace

  88. Ify smettila 🙂 che poi gli amici del blog si sconfondono (oggi sono sul dialettale andante 😉 )

    traduz. : fanno confusione, capiscono male, cominciano a fare i maliziosi 🙂

    Mi piace

    • @Bali 2: ma figurati, i blogamici non si chiedono se c’è qualcosa, semmai si chiedono perché non c’è (ma tanto, noi, non glielo diremo 😛 )

      Mi piace

  89. sabby

    cara ify@ garzie! mi son fatta una bella risata, lui davvero è sensuale qualunque cosa dica, ma a me piaceva il movimento delle labbra durante quella pronuncia!!! che vuoi farci..avevo 16-17 anni..ma anche oggi per la verità…
    tu pensa che quest’anno mi son vista Ballando con le stelle, non sempre per la verità, solo per lui…

    Mi piace

  90. sabby

    cara ify@ grazie! mi son fatta una bella risata, lui davvero è sensuale qualunque cosa dica, ma a me piaceva il movimento delle labbra durante quella pronuncia!!! che vuoi afrci..avevo 16-17 anni..ma anche oggi per la verità…
    tu pensa che quest’anno mi son vista Ballando con le stelle, non sempre per la verità, solo per lui…

    Mi piace

    • @Sabby 1 e 2 (repetita iuvant): appunto, il movimento delle labbra. Pensa quanto e come le deve muovere per dire “sopra la panca la capra canta sotto la panca la capra crepa” 😆

      Mi piace

  91. Ser@Ildebrando, i piceni? E le ascolane? Le olive, intendo 😉

    Mi piace

  92. sabby

    Balibar@ ti confesso io a te una cosa,
    quando mio marito mi chiama per andare sul porto, lui è un pescatore, con quei vestiti sporchi e anche mal odoranti, arruffato e cotto di sole, bhe…gli salterei addosso eccome…!!
    ify@ cancellalo un commento, ne son partiti due..potenza di Raz!! 😉

    Mi piace

    • @Sabby 3: oddio, io la voglia di saltare addosso a un uomo puzzolente non l’ho mai avuta. Trasandato, scompigliato, abbronzato, arruffato sì, hai voglia eccome se gli sarei saltata addosso, ma maleolente proprio non rientra nelle mie corde…

      Per il commento doppio, quando siete rei confessi e denunciate il misfatto, non posso più cancellare le prove 😉

      (Trucchi ignobili per arrivare prima a duecento 😛 )

      Mi piace

  93. cavaliereerrante

    Le ascolane, Amico mio ?
    Le Olive, ne magiai qualcuna, così così !
    La Fanciulle ( e le meno ‘fanciulle’ ), invece …………..
    Da non perdere !
    Specie di notte .

    Mi piace

  94. sabby

    chi è Bruno Eyron???

    Mi piace

  95. sabby

    furbacchiona!!
    il maleodornate però è riferito all’odore del pesce, che in quel caso vuol dire pescata, quindi…soldi!!

    Mi piace

    • Ah, pure odore di pesce, manco sano odore d’uomo! Mi dispiace Sabby, non ci sono soldi che tengano! Semmai però, se lui è bello, abbronzato, arruffato, scompigliato, e io quindi, prima di annusarlo, straarrapata, una doccia gliela faccio volentieri io, con la spugna morbida, lo insapono, e poi gli spalmo gli oli essenziali ovunque… e poi gli salto addosso (anzi no, se non l’ha ancora fatto lui mentre lo insaponavo e massaggiavo, se ne vada al Gay Village a mille miglia da me!)

      Mi piace

  96. Ok ragazze… e se la nostra Sabby saltandogli addosso trovasse il tempo per attaccargli una ventina di arbremagique al collo!?

    Mi piace

    • @Godot: ti immagini l’odore del pesce mischiato a l’arbremagique che verrebbe fuori? Roba da perversione assoluta!

      Mi piace

  97. sabby

    wow….
    tra un po’ ci censurano…!!!
    comunque io orami l’odore del pesce non lo sento più…

    Mi piace

  98. beh, per contribuire al traguardo del #200, quando era piu’ giovane per esempio a me faceva impazzire Woody Allen. L’idea di avere un appuntamento romantico con un uomo cosi’ intelligente e che ti fa morire dal ridere non appena apre bocca valeva piu’ di mille Brad Pitt!
    Vabbé, a me piace anche Johnny Depp, ma una debolezza lasciatemela 😉 Comunque alnche il caro Johnny non va in palestra, e’ pieno di vizi (ehm) e la sua parte piu’ sensuale in ASSOLUTO e’ quando fa l’irlandese itinerante in Chocholat (scusate ma ogni volta che guardo quel film sospiro di desiderio e piango in sighiozzi allo stesso tempo, mi suscita tante di quelle emozioni per tanti motivi 😉 ) bello trasandato e senza fissa dimora.

    Ti ricordi Ify quando si parlava di uomini con la pancetta e del nostro feticismo? Ecco 😉

    @Cavaliere: quell’immagine che hai degli irlandesi purtroppo e’ uno stereotipo che personaggi come Colin Farrell & co. hanno contribuito ad esportare all’estero…magari fosse cosi’ anche nella realta’ 😦

    Mi piace

    • @Martina: Anche io preferirei mille volte uscire con Woody Allen che con Brad Pitt, bella forza!

      Però il massimo sarebbe uscire con Woody Allen e rientrare con Brad Pitt.

      Mi piace

  99. @Sabby: pero’ il pescatore ha un bel fascino, odore o no. Ma che professione romantica! Sara’ per il mio amore per tutto cio’ che e’ mare ed oceano. Io abito in un’isola popolata da pescatori… peccato che siano irlandesi 😀

    Mi piace

  100. no, a me Brad Bitt non piace. sono seria. penso di essere l’unica donna al mondo che rifuterebbe un suo invito.

    Mi piace

    • Siamo due, pure su di me suscita attrazione zero spaccato.

      Se devo fare un sacrificio lo faccio per Richard Gere.

      Se voglio un giovincello tutt’al più Eric Bana. Brad sta al mio ideale d’uomo come una mozzarella sta a un arrosto al forno con patate.

      Mi piace

  101. Woody Allen; i suoi personaggi nei film sono stati consolatori per tanti maschietti, perché in fondo siamo stati ( o siamo?) in tanti un po’ Sam, quello che ci provava eppoi tornava a provarci. 🙂

    Eh, ma se poi mettete in campo il Raz, Brad, Depp ( ovvero il Johnny) e Colin (che però non è il mio tipo 😛 ), seppur feticisticamente appanzettati, allora ditelo che perdiamo facile. 😦

    Mi piace

  102. iole

    A me piacciono i films e le eccezionali battute di W. Allen, ma, mi
    dispiace ragazze , lui non mi piace proprio….
    Magrolino, pelle bianchiccia e fosre anche un po pervertito!
    Chi preferisco?
    Non so, ci penso e vi faccio sapere…

    Mi piace

    • @Iole: sì, in effetti è il pervertito che mi paralizzo. Hai ragione non attira (e infatti o detto solo uscirci, non rientrarci 😆

      Con questo un sacrificio lo potremmo fare?

      Mi piace

  103. Ahahahah! Brad Pitt paragonato ad una mozzarella e’ ottimo!
    Non mi piace neanche Richard Gere, ehm…
    Liam Neeson non e’ male (ed e’ un uomo di grande intelligenza), peccato che e’ trooooopo alto per i miei gusti 😉
    Eric Bana non mi dice niente.
    Eppoi gli uomini piu’ giovani non mi piacciono 😛 Giuro 😉

    Mi piace

    • @Martina: sì, Liam Neeson piace assai anche a me, e siccome a me l’altezza non spaventa, facciamo così: Liam me l’aggiudico io, e per te cerchiamo ancora.

      Con quello, ci esco e ci rientro. E se devo uscire lo lego al letto per non farlo scappare.

      Mi piace

  104. Bali, ribadisco, non mischiare il mitico Johnny con tutti gli altri… quell’uomo, 50% di sangue Cherokee, che ama le donne piccole e minute (basta guardare tutte le sue partner inclusa la moglie… evvai!), che ha iniziato a suonare la chitarra in una rock band prima ancora di diventare attore, con tutti i suoi difetti e pure di grande intelligenza e umorismo, e’ un mito.
    Gli altri davvero, per dirla alla Ify, sono mozzarelle scipite… 😉
    Si nota che mi piacciono gli uomino con un po’ di personalita’, eh? ;(avanti, ditelo in coro, so che lo state pensando: ed allora come sei finita con un merluzzo surgelato? giusro che me lo sto chiedendo anch’io dopo tutti questi anni…)

    Mi piace

    • @Martina 2: Beh, in fondo io sono finita con Attila, che è la negazione di tutto ciò che cerco in un uomo..

      Allora ok, visto che Johnny ricambia, tu ti sistemi col Depp e io col Neeson.

      Mi piace

  105. Ify: ho capito che attore e’, non i ricordo il nome. Non mi piace 😀

    Mi piace

    • E’ quello che faceva il demone dannato (giustamente, se era demone) nella serie Streghe.

      Beh, sai, sono sola da tanto, diciamo che a Julian Macmahon mi adatterei….

      Mi piace

  106. Ahahah! Grande Liam. e’ davvero un uomo in gamba. Ha pure avuto una tragedia enorme, recentemente, gli e’ morta la moglie che amava moltissimo (l’attrice Natasha Richardson) in uno stupidissimo incidente sciistico l’anno scorso). Pensa che il loro primo figlio era nato nello stesso ospedale in cui era nato il mio, pochi mesi prima appunto del mio. Mi ricordo l’infermiera che me lo raccontava estasiata durante il travaglio. Non che le prestassi molta attenzione ma qualcosa ricordo 😀

    Mi piace

    • Quindi Liam è vedovo? Mi dispiace per lei poveretta, e mi dispiace pure per il Macmahon che con Liam in giro deve abbandonare ogni speranza di potermi conquistare.

      Mi piace

  107. Eh ma il Johnny e’ innamorato della francesina 😉
    Lui comunque suscita in me le stesse cose che suscita in te Liam. Pure io lo legherei al letto. Mi sa che gli piacerebbe pure.
    Vabbé, stiamo toccando il fondo 😀

    Mi piace

    • No cara Martina, purtroppo non stiamo toccando niente. (Evvabè, ora arriva la censura!)

      Mi piace

  108. AHAHAHAH! 😀
    (purtroppo si’ :D)

    Mi piace

  109. Me l’avesse chiesto Johnny sarei gia’ uscita per andare all’aeroporto.
    Senza offesa, eh?
    😀

    Mi piace

    • @Martina: ti avesse chiesto che? Per favore, cerchiamo di essere precisi e circostanziati 😆

      Mi piace

  110. iole

    Che ne pensate di Pierfrancesco Favino?
    Io ci uscirei, ci tornerei e starei volentieri una settimana….
    per conoscerci un po’.
    Ciao, devo proprio andare stiamo uscendo(non con Favino)
    strada facendo lo raccontero’ a mio marito, vediamo cosa ne pensa…:-) Buona serata a tutti!!

    Mi piace

    • Ok, io nel frattempo vado a cercarmi qualche immagine si Favino, che non so chi sia.

      Mi piace

  111. Natasha Richardson, molto bella e brava. La ricordo insieme a Liam in Nell con Jodie Foster (anche se il film non mi fece impazzire).
    😦

    Mi piace

    • Orrida. 😛

      Lo sai a chi somiglia?

      A tutte quelle che ti giravi a guardare quando eravamo a spasso per il lungomare 🙄

      Mi piace

  112. ops, mi era sembrato di vedere un commento che e’ scomparso! comunque in assenza di esse, lasciatevi pure andare all’immaginazione piu’ lasciva 🙂
    Basta con queste tempeste ormonali, vado al cinema con mia figlia a vedere Eat Pray Love, e mi porto dietro tre scatole di Kleenex 😉

    Mi piace

    • Era scomparso perché lo stavo ritoccando: è quello precedente al tuo, giusto?

      Mi piace

  113. C’avete dato dentro oggi pomeriggio, eh?

    Mi piace

  114. ah, stavo per coprire il 200 con la scritta CENSURA. 😀

    Orrida chi? Natasha? Non farti imbrogliare dalle foto sul web.
    Nel film Nell (scusate 🙂 ) aveva un ruolo piuttosto dolce, direi.

    Insomma, non la fatalona, come quelle che guardo in spiaggia 😛

    Mi piace

    • Sgodevolo!

      Comunque, visto che questo post parla di uomini e donne, io vado a fare la vera donna (cioè a stirare).

      Tu, quando verrai, dovrai fare il vero uomo (aggiustarmi lo scolapiatti).

      ‘notte! 😉

      Mi piace

  115. dani

    Mi sono persa un bel dibattito oggi, eh?
    Con chi uscirei io? esausta come sono.. mi va bene chiunque.. tanto se dorme sicuro.. 🙂
    ‘ notte.

    Mi piace

    • A maggior ragione quando si è esauste si sta a casetta propria e non si va a sprecare energie con individuo che hanno una probabilità altissima di essere come tutti i predecessori 😆

      Buonanotte cara Dani.

      Mi piace

  116. cavaliereerrante

    Queen @Ifi, mi devi dare atto e pagare un caffè !
    Che avevo pronosticato ? Che avremmo battuto il record de “I Preliminari” !!!!
    Rientro or ora da una candida e soddisfacente cenetta con Amici in Novilara, e che ti trovo ?
    Un bordello !
    Appetto al quale la malabolgia dantesca dei ‘Lussuriosi’ fa la figura di un’ Arcadia di pastorale innocenza !
    Eccheccavolo, eravamo partiti armati di buoni propositi ‘per disquisire’ in punta di spada del ‘catalogo’ del buon vivere tra Uomini e Donne, e ci stiamo sfrenando con desideri reconditi e smanie di conquista ‘costi quel che costi’ !!!
    Ma allora, fuoco alle micce !
    Se voi Femmine suonate il piffero dei ‘vostri’ Pitt, Degan, Depp, Neason & Company, mi vedo costretto a soffiare la zampogna delle Carlize Theron, delle Nicole Kidman, delle Catherine Zeta-Jones & Family e, perchè nò, delle Belen e delle Garfagna ! Che poi quest’ ultima, al contrario dei vostri ‘maschiacci’ semi-analfabeti, ha anche il pregio di essere una Donna Politica impegnata e intellettuale ( è o non è un Ministro tuttora in carica ? ), dal parlar forbito e dalla mente creativa .
    Ser @Balibar, perdiamo facile ???
    Giammai !
    Guarda che Ser @Aquilamaiperdente, deve ancora aprire gli ormai noti ‘plichi sigillati’ di DUE + !!!
    E stavolta, quota 300, non ce la toglie nessuno !

    Mi piace

    • @Ser Bruno: a parlare di uomini e donne, si potrebbe continuare all’infinito. Magari cercherò di cambiare argomento, vediamo un po’.

      Avevo un’idea carina ma la prozia me l’ha soffiata: che vi devo dire, le devo rispetto per l’età, il vincolo di parentela… 😉

      Mi piace

  117. Sapevo che non dovevo guardare quel film. Tre pacchetti di kleenex non sono bastati 😦

    Mi piace

    • @Martina: anch’io ieri dovevo andare, ma la pigrizia è stata più forte: credo che la mia amica non me lo perdonerà stavolta, l’ho sentita veramente troppo delusa.

      Io stavo al calduccio a casa, a godermi il dopo festa con mia figlia, di fronte alla mia montagna di panni da stirare, ho alzato gli occhi e ho visto buio (su di me il buio ha un effetto paralizzante, sono di quelle che la notte non guidano): insomma, ho saltato il turno…

      Mi piace

  118. iole

    Io ho mangiato troppa pizza,meno male che sono a casa,sono esausta.
    serena notte .

    Mi piace

    • @Iole: non sono arrivata in tempo per augurarti la buonanotte, e allora non mi resta che darti il buongiono, e augurarti una bellissima giornata 😀

      Mi piace

  119. cavaliereerrante

    Ah, prima accendete la miccia, poi cambiate argomento ?
    Evvabbene, ma a quota 300 come ci arriviamo ?

    Ps. Ser @Aquila, abbiamo scherzato ! Riponi nell’ armadio i tuoi ‘plichi sigillati’, serviranno in un’ altra occasione . Speriamo !

    Mi piace

    • Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti.

      Oggi ho ricevuto una barzelletta su come deve essere l’uomo, e mi riservavo di pubblicarla, però mi aspettavo che ci fosse il corrispettivo per la donna, e invece non c’era. Così, per par condicio, non ho pubblicato nulla.

      Io l’uomo lo vorrei sereno, intelligente, capace, affettuoso, capace di affrontare la vita ma sdrammatizzandola.

      Possibilmente mooooolto passionale, ma mooooooolto molto assai.

      E la vostra donna ideale, com’è?

      Mi piace

  120. dani

    io una donna ideale non ce l’ho!! 🙂

    Mi piace

    • Spiritosa! La domanda era al cavaliere, e ai maschietti che hanno partecipato di meno.

      Comunque, visto che mi costringi a precisare: e per voi amiche, l’uomo ideale com’è?

      😉

      Mi piace

  121. dani

    Ideale!!! Mah.. ma lo sai che non ce l’ho un ideale!! E che cos’è un ideale..? Ti dirò che non mi sono mai posta problemi. Anche perchè a rifletterci bene.. uomini di cui posso pensare (o forse non lo ero.. chissà) di essermi innamorata non hanno assolutamente nulla in comune.
    Un punto comunque sarebbe stato esseziale e che quindi potrebbe essere l’ideale: che mi sopporti senza sentirne il peso.. anzi con piacere.!! 🙂
    Lo so.. pretendevo la luna, eh?
    p.s. al passato perchè ora non pretendo più nulla.. finiti interessi di ogni tipo.

    Mi piace

    • Beh, fai bene a dire così, porta bene! Io, da quando ho detto “Mai più un uomo nella mia vita” ne ho incrociati cinque o sei uno dietro l’altro.

      Persino non peggiori dei precedenti.

      Mi piace

  122. dani

    beh.. ma sai com’è .. è anche l’età che è passata e passa alla grande 😉
    Buon appetito. vado al pranzo di cui ti parlavo (al piano di sopra..). Addolciamoci dove si può… 🙂

    Mi piace

    • Giustissimo, anch’io la penso così. Prendo il buono della vita che c’è da prendere, ovunque esso sia 😉

      Buon appetito!

      Mi piace

  123. Signori, su internet ho trovato questo, un’esortazione (da parte di un uomo) ai suoi colleghi uomini a tornare ad esserlo: magari un sorriso ce lo strappa:

    Puttana Eva, svegliamoci! Avete rotto e strarotto dicendo che le donne ci intimoriscono! Basta fare gli sgrossoni al bar e poi essere fragilissimi tra le lenzuola. U’gruosso fatelo al bagno!

    Si d’accordo, l’uomo dolce e buono, il fragilone che intenerisce e si sorbisce tutte le confidenze; quello che ha problemi e non sa dire né si e né no. Si d’accordo, però basta!

    Quante coppie “per bene” si trascinano stancamente, tra un bacetto e un buffetto affettivo, una piccola lite e una riconciliazione? La donna si sente confortata da questa condizione, ma i suoi istinti risultano fortemente repressi, la donna vuol essere donna, non deve essere una mamma!

    L’uomo bensì deve essere Uomo, deve saper prendere le decisioni, deve imporsi e farsi rispettare; un vero uomo ha polso, è “qualcuno”, sa il fatto suo e prende l’iniziativa, soprattutto a letto. Non importa tanto essere lo stereotipo del macho o avere qualcosa di importante esteticamente, un vero uomo ha e da sicurezza. Un vero uomo già sa.

    L’uomo a letto deve essere porco, le insicurezze lasciamole fuori dalle lenzuola insieme ai calzini. Una donna può arrivare a reprimere i propri istinti in nome dell’affetto, ma gli istinti restano e sono pronti ad esplodere.

    Il Sesso è una cosa fondamentale in una relazione, bisogna saperlo fare, vi ho insegnato ormai molto sull’arte amatoria nelle mie lezioni precedenti, è ora di far pratica. Fate esperienze, fate sesso, abbiate fantasia, osate e soprattutto non abbiate paura! Quante cose non si fanno per paura? Quante volte ci si pente delle cose non fatte?

    Se va male a letto, prima o poi andrà male anche nella vita di tutti i giorni, è inevitabile. Con questo non voglio dire, cari maschietti mezze seghe, tutti calcio e lasagne di mamma, che sarete lasciati prima o poi dalla vostra compagna. Lei sicuramente si trova bene con voi. Infondo vi vuole bene. E poi infondo anche se vi lascia avrà un buon ricordo e dirà: “una persona in quel modo non la ritroverò più”.

    L’imperativo quindi è uno solo: Tornate ad essere uomini! Questo non vuole essere un discorso maschilista né conservatore, ma è un consiglio che farà bene anche alle donne. Quante di voi, care lettrici, riconosceranno il proprio compagno in queste righe? E quante di voi hanno pensato almeno una volta “Quanto vorrei che fosse più virile…”

    Ambasciator non porta pena…

    Mi piace

  124. cavaliereerrante

    Queen @Ifi-214 ( sono al 220 ? Ahò, forse ce la faremo ! ), quale sarebbe la mia Donna ideale ???
    Mooooolto passionale, mooooolto femmina, ma tenera, sognante, irriducibile di fronte ai cialtroni infestanti, e soprattutto “anima pellegrina” !
    Una Donna di cui mi senta orgoglioso, ovunque vada, anche senza di me !
    Poichè mentre credo nell’ Amore ( romantico, passionale, carnale, interiore ), non credo affatto al ‘possesso’ da maschio, nè tantomeno al concetto di “preda” riferito alla Donna . Anzi, aborro tali concetti che negano alle Donne le loro virtù, non di rado superiori alle nostre, e di sicuro assai più affascinanti !

    Mi piace

    • Ma allora la tua donna ideale sono io!

      Il mio uomo ideale, però, ahité, non è ammogliato, o al massimo lo è con me! 😛

      Mi piace

  125. cavaliereerrante

    NON E’ AMMOGLIATO ????
    …..cci sua !!!!
    ….. ehm, io sì !
    Il Fato si è compiuto, Amica mia !
    Doveva andare così .
    Ma che importa ?
    Se ci capiamo sempre ( beh…. quasi sempre ! ) e se entrambi non disprezziamo l’ Amicizia corrisposta agli altri “sempre e senza nulla a pretendere” ?

    Ps. Come è andata la Festa di ieri ?

    Mi piace

    • Beh, a parte che si è dimenticata della torta di compleanno e che saranno avanzati cento euro di dolciumi direi che è andata bene (non sono io che non mi sono saputa regolare, ha fatto tutto lei senza accettare consigli, e io l’ho lasciata fare.

      Magari, avrà imparato per la prossima volta! Però si sono divertite così tanto! 😉

      Mi piace

  126. Signore e signori, per concludere questa bella discussione su uomini e donne, ideali o reali, vi dedico questa bella canzone, per chi ama, ha amato e, forse, amerà perché, alla fine del nostro arcobaleno, non mancheremo di trovare la nostra pentola piena d’oro:

    Mi piace

  127. dani

    ‘Till the end of time!!
    🙂

    Mi piace

  128. cavaliereerrante

    Bellissima Canzone, “At the End of a Rainbow”, per me piena di ricordi emozionanti !
    La eseguivo con la chitarra, cantandola in italiano, all’ attuale mia Moglie, a quel tempo la ragazza di cui mi ero innamorato !
    Dicevano, quelle parole in italiano, se le ricordo ancora “……alla fine del Tempo, vive ancora il nostro Amor” !
    Tutto sommato, furono un buon viatico .
    Grazie, @Ifigenia !

    Mi piace

    • @Ser Bruno: poi cercherò il testo completo, è molto dolce. Avevo cercata questa canzone per la mia amica cui ho dedicato l’ultimo post, e solo allora ho letto il testo inglese e mi sono resa conto che è una canzone d’amore, quindi il contesto non era appropriato: ma quella musica, e quella pentola d’oro che ci aspetta alla fine dell’arcobaleno (che, come è ben noto, segue la pioggia ed indica il ritorno del sereno), mi erano sembrati molto significativi per quel sole che dopo la tempesta comunque alla fine fa capolino.

      E se non lo fa, continuiamo ad attendere.

      Mi piace

  129. cavaliereerrante

    E’ così, Amica mia sensibilissima !
    Sono parole stupende, più nel testo inglese che in quello italiano . Earl Grant, la cantava con una voce calda, romantica, da brivido .
    Io, la imparai subito con la chitarra ( era il giro armonico classico Do mag-mi min-fa mag-sol7, abbastanza facile ) perchè era adattissima ad esprimere i miei sentimenti per la Ragazza di cui mi stavo innamorando ( che oggi è mia Moglie ) .
    Telefonavo alla Ragazza e quando lei staccava la cornetta, io le cantavo quelle parole, rendendola felice .
    “Quella Pentola d’ Oro”, là ad aspettare alla fine dell’ Arcobaleno, io la sentivo come una felicità ( dei sentimenti ) da raggiungere, poichè percepivo l’ Arcobaleno come un immenso arco multicolore : all’ estremità vicina mi trovavo io, all’ altra estremità, che vedevo varcare attraverso la sua curva straordinaria nel cielo spazi inimmaginabili, l’ infinito che mi appariva, per la tenerezza della voce del bravissimo Earl Grant, certo e raggiungibile !
    Erano emozioni insolite, forse ingenue, ma quella canzone mi dava la sensazione, non soltanto che dopo il temporale e la tempesta sarebbe spuntato inevitabilmente il sole, ma che seguendo quell’ arco gigantesco si potesse raggiungere il punto infinitamente lontano “dove comunque mi attendesse, se avessi seguito con tenacia la curva, la felicità raggiungibile !
    Non sai che regalo mi hai fatto, e che emozione mi hai suscitato, @Ifigenia !
    Del resto, da chi mi poteva arrivare ‘arcanamente e inaspettatamente’ un regalo del genere ?
    Da chi, se non da “quella ragazza del muretto” non restìa all’ Amicizia spassionata ed alla Memoria dolce ?

    Mi piace

    • @Ser Bruno: che belli questi racconti di ragazzi innamorati che poi diventano marito e moglie, hanno dei figli, coronano quel sogno e ricordano ancor quei tempi belli: storie vere, e capaci di far sognare.

      Lieta di averti fatto questo regalo, la “ragazza del muretto” ha colpito ancora! 😉

      Mi piace

  130. Ah, letto tutto. Il fine settimana ha davvero portato a tempeste ormonali e a quanto pare di tipo femminile 🙂 ma d’altra parte è così piacevole sognare…
    Mi ha colpito, cara Ify, quello spaccato macho che hai riportato e devo dire di non essere del tutto in disaccordo con la lezione di quell’amico. Un uomo deve essere molte cose, ma sopratutto un uomo. Con questo confermo la mia idea che l’uomo è una grande invenzione della vita.
    Intanto per dirla tutta un uomo può avere l’aspetto di un attore o di un pescatore o di un poeta o di un comico sfigato, ma quello che deve essere poi nella vita a due è un insieme di così tante cose che…. poverino che fatica deve fare!
    Insomma è chiaro noi donne siamo molto esigenti. Ci ficchiamo tra merluzzi e barbari, tra mozzarelle e tenebrosi, ma aneliamo a veri uomini, che devono aver qualità evidenti od ermetiche, sfumature di ogni genere, insomma rasentare la perfezione senza dimenticarsi poi del lato sessuale a tutto tondo. dolcezza, tenerezza, ardimento e frenesia…
    Pazze noi a scrivere decaloghi, pazzi loro e cercare mediazioni, mi sa che alla fine è tutta questione di pelle 😉

    Mi piace

    • @Rossaura: sono d’accordo con te, l’uomo è una delle più grandi invenzioni (nonostante tutto).

      E sì, che fatica povero uomo per accontantarci in tutto quello che vogliamo, mentre loro, molto più parchi, chiedono una cosa sola (sto scherzando, mi riferisco a una cosa molto carina che gira su internet che afferma più o meno questo concetto, se la ritrovo la pubblico)

      Mi piace

  131. cavaliereerrante

    Ah, Lady @Ross, vedo che convieni con me e questo mi lusinga !
    “Cataloghi o manuali d’ uso, ‘bon ton’ e programmi, decaloghi o regole condivise” mi appaiono come ‘carte da gioco’ !
    Noi le prendiamo ad una ad una, le sovrapponiamo con cautela e precisione, e tiriamo su, piano dopo piano ( decalogo dopo decalogo ), il nostro bel ‘castello di carte’ . E se siamo bravi e fermi di mano ( e disponiamo di due mazzi di carte ), riusciamo anche ad arrivare, che sò, ad una decina di piani .
    Qui ci fermiamo, e ci mettiamo ad ammirare la costruzione che con tenacia ed abilità manuale abbiamo eretto con i fragili mattoni delle carte da gioco .
    Ma, mentre ci stiamo congratulando con noi stessi, arriva l’ Amore come un vento impetuoso e inaspettato, come un ‘soffio di tempesta’ mirato sulla nostra orgogliosa costruzione, e l’ abbatte impietosamente, inesorabilmente !
    Che cosa sappiamo dell’ Amore ?
    Se siamo onesti ed oneste, NULLA !

    Mi piace

    • @Ser Bruno 2: già, non sappiamo nulla, se non che ne siamo schiavi! Eppure ne parliamo, ne scriviamo, ne cantiamo, ne sospiriamo…

      Mi piace

  132. cavaliereerrante
    Sarebbe già qualcosa saperlo riconoscere.

    Mi piace

    • @Mario: se riconoscessimo di non sapere nulla dell’amore, quasi tutta la letteratura del mondo intero sparirebbe.

      Mi piace

  133. cavaliereerrante

    E’ così, nobile Ser @Mario, è così !
    Lo disse Ser @Socrate, che a domanda rispose : “Questo soltanto, sò con certezza : di non sapere” !
    E dell’ Universo complesso ed incommensurabile, racchiuso in ciascuno di noi ( nelle Donne, in particolare ), l’ Amore è parte non esigua !
    Universi infiniti da esplorare sempre
    questo è il Viaggio,
    ed è il nostro !

    Mi piace

  134. cavaliereerrante

    @Ifi, Amica mia e di chi bussa alla tua porta, da cui il dolore entra ed esce assai spesso senza, tuttavia, trovarti mai ‘impreparata o vinta’, ti ringrazio ancora, per la tua dolci e consapevoli riflessioni dalle finestre 234 e 236 di questa tua bella ‘Casa-Blog’ che si affaccia nella nostra amatissima Roma e ne rimanda l’ eco in ogni dove !
    Ne sarei ancor più felice, se l’ amarezza per un’ Amica nostra che soffre e che non trova la luce, non dico di una qualsivoglia felicità ( pure per lei e per i suoi due meravigliosi bambini ancora concreta e raggiungibile ), ma di una pur ragionevole serenità esistenziale che sembra sempre voltarle le spalle, non mi facesse sentire, per una arcana empatia che mi induce all’ affetto per lei “comunque e senza nulla a pretendere”, una tristezza non lieve, cupa, cieca come un cielo privo di stelle !
    Attraverso, mentre vago di landa in landa, uno stato d’ animo riflesso dall’ impossibilità a portarle conforto ‘reale e costruttivo’ !
    Ma ‘spes ultima dea’, e domani comunque sarà un altro giorno !
    Ti abbraccio e ti invio una Canzone che spero ti piaccia, anche se un poco malinconica .

    Mi piace

  135. Cari amici, in tema di uomini e donne oggi ho letto due post che mi sento di segnalarvi. Uno è del nostro amandoRoss, Ser Mario per gli amici, bellissima descrizione di una donna che… beh, andate a leggervelo, che aspettate? L’altro è dello Splendido, che con l’ironia sorniona cui ci ha abituato descrive il momento in cui ci si lascia: beh, chi potrebbe negare che quello che la sua donna lasciandolo gli ha detto sia assolutamente vero?

    Fatemi sapere…

    Mi piace

    • Avevo linkato male lo Splendido, chiedo venia.

      Mi piace

  136. Per la descrizione sul blog di Ser Mario non dico niente perchè sarebbe parlarne in conflitto di interessi.
    Per quanto riguarda Lo Splendido… beh una giustificazione come quella, beh dai, chi l’ha pensata è una Dea… 🙂 sto ancora ridendo.

    Mi piace

    • @luciindescai: sì, un genio, ma un genio maschile. Finora era stata prerogativo loro lasciarci con un “tu meriti di più” (traduzione, ho conosciuto una bionda con due tette così).

      E’ ora che anche noi impariamo.

      “Caro, tu sei come un gabbiano, hai diritto al cielo infinito e nessuno ha il diritto di fermarti: il mondo a bisogno di te: vai! ” (affan… )

      Mi piace

Trackback

  1. Amateci, non chiediamo altro « E' solo un blog

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: