Per futili motivi

Falsa partenza, vero ritorno: II parte

Esco di corsa, lui m’insegue, mi rendo conto che uno dei bagagli è rimasto dentro, lui m’impedisce di riprenderlo, gli intimo di consegnarmelo, lui cerca di bloccarmi invitandomi a “parlarne”, io voglio solo metterci un punto e tornare a casa mia.

Gli urlo che il sequestro dei bagagli è furto, di riconsegnarmeli immediatamente, lui ancora blatera un “ragioniamo”, neanche si rende conto a quale livello di esasperazione mi abbia portato col suo comportamento degli ultimi sedici (diciassette!) anni, non capisce di aver perso ogni credibilità, non c’è più margine per i discorsi, non c’è più margine per la sua parola che non vale niente, per i suoi imbroglietti da quattro soldi, i suoi giochetti da asilo infantile, i suoi capricci da viziatello qual è, i suoi ricattucoli morali (e materiali), i dispettini di ritorsione.

Prendo di nuovo in mano il cellulare, ci penserà la forza pubblica a fargli risputare i miei bagagli, ma prima che io telefoni risale a casa e ricompare con le mie cose.

Giù in strada, infilo la chiave nel blocco della macchina, e la chiave non entra. Lui mi sta addosso, e io non ho la possibilità di montare in macchina e andarmene. Continuo ad armeggiare con la chiave, ma niente, come se non fosse la sua. In tutto questo, mia figlia è lì che singhiozza e sta per sentirsi male.

Chiamo qualcuno che mi venga ad aiutare, tempo qualche minuto arriva il parente-pronto-soccorso con tutti gli arnesi per sbloccare la macchina, mentre armeggiamo mia figlia urla: “Mamma, mamma, fermalo!!!!”

Mi volto, lei sta cercando di bloccare il padre, non capisco cosa stia succedendo, che cosa l’abbia spaventata così tanto. “Ha detto che va su e si butta di sotto!”. Lui si divincola, corre su, lo inseguono, una mezza colluttazione da cui mia figlia esce con qualche livido, gli è riuscita a togliere le chiavi per impedire che rientrasse in casa, si sente male, sta per svenire. La soccorriamo, cerchiamo di calmarla, momenti di panico, di tensione, ma insomma, dopo un po’ tutto sembra rientrare e finalmente ce ne andiamo.

Durante la notte mia figlia mi viene vicino, non riesce a prendere sonno, ha paura che il padre commetta qualche gesto insano. Cerco di consolarla, le faccio presente che non l’ha fatto per motivi ben più gravi, né quando ha perso il lavoro, né quando è morto suo padre in modo tragico, non credo che lo vada a fare perché gli è saltata una vacanza (ma conoscendo le sue priorità, mentre le dicevo capivo di non esserne troppo convinta).

Ci eravamo addormentate da poco quando, intorno alle sei, squilla il telefono: “Io sto a cavalcioni della balaustra, con un piede già penzoloni di fuori: dimmi che devo fare”.

Riaggancio senza rispondere, e mi rimetto a dormire.

149 commenti

  1. Scusate il ritardo, il clic per la pubblicazione era rimasto appeso, e la clessidra continuava a girare… 😉

    "Mi piace"

  2. kalojannis

    Anche stasera il primo commento… and the winner is Kalos!!!
    Scherzi a parte, hai scritto un post degno di un buon thriller… in fondo, anche Attila ha i suoi lati positivi (come quello di far uscir fuori la scrittrice che è in te) 😆
    P.S.: brava, sopratutto per aver tenuto duro.

    "Mi piace"

    • Mi sa che ho lasciato chi ha letto sotto shock… è calato il silenzio 😯

      "Mi piace"

  3. cavaliereerrante

    Nò, concordo con Ser @Kalos !
    Ottima sceneggiatura !
    Ne verrebbe fuori un gran Film, con la regia di De Palma o Roger Colman, ma ……… !
    Dove lo puoi trovare un’ Attore tanto bravo da calarsi credibilmente nella parte di Attila ? Per quanto affinata sia la sua recitazione, la cialtroneria di quest ‘uomo’ (sic!) è tecnicamente irrappresentabile !
    Quando si dice che la realtà supera ogni fantasia, non si parla mai invano !

    "Mi piace"

    • @Cavaliere: e che ci vuole a calarsi nei panni di Attila? Basta avere un tono lagnoso e petulante, e non schiodare mai, qualunque cosa succeda. 👿

      "Mi piace"

  4. dani

    Eccomi qui.. sono stata cena fuori (cenetta leggerissima.. anche perchè non nel posto programmato in quanto ci voleva una prenotazione).
    Allora vediamo di capire bene. Beh, avevo previsto non male.. mi pare che sul filone thriller ci siamo andati..
    Non ho parole. Mi chiedo come possa essere a questo livello di infantilismo ed egoismo da ignorare del tutto la figlia presente.
    Ma sei sicura che non abbia bisogno di qualche cura “particolare”..??
    Non so come tu possa aver avuto tutta questa pazienza iin tutti questi anni. Mia cara, io penso che tu debba ormai staccare del tutto con quest’uomo a livello personale. E credo che questa decisione sia un vantaggio anche per tua figlia. E’ ovvio che lei potrebbe continuare a vederlo quanto e quando vuole (anche perchè non è più una bimba) ma senza di te.. non più a casa tua.. tua figlia deve farsi le idee più chiare su quello che può essere nella vita un rapporto fra un uomo e una donna.. E quello che vede tra i suoi genitori non può certo aiutarla..
    Perdonami, i miei non sono giudizi ma solo considerazioni essendo a conoscenza di quel poco che posso aver letto.. Mi sembra che tu abbia preso solo i lati negativi di questa separazione.. nessun vantaggio. Certo, capisco che tu abbia finora agito, tollerato e sopportato per amore di tua figlia ma questi modelli di pseudo famiglia allargata funzionano solo in qualche film americanata..
    Un abbraccio e … attendo il seguito 🙂
    (qualcuno gli ha dato una spinta..??)

    "Mi piace"

    • @Dani. Certo che ha bisogno di qualche cura particolare. Questo fu il verdetto di una pedagogista cui si rivolgemmo quando mia figlia era alla materna, e questo lo stesso verdetto della psicologa dell’età evolutiva che “ci” tenne in terapia quando era alle elementari.

      Non doveva invadere tanto il campo? Certo che no, il problema è stato sempre solo e soprattutto questo, non si è tolto mai dai piedi, nonostante il trattamento pessimo, da lui denunciato anche alla famosa psicologa di cui sopra al che obiettai “Quando viene da me lo tratto male? E perché ci viene? Non è casa sua, non è invitato, non è gradito, è stato cacciato mille volte, è stata fatta istanza al tribunale dei minori in cui è stato messo per iscritto che entra sgradito in casa mia ricattandomi emotivamente tramite la figlia, che vuole, la fanfara, il comitato d’onore?”

      Non ho fatto altro negli ultimi anni che buttare le sue ciabatte e i suoi spazzolini, e lui imperterrito si è ripresentato ogni volta con un nuovo “necessaire”.

      Bisogna trovarcisi con il matto e nessuno che lo interna per capire in che situazione inestricabile mi sono trovata.

      "Mi piace"

  5. dani

    Hai ragione, bisogna trovarcisi…
    E infatti ripeto che non voglio certo giudicare nessuno ma solo cercare di capire..
    Diciamo però che è stato fortunato a trovare dall’altra parte una donna come te.. così disponibile a comprender le sue “stranezze”..

    "Mi piace"

  6. io invece rispondo in ritardo perché in questo periodo ho il turno di lavoro che finisce a mezzanotte… che gioia.
    nell’attesa del nostro incontro memorabile 😉 pero’ alcune considerazioni vorrei farle.
    Nella mia sfiga mi rendo conto di essere in una posizione “privilegiata” rispetto alla tua. Ovvero il merluzzo surgelato non ha emozioni, non mi ama piu’ da anni, probabilmente non mi ha mai amata, il fatto che me ne sia andata per lui e’ stato un sollievo e l’unica cosa di cui e’ preoccupato per questo divorzio e’ che riesca a tenersi piu’ soldi possibili. Per il resto, punto. sarebbe geneticamente incapace di mettere su una sceneggiata del genere. Vite completamente indipendenti ormai da anni.
    Attila invece, a parte tutte le definizioni calzanti da te giustamente affibbiategli, mi sembra che ancora qualcosa per te provi. Cerca di attirare la tua attenzione in tutti i modi. Prima appunto facendoti le ripicche infantili (“dormi sul divano con il lenzuolo sporco”, un’ovvia provocazione tesa a scatenare una reazione, tattica che usano sempre anche i bambini) e poi, una volta scatenata la reazione, il tentativo di manipolare la situazione a suo favore. Da manuale.
    Non so se sia depresso, non saprei. I depressi (vedi merluzzo surgelato) tendono a non reagire in alcun modo oppure isolandosi e prendendo risoluzioni “non pubbliche”. La maggior parte dei suicidi sono infatti non preannunciati ed appaiono del tutto inaspettati ai conoscenti della vittima.
    Questo mi sembra un chiaro tentativo di manipolazione.
    Una soluzione ci sarebbe, drastica: trovati un altro uomo. Non e’ sarcasmo, non e’ ironia. In questo momento non ho neppure l’accenno di un sorriso sulla faccia. La realizzazione che lui non e’ l’unica persona su questa terra ad attrarre le tue attenzioni (negative o positive non ha importanza, chi cerca attenzioni le cerca di qualsiasi genere) lo toglierebbe dal piedistallo.
    certo, non e’ cosi’ facile, almeno facile a dirsi ma non a farsi. ma anche una “storia occasionale” aiuterebbe sia lui che tua figlia a capire che le due vite sono finalmente separate.
    La soluzione immediata e’ ovviamente che tu non programmi piu’ nulla in comune con lui. Mettilo in chiaro con tua figlia. Lei puo’ vedere il padre e starci anche, ma le case sono separate e le visite occazsionali (che non includano pasti e pernottamento) sono solo in funzione sua.
    Io non ho le chiavi del posto in cui vive il padre dei miei figli (nonstante possegga legalmente il 50% di quella proprieta’, ma lasciamo perdere) e lui non ha le chiavi del mio appartamento.
    I miei figli e la loro ragazza alla pari pero’ si’. C’e una differenza, vedi?
    Hai diritto ad una vita serena, Ify. Dopo tutti questi anni, e’ un tuo diritto irrininciabile. Senno’ non vai piu’ avanti.

    "Mi piace"

    • Cara Martina, credo che forse manchi qualche risvolto della storia.

      Lui non ha le chiavi di casa mia, io non le ho della sua, non stiamo insieme, in tutti questi anni, comprese vacanze insieme, non ci siamo mai “incrociati”: lui è uno che, pranoicamente e con la complicità della figlia, non si è mai tolto dai piedi.

      Io non mi devo trovare un “altro” uomo. Semmai, mi devo semplicemente trovare un uomo. Mi dirai che con lui tra i piedi diventa difficile, questo sì.

      "Mi piace"

  7. sabby

    cara ify ieri sera sono uscita un po’ ma al ritorno il primo pensiero è stato quello di accendere il pc e di leggere il tuo post ma sono rimasta così scioccata che non mi usciva un commento degno e nonostanta la lontananza, la virtualità, l’anonimato, tutto quello che ti pare, ancora stamattina non so che dire, mi sembra tutto così assurdo ma leggendo il commento di Martina@ forse in parte è così, anche se in maniera deformata, infantile, lui prova ancora qualcosa per te.
    Sinceramente mi è difficile dire qualunque cosa!!

    "Mi piace"

    • Era quello che sosteneva la pedagogista. Lui non solo è una persona mentalmente dipendente (se si fa un taglio, mi telefona e chiede cosa deve fare, solvo poi non farlo naturalmente, ma comunque per qualsiasi circostanza della sua vita la prima reazione è telefonare a me), ma sembra ricercare ossessivamente le mie cose.

      Una delle cose che ho più combattuto di lui (e pensate, persino per una cosa come questa la discussione divenne pubblica, mentre con qualsiasi altra persona sarebbe bastato dirglielo e basta) era la sua abitudine, a casa mia, di attaccarsi alle bottiglie, che per me significava renderla inutilizzabile. Secondo la dottoressa, era un suo modo di ricercarmi, mentre dietro al mio “Mi fa schifo, non posso più utilizzare niente e mi tocca buttare tutto” c’era scritta la fine totale e radicale della nostra storia.

      Lui quando non ci sono si sdraia sul mio letto, e così via, cose che a me fanno ribollire il sangue, e lui pare non possa fare a meno di fare, quando sono a casa mi tampina, e io mi sento prigioniera, pure per andare a riportare una tazzina in cucina gli devo chiedere cento volte “permesso, devo passare”.

      Io lo vivo come una piattola e lui, a quasi diciassette anni dalla fine della nostra storia, non riesce a recidere questo cordone ombelicale (peraltro, non facendo però mai assolutamente nulla di costruttivo per ricucire eventualmente l’unione).

      "Mi piace"

  8. E’ allucinante! Pazzesco….sono rimasta a bocca aperta.
    Mi dispiace solo che tu e tua figlia dobbiate ancora subire da lui, che non possiate vivere la vostra vita senza essere continuamente preda dei suoi sbalzi di umore.
    Ma il giudice non potrebbe fare qualcosa?

    "Mi piace"

    • @lulu1538

      Non credo. Abbiamo due sentenze del tribunale dei minori: della prima, un’assistente sociale ebbe giustamente a dire che non vale la carta su cui è scritta, la seconda gli toglie ogni diritto, lasciandogli solo quello di visita tre ore a settimana, ma tanto continua a fare quello che gli pare (ma se la figlia è sola e lo chiama, che devo dirle “No, resti sola”, per poi magari un domani pentirmi nello scoprire che la solitudine le è stata cattiva consigliera?).

      Le mille telefonate che fa al giorno, non sono gestibili, anche se ora c’è il reato di stalking, ma per quanto riguarda il passato… un avvocato mi disse chiaro e tondo che un individuo del genere non avrebbe acquistato il buon senso a suon di carte bollate, e non potetti dargli torto.

      Insomma, anche qui ho la vaga impressione che l’unico grande medico possa essere il tempo.

      "Mi piace"

  9. sabby

    vedi ify è così,
    lui, a modo suo, ma prorio suo, è ancora innamorato di te, che poi a questo punto non so se sia amore, forse solo dipendenza psicologica, certe persone devo sapere di essere di qualcuno per sentirsi realizzate, perché davvero un altro uomo alle cose che tu gli dici si sarebbe arresso, ma lui no!, lui è ancora presente, nel peggiore dei modi certo, ma non molla!!
    purtroppo credo sia una persona malata ma vorrei evitare di affrettare giudizi,
    ma dimmi di tua figlia, come stà…
    ah..visto che sei in ferie, vuoi venire qualche giorno da me…??
    c’è un mare bellissimo e profumatissimo e un po’ di stacco ti farebbe bene???

    "Mi piace"

    • @Sabby: potrebbe essere un’idea, ma al momento abbiamo alcune cose da sistemare (mobili, vaccini, libri di scuola, etc.).

      Comunque, se riesco a sbrigarmi, ci faccio un pensierino (mi affitta un appartamento tua suocera? 😛 )

      "Mi piace"

  10. sabby

    però ci metto una buona parola???
    ammesso che conti la mia parola???

    "Mi piace"

    • Be, se lei è sorda come è sorda la mia, potrebbe non contare 😉

      "Mi piace"

  11. sabby

    è sorda ma quando si tratta di soldi ci sente bene e ricorda tutto benissimo!!!
    come si dice?? ” non c’è peggior sordo….”

    "Mi piace"

    • Pensa invece che la Lobot è generosissima, anche perché un po’ complessata per cui deve fare vedere che “lei può”, “lei i soldi ce li ha” (atteggiamento tipico di chi in effetti non li ha).

      Scherzi a parte, lei offrirebbe sempre per prima, lei pagherebbe i conti di tutti. Lei è sorda solo per quanto riguarda il figlio.

      Mi veniva giusto in mente, a proposito di “Per futili motivi”, che io ho visto piangere Attila solo una volta: non è stato quando l’ho lasciato, non è stato quando la piccola si è attaccata a una boccetta dell’acetone e abbiamo dovuto ricoverarla d’urgenza (lì è rimasto impassibile, e non ha fatto neanche un turno di veglia alla figlia).

      Non ha pianto quando ha visto la madre ridotta pelle ossa perché non mangiava neanche più per pagare tutti i suoi buffi, e forse neanche quando ha visto il padre steso al suolo in una pozza di sangue.

      L’ho sentito piangere solo una sera, la notte di capodanno: era invitato a tre veglioni, e non sapeva decidere a quale andare.

      "Mi piace"

  12. cavaliereerrante

    Davvero a malincuore ( e tu lo sai da un pezzo quanta fiducia pur riponevo nelle possibilità di esiti diversi ! ), coraggiosissima @Ifigenia, mi vedo costretto a raccomandarti : cancella quest’ uomo dalla tua vita, cancellalo dai tuoi ricordi, fai come quando ci si risvegli all’ alba, dopo un incubo notturno, e aprendo la finestra della stanza da letto si osservi una bellissima e solare mattinata !
    Tua Figlia si avvia a diventare Donna, e comprenderà ‘da donna’ che sua Madre fece il possibile e l’ impossibile per lei e per suo padre !
    Ma nessuno, forse neanche un ‘martire di fede’, avrebbe potuto sopportare l’ ignominia a cui quest’ uomo ti ha sottoposto !
    Ti ama ancora ? E’ possibile, certo !
    Ma questo è un “amore mortale”, un amore che uccide a tradimento, un amore che logora l’ anima e abbrutisce chi lo sente e l’ oggetto del sentito, un amore da cancellare subito “costi quel che costi” !

    Ps. Andare a trovare @Sabby sulla incantevole costa cilentina ? Sarebbe, Amiche mie, un’ ottima soluzione ! Un respiro ampio di vita autentica che allargherebbe il cuore ad entrambe !

    "Mi piace"

    • @Cavaliere: io da quel dì che l’ho cancellato dalla mia vita, qui mi pare che si dimentichi che neanche presa con la prepotenza e messa incinta volli mai tornare con lui, e affrontati l’inimmaginabile pur di non piegarmi al compromesso e mantenere alta la mia dignità.

      Ma lui non schioda.

      "Mi piace"

  13. Beh all’ultima sua domanda ti sei dimenticata di rispondere un “buttati” non ti pare?
    L’affare poi delle lacrime per la decisione di quale dei tre veglioni accettare mi sembra di gran lunga il modo migliore di descrivere il personaggio. Forse bisognava capirlo prima, ma come succede spesso noi donne sappiamo essere sorde e cieche.
    Ma non tendo a giudizi, come non elargisco consigli. Non credo di essere più brava o più furba di te. Anzi. Comunque, se non per te, almeno per tua figlia il taglio dovrà essere netto. Sono convinta che è quello che ti fa incazzare di più.
    Un errore non si può pagare per sempre e l’aver “incrociato” un simile aggeggio per un po’ non sottintende di doverlo sopportare per sempre.
    Tua figlia capirà.
    Un abbraccio Ross

    "Mi piace"

    • @Rossaura: non devi convincere me del taglio netto, io l’ho sempre voluto. Solo che lui non schioda, e secondo me solo il lisciebusso della forza pubblica ci sarebbe voluto, ed è qui che lo stato italiano è carente (d’altra parte, leggo che non tengono in considerazione neanche le denunce per minacce di morte, fino a che, per l’appunto, non ci scappa il morto).

      Certo, lui finora ha avuto la sua piccola complice in casa mia, ma adesso è proprio lì che è cambiata la musica.

      PS: sì, volevo dargli indicazioni su come mettere fuori anche l’altra gamba e di stare attento che sotto non ci fossero teloni, ma sono convinta che lui la telefonata l’abbia fatta comodamente seduto in salotto, con la tv accesa e sgranocchiando patatine.

      "Mi piace"

  14. Perplessità: Attila ancora innamorato. 😉

    Si può chiamare amore l’interessamento opportunista e ossessivo nei confronti di un’altra persona?

    Vero, tipico di una fase infantile che poi viene però superata.

    "Mi piace"

  15. sabby

    qui infatti non parliamo di amore sano…
    ifigenia è per attila un rifugio, ma non nel senso romantico, non sa dove andare, cosa fare!!

    "Mi piace"

    • @sabby: un rifugio, un bersaglio della sua paranoia. Decisamente non è amore, né sano, né malato.

      "Mi piace"

  16. di dovere la tua precisazione, Ify: devi trovare un “uomo”, visto che fino ad ora non ne hai senz’altro incontrato nessuno (mi aggiungo al club).
    Come ha precisato Bali, anch’io ho scritto con attenzione “prova qualcosa per te” e certamente non e’ amore, intendevo un sentimento ossessivo. e’ ovvio che proprio non c’e’ con la testa.
    E’ proprio per questo motivo, come ha sottolineato ross, devi proteggere tua figlia. Se non ce la fai coi fatti per tutte le dinamiche cha hai descritto, mettila in guardia a parole. Io l’ho fatto con mio figlio nei confronti del padre per vari motivi che non sto qui a descrivere che non mi sembra il caso.
    Per le figlie, nei confronti del padre e’ difficilissimo. Con mia figlia devo stare attentissima a quello che dico nei confronti del padre, perché non appena mi scappa una critica le si riempiono gli occhi di lacrime. Sono dinamiche psicologiche intrinsiche nel nostro istinto di sopravvivenza, nel nostro codice genetico, che non possiamo combattere. Le figlie, i loro padri ed il loro legame inscindibile che le rovinera’ per il resto della loro vita se il padre in questione e’ danneggiato 😦
    E capisco l’ansia che stai provando per questo motivo: perché la vivo anch’io tutti i giorni.
    Ed anche lui usa i miei figli come armi nei miei confronti.
    Ma gli uomini, quelli veri, dove stanno? 😦

    "Mi piace"

    • @Martina: metterla in guardia non serve, anzi, può essere controproducente.

      Infatti io ho lasciato per tutti questi anni che lui e la sua famiglia la mettessero in guardia contro di me, e alla fine l’effetto è stato boomerang. I comportamenti del padre, glieli ho semplicemente fatti notare (come quello dei motivi per cui voleva suicidarsi e quelli più gravi per cui non ci ha pensato proprio).

      Dice il saggio: “La verità non si indica, si fa scoprire”.

      "Mi piace"

  17. @Sabby: infatti mi attaccavo più alla tua di perplessità (…che poi a questo punto non so se è amore…).

    Mi sono chiesto se la mia non fosse una visione troppo cinica o un filino romantica quella che vede Attila ancora innamorato.
    Me lo son chiesto ed ho cercato confronto con voi.

    Poi sai, perdonami se faccio il noioso, ma sto cercando di superare questa distinzione che ultimamente viene fatta fra sano e non sano.
    L’amore è uno per me, così come ho difficoltà ad accettare “un sano egoismo, un sano orgoglio, una sana invidia” e via dicendo. 🙂

    Vabbè, in ‘sti giorni c’ho pure un po’ di febbre, sarà quello. 🙂

    "Mi piace"

    • @Balibar: l’amore è uno per te? Nel senso che esiste un unico amore, o un unico tipo d’amore? O che l’amore vero è sempre sano, perché quello che comunemente viene definito malato è un’altra cosa?

      PS: come procede la convalescenza?

      "Mi piace"

  18. Fede

    Non pensavo potesse esserci ancora qualche risvolto di questa storia che mi sorprendesse o sconvolgesse. Purtroppo per te scopro leggendo questo post che non è così, anzi, al contrario, sono sinceramente scioccata per questi atteggiamenti.
    Al contempo, sono sinceramente contenta della tua fermezza e del tuo basta…Era ora!
    Continua a tenere duro, la presenza di una persona così non può che essere deleteria per te e tua figlia.
    E poi, linea ancora più dura: metti giù il telefono e non rivolgergli più la parola, se non sei tu a volergli comunicare qualcosa. E buttalo fuori da casa tua, con tutta la sua roba, tutte le volte cge supera il limite delle tre visite alla figlia, fermo restando che non credo stia scritto da nessuna parte che padre e figlia debbano vedersi a casa.
    La piccola principessa se ne farà una ragione e imparerà.
    Qui stiamo parlando di violenza, nei tuoi confronti e in quelli di Sissi.

    "Mi piace"

    • @Fede: io gli ho sempre attaccato il telefono, per questo le sue telefonate arrivavano alle 40 al giorno.

      Io spesse volte non l’ho fatto entrare, non per niente stava ore attaccato al campanello. Lui ha avuto degli alleati che io non ho avuto: la sua follia, la mancanza di dignità, e l’amore di una figlia troppo piccola da capire il contesto.

      Ora, gli è venuto meno il terzo elemento: non sono io ad aver preso decisioni diverse, è semplicemente Sissi che, con la morte nel cuore, e purtoppo fermo restando l’affetto, ha finalmente contestualizzato la situazione.

      "Mi piace"

  19. Convalescenza?
    Ma se la mia malattia è all’apice del suo splendore. 😀

    Amore unico, unico amore; mica lo so, il dibattito è ancora aperto 🙂 ma mi verrebbe da risponderti con i primi versi del Libro del Tao Te Ching:
    “Il Tao che può essere detto
    non è l’eterno Tao,
    il nome che può essere nominato
    non è l’eterno nome.
    Etc., etc., etc. …”

    Però starei più sulla seconda…o la terza? (esiste una terza?) 🙂

    Mi piacerebbe che Martina spiegasse meglio la sua strategia anti-Attila “ti ci vorrebbe un uomo, anzi, L’Uomo”.

    In ogni caso, più guardo la vignetta che hai messo a corredo del post, più mi vien da ridere. 😆

    "Mi piace"

    • Eh sì, sono una grande! La ricerca delle immagini è la parte che amo più dei post.

      Sei sulla seconda? Eppure ti ricordo, quando sostenesti che io ero innamorata di una persona, mentre io negavo, ribadisti che magari era un altro tipo d’amore, che forse fino allora non avevo conosciuto, ma pur sempre amore.

      E allora, ripeto la domanda (un domani ti potrai sempre appellare alla temporanea capacità d’intendere e di volere legata all’apice dello splendore della tua graaaaavissimaaaaaa malattia 😛 ): esiste un unico amore? Esiste un unico tipo d’amore?

      La mia, di risposta, è no. Ma forse, per ognuno di noi, esiste un’unica capacità di amare.

      "Mi piace"

  20. Magari come terza intendevo “… che l’amore vero è sempre sano, perché quello che comunemente viene definito malato è un’altra cosa”.

    Uff. mi son messo nei pasticci e ora è dura cavarsene fuori.
    Comunque andrei OT 😛

    Sì, forse l’Amore è uno, poi ci sono vari modi, molto personali, di manifestare o, come si diceva una volta, “vivere” l’amore.
    Ma qui ci spostiamo sulle relazioni che sono umane.

    Tu pensa che sono di quelli che sostengono che “l’amore romantico” è una creazione dell’essere umano. 😕

    Che c’azzecca con Attila? direbbe DiPietro. Penso niente. 😦
    Perciò mi ritiro in buon ordine.

    "Mi piace"

    • Ti ritiri? Tu tiri fuori l’argomento Amore parlando con una donna poi ti ritiri? Caro Orso, stavolta non ti lascerò rintanare!

      L’Amore è uno significa che è possibile amare una sola persona nella vita, o che il sentimento d’Amore è unico?

      Perché sai, nel primo caso, non per essere retorica, ma sarebbe come dire che il sole può scaldare una sola persona. C’è un vecchio film con Kirk Douglas in cui lui si innamora, riamato, di una ragazza che poi scopre essere sua figlia, e si fa uccidere pur di non abbandonarla o rivelarle quella verità per loro terribile.

      Beh, a lei che gli dice che non avrebbe amato più nessun altro lui risponde che chi è nato per amare, chi è capace di amare, chi è amore (non ricordo le esatte parole, ma il concetto è chiaro), non potrà fare a meno di amare. Veramente io l’Amore lo vedo come un sole che non può non emanare raggi di luce (oops!) e di calore.

      Che c’entra questo con Attila? Niente, ve lo assicuro. (Però io non mi ritiro :P)

      PS: Attila secondo me è totalmente incapace di amare: ma lo sapete che alla sua veneranda età non si è innamorato mai di nessuno?

      "Mi piace"

  21. dani

    No, non credo sia amore. O meglio ci sarebbe da discuterne e rifletterci su.. e su.. e su.. (Infatti già prevedo un nuovo dibattito sull’argomento da parte di Ify 😉 )
    Appellandosi al famoso detto “ognuno ama a modo suo..” si potrebbe anche pensare di sì ma io non condivido queste parole. Certamente ognuno di noi ha il suo modo di manifestare il proprio amore per qualcuno, condizionato dal proprio carattere e dalle proprie esperienze di vita ma soprattutto condizionato dallo stesso rapporto con l’altro/a. Io credo che la stessa persona possa manifestare i propri sentimenti, esprimersi ed uscire da sè stesso in modo diverso.. Questo sì. Ma l’amore è uno solo…
    E tornando al “nostro” (ormai ci siamo entrati dentro.. 😦 ) Attila, io penso che lui non ti ami.. probabilmente perchè non sa nemmeno cosa sia l’Amore.
    Io penso che lui abbia un mondo tutto suo, illuso che tutto ruoti attonro a sè. Sei tu che lo hai lasciato e impedito di vivere con voi e quindi, è come se non possa dartela vinta. Deve lasciarti un segno della sua presenza.. sempre.
    Certamente, trovarti con un altro bell’omo, e sottolineo “bello”, perchè no?, sarebbe l’ideale lezione per lui.. anche se non credo che risolverebbe il problema dall’oggi al domani.
    In tutta questa recente vicenda c’è, comunque, il lato positivo, mia cara. Tua figlia!! Ha inziato a prendere coscienza da sola di alcune realtà della vita..

    p.s. c’è una cosa che hai scritto in una risposta e che mi ha un pò sconvolto: “preso con la forza”??!! Anche questa?! mah…
    Un abbraccio vero..

    "Mi piace"

    • Sì Dani, anche questa.

      PS: freudiano… 😛

      "Mi piace"

  22. dani

    p.s. accanto al “ormai ci siamo entrati dentro” doveva esserci un sorrisino.. errore di battitura.. 🙂

    "Mi piace"

  23. dani

    beh.. mentre scrivevo mi hai preceduto e dato conferma di quanto dicevo a proposito dell’amore di attila. Quasi telepatiche.. 🙂

    "Mi piace"

    • Capita spesso ormai da queste parti, segno che siamo un gruppo affiatato 😉

      "Mi piace"

  24. Fede

    Stacca il telefono, cambia numero, e pure la luce…

    Forse sono più bambina di lui, ma non può averle tutte vinte.

    "Mi piace"

    • Fede, io non posso rendermi irrintracciabile da un uomo che ha spesso in mano mia figlia.

      Non è facile significa veramente “non è facile”: non può averle tutte vinte lui, ma non può rischiare di andarci di mezzo mia figlia. Chi ha più prudenza la usi, anche se così fa la parte di quello che cede: d’altra parte, la maturità consiste anche nell’inseguire la cosa giusta infischiandosene di quello che “sembra” e che gli altri possono pensare.

      Io a mia figlia ci tengo e non la metterò, per quanto mi è possibile, nell’ingranaggio che schiaccia me e lui.

      "Mi piace"

  25. Fede

    L’amore è vero amore quando supera il proprio egoismo e la soddisfazione delle proprie necessità per andare incontro a quelle dell’altro.

    "Mi piace"

    • Fede 2: la mia risposta si è sovrapposta alla tua e, bizzarramente, abbiamo detto la stessa cosa.

      L’amore, quando è vero amore (e parlo del mio per mia figlia) deve superare l’egoismo e tutto il resto. L’abbia di vinta, tanto quello si ritrova.

      La vita presenta il conto, sempre. Ti assicuro che lui, a forza di averle vinte, si è messo in una situazione molto peggiore di quella in cui sono io che ho ceduto.

      "Mi piace"

  26. sabby

    fede@ perchè la luce???

    "Mi piace"

    • @Sabby: in effetti quella non l’ho capita neanch’io… 🙄

      "Mi piace"

  27. sabby

    attenderemo spiegazioni…
    ma la figura che muove gli occhi come si fa????

    "Mi piace"

  28. Fede

    @sabby: per non far suonare il campanello

    "Mi piace"

    • @Fede: insomma, dovrei passare al lume di candela??? Ma poi dovrei mettere un batacchio al portone, e mi sfonderebbe la porta! 😯

      "Mi piace"

  29. sabby

    cavaliereeeeeee@ impara!!!
    🙄

    "Mi piace"

  30. sabby

    metti non mi veniva??? 🙂

    "Mi piace"

    • Allora, partiamo con le strategie anti-attila?

      Non vi ho raccontato il seguito: quando la figlia gli ha rinfacciato la sua minaccia di suicidio ha detto che non è vero, che voleva salire per prendere il telefono (oltre a me e a mia figlia c’era anche un terzo testimone).

      Per quanto riguarda la sua telefonata della mattina seguente, in cui mi diceva che stava a cavalcioni della balaustra con una gamba già fuori, le ha risposto che lei dormiva e che quindi non può aver sentito quanto detto.

      L’sms melodrammatico in cui mi ha scritto: “Di’ a mia figlia che le ho voluto tanto tanto tanto bene” era una semplice manifestazione d’affetto per la figlia, aver sbagliato la coniugazione di un verbo non significa minaccia di suicidio: insomma, non è successo niente…

      "Mi piace"

  31. Fede

    A me sembra che l’ingranaggio abbia già investito anche tua figlia, in pieno.
    Attila non ha nessun amore di padre per lei, nessuna dignità di essere umano, nessuna considerazione per te come persona…
    …E’solo un piccolo bambino viziato, che non crescerà mai fino a che continuerà ad averle vinte.
    Mi dispiace Ify, non voglio giudicare nessuno, ma penso che tutta la sceneggiata del suicidio in presenza di Sissi (che sono convinta l’abbia segnata parecchio) sarebbe stata evitata se non aveste entrambe acconsentito all’idea della vacanza tutti insieme.
    Come hanno dimostrato i fatti, era un progetto irrealizzabile, esattamente quello che ho cercato di dirti quando abbiamo cominciato a parlarne.

    Non mi sembra che tu sia stata intransigente con Sissi, o le abbia posto delle scelte, degli ultimatum, ecc…Il tuo amore per lei è ben chiaro, è il minimo accenno di sensibilità umana che manca dall’altra parte che mi preoccupa. Sissi è liberissima di avere il suo rapporto con il padre ma questo non deve significare imporre la sua presenza nella tua vita (cosa che è successa per anni), o almeno non oltre il limite tollerabile e consentito.

    "Mi piace"

    • @Fede: mi era sfuggita la risposta al tuo intervento delle 17:31.

      Io non so quanto quest’uomo sia veramente esasperato, ho l’impressione che il cerchio della sua vita gli si stia stringendo attorno. Il rito della settimana di vacanza insieme è iniziato quando mia figlia aveva tre anni ed è durato fino ai quattordici. La prima vacanza, cui ero contraria e che fu estorta coi suoi soliti sistemi subdoli (tua madre non ti vuole bene, io ti ho prenotato una vacanza in un posto bellissimo, dove puoi stare insieme a mamma e papà e fare tanti giochi e conoscere tanti bambini, ma tua madre non vuole che noi stiamo insieme, non vuole che tu stia bene e ti diverta), tutto sommato era andate bene e, devo dire, anche tutte quelle successive. Il tasso di litigiosità non era stato in linea di massima superiore a quello delle altre famiglie.

      Chissà se quest’anno sono i giorni di ferie fatti per conto mio che l’hanno infastidito: in una mente come la sua, tutto è possibile.

      "Mi piace"

  32. Fede

    Ottimo direi…
    …Il niente è esattamente quello che vuole lui!
    Continuate così…

    "Mi piace"

    • @Fede: continua lui. A questo giro si è fatta terra bruciata intorno. I miei erano neutrali, capiscono anche che il mio carattere è intransigente (dicono loro, scommetto che tu la pensi diversamente 😉 ), ma dopo queste sceneggiate ha perso quel poco di credibilità che ancora gli concedevano: stavolta le due ore attaccato al campanello se l’è fatte a quello di mia madre, che non vi dico in che tensione stava, soprattutto dopo aver visto la sera prima la nipote stravolta, e aver passato tutti una notte praticamente insonne.

      Niente è quello che è nella sua vita, nella sua testa, nella sua coscienza: per quanto mi riguarda, mi costerà un po’ economicamente, ma spero che l’avvocata mi risparmi qualsiasi ulteriore contatto.

      "Mi piace"

  33. dani

    e il pagato per il viaggio?? tutto perso..??
    a li mortè… 😉

    "Mi piace"

    • @Dani: lui sta tentando di recuperare qualcosa. Chiaramente, non mi dirà nulla, così farà la cresta sulla mia parte. Se uno è pezzente e disonesto vuoi che si lasci sfuggire questa occasione? Comunque, che io sappia, non riuscirà a recuperare molto, una certa perdita ci sarà sempre: gli era andata bene a luglio, ha voluto fare il bis, l’audace!

      Però stai tranquilla, si rivarrà su di me: qualsiasi cosa gli capiti nella vita, lui recupera sugli alimenti della bambina e passa la paura.

      "Mi piace"

  34. Speravo di essermela cavata citando il Tao. Perché, senza voler fare il mistico, l’Amore è qualcosa che forse non si riesce né si può definire.
    E in questo senso è unico.

    Poi noi parliamo d’amore rivolto a cose e persone e qui concordo con Dani quando si appella al detto “ognuno ama…a modo suo”.
    Ma questo è l’amore che permea le relazioni, ed è umano e soggettivo.
    La morale vorrebbe farci credere che l’amore si esprime solo se…
    Sì, credo che l’Amore sia un mutuo dare ed avere, nel senso di scambio, dono gratuito.

    Lascio detto qui che il post di Ross di cui hai messo il link sul divano è davvero bello.

    Oops ma mi hanno già superato altri commenti

    "Mi piace"

    • @Bali: e certo che è bello, ci ho mai segnalato post non belli? Mica ci piglio la mazzetta! 😛

      "Mi piace"

  35. E’ proprio uno psicopatico! Una storiaccia, capisco come vi sentiate. Però una vacanzetta, anche breve, voi due. Non sarebbe male, no?

    "Mi piace"

    • @Laura: come ci sentiamo? Io mi sento benissimo, mi pare che mi abbiano asportato un tumore.

      Mia figlia pure, tutto sommato, si sta riprendendo bene. E’ una ragazza in gamba, e riesce a inquadrare la situazione, sia pure col suo dolore di figlia.

      D’altra parte, “se non si sfascia non s’aggiusta”, e noi speriamo proprio, sia pure con mezzi non propriamente ortodossi, di aver aggiustato qualcosa.

      PS: Ma ALicE che fine ha fatto? 😉

      "Mi piace"

  36. cavaliereerrante

    Ser @Balibar-28 ( e successivi commenti alternati ! ), io scrissi : “Ti ama ancora ? E’ possibile, certo ! Ma questo è un “amore mortale”, un amore che uccide a tradimento, un amore che logora l’ anima e abbrutisce chi lo sente e l’ oggetto del sentito, un amore da cancellare subito “costi quel che costi” !” !
    Ritenni ( ahi, il mio inguaribile romanticismo, non di rado ‘decadente’ ! ) “possibile” l’ amore (sic!) di Attila per @Ifi, ma lo definii un “amore mortale” da cancellare subito con ogni mezzo !
    Non nascondo che, dal viaggio in Grecia, avessi fortemente sperato che la nostra Amica ricavasse, a strameritato ‘premio’ delle sue angosce umanissime e del suo orgoglio ‘di donna’ represso per amore materno, almeno un briciolo di serenità costruttiva .
    Ma, visti gli esiti e confermatisi gli incubi, penso che ‘ora come ora’ quest’ Attila vada fermato e ricoverato in opportuna sede !
    Quanto all’ Amore, ognuno lo esprime attraverso la “sua” passione ed il suo mondo ( libero o represso che sia ) . Ed ognuno, ad onta del ‘semplificismo filosofico’ di Tao ed affini, è un mondo complesso non riducibile a nè a schemi nè a citazioni .
    Ma l’ Amore, l’ Amore sublime di un Uomo per una Donna ( o viceversa ) non ha bisogno nè di citazioni, nè di spiegazioni o dubbi : l’ Amore è – e su questo ‘oso’ correre il rischio di apparire apodittico ! – indubitabilmente quel sentimento accorato che si nutre “unicamente della felicità dell’ Altra” ( o dell’ Altro ) a prescindere da noi e dalle nostre pretese, è quel sentimento che induce Lui ( o Lei ) a sacrificare tutto se questo è necessario a far ‘vivere pienamente realizzata e serena’ Lei ( o Lui ), è quel rimpianto che svanisce, ogni volta si pensi alla ‘felicità di Lei ( o di Lui ) anche senza di noi’, anche se lontana da noi, mutandosi presto, quel rimpianto, in un ricordo dolce e pacato !
    Ma di questo, se ricordo, già parlammo un tempo !

    "Mi piace"

    • @Cavaliere: magari un giorno vi racconterò di quei pochi istanti in cui le cose sono andate bene…

      "Mi piace"

  37. sabby

    sono felice di sapere che ti senti benissimo,
    spero sia davvero così…
    si daiiii, magari un giorno ci racconterai di quei brevi istanti!!!

    "Mi piace"

    • Pare incredibile… lo guardavo con gli occhi incantati ed ero gonfia di felicità

      ORA CAPITE PERCHE’ NON MI FIDO DI ME???? 😯

      "Mi piace"

  38. Caro @Cavaliere, non era al suo commento che mi riferivo, ma ad un onda di pensiero che mi sommerse il cranio.

    Comunque, e benvenuta diversità, ammesso che abbia ben compreso il suo parlare “sull’Amore”, non mi trovo in pieno accordo con le sue parole.
    Ma avremo di che parlarne in futuro in luoghi cybernetici (ohibò, che furono?) più consoni all’argomento.

    A un patto. Ed il patto è che non mi punga con il definire “semplificismo filosofico” il Tao ed affini, che io a quella scuola devo molto e molto le deve anche parte della cultura d’occidente, fin dai greci e dalla Persia tutta.

    con cordialità un opossum

    "Mi piace"

    • @Bali (e @Cavaliere): non intervengo nel Vostro dialogo tra messeri, posso solo offrivi la mia dimora come sede per la diatriba 😉

      "Mi piace"

  39. dani

    Comunque, cara Ify, più ci penso e più non riesco a trovare una spiegazione.. Non parlo di spiegazioni nella sua figura, carattere o che altro sia.. per carità… ma, non so, un minimo di filo logico nel suo comportamento di questa circostanza ci sarà stato? Dove voleva arrivare? Solo provocarti per il gusto di farlo?
    Pazzesco..

    "Mi piace"

    • @Dani: quando gli animi sono esacerbati, quello che si vuole è solo esprimere la rabbia. In realtà, l’ha sempre fatto di provocare, forse per carattere, per sentirsi più forte, per darsi un tono… ha provato anche tante volte a cedere, ma mai, mai, a portare rispetto e a ragionare davvero.

      "Mi piace"

  40. @Ify: ALice, per riposarsi degli ozii vacanzieri, che avrai letto, ha ripreso la sua routine cui ha aggiunto un altro centinaio di incombenze. Ma lotta sempre insieme a noi. Sentirai presto sue notizie. Grazie comunque 😉

    "Mi piace"

    • @Laura: un saluto allora da parte mia, e un grazie a te per essere voluta intervenire 😀

      (lo shana tovà ce lo diamo tra qualche giorno 😉 )

      "Mi piace"

  41. cavaliereerrante

    Ahimè, Ser Opossum, così interpretò il mio “semplificismo di Tao ed affini” ? Un pungere un Amico che stimo ( sebbene con reiterata e smaccata intenzione a proporgli la mia Amicizia ! ), con cui quasi sempre mi accade di convenire ?
    Nò, non era la mia quest’ intenzione !
    “Semplificisticamente” intendevo dire che nè Tao, nè affini studiosi di filosofia, hanno gli strumenti per esplorare fin in fondo l’ universo complesso che ciascuno di noi racchiude .
    Con assoluto rispetto “a chi” a quella scuola deve molto, e ammirazione limpida poichè conosco le difficoltà a comprendere quelle “filosofie-vita”, devo ribadire “Unicuique suum” !
    Ed io, Cavaliere Errante, soltanto in Socrate mi riconosco pienamente, poichè, come lui, “questo soltanto sò : di non sapere” !
    Non si trova ‘completamente’ d’ accordo con il mio concetto dell’ Amore ?
    Qui, Ser @Bali, mi trova d’ accordo con lei “completamente” : evviva le diversità, se diversità poi sono !
    E’ il succo stesso della vita, un pensare diverso che, anzichè allontanarci l’ altro, ce lo avvicina per un confronto diretto in cui, sinceramente, si ascolti e si parli con lui, non di rado apprendendo qualcosa che prima ci sfuggiva .
    Con affetto ( se gradito ), un Cavaliere Errante

    Ps. Queen @Ifigenia-68 : la capisco ( ed Ella, lo sà ! ) : era felicità, umanissima e incomprensibile, ma era felicità incline alla speranza che tutto l’ incubo si dissolvesse e si ritornasse a vivere, almeno pacatamente, nell’ interesse di una Figlia in comune . Così non fu, ed è bene che quel signore (sic!) sia messo in condizioni di non nuocerle più !

    "Mi piace"

    • @Cavaliere: credo di non essermi spiegata. Il racconto della felicità risaliva a oltre diciassette anni fa, i primi istanti di conoscenza in cui ancora non aveva gettato la maschera. Nulla a che vedere con il viaggio, che avrei fatto comunque obtorto collo per la felicità di mia figlia (e per il mio passaporto), potendo essere tutto sommato un compromesso accettabile.

      "Mi piace"

  42. @Cavaliere
    Non me ne voglia Messere, se manco di chiarezza nell’udire, chiedo; se manco nel parlare spiego.

    E non si crucci pensando ad un’amicizia rifiutata. La nostra è un’amicizia che si scalda nel bivacco della sera, come le sarà stato d’uso fare prova.
    Compari forse senza un re o una regina a cui far fede.

    Sarà mio impegno che la mia Katana e la sua Durlindana possano riposare a fianco.

    ps: la prossima volta ti do del tu ‘tacci mia. 😉

    "Mi piace"

    • Come sarebbe senza regina???

      Comunque, miei prodi, vi inviterei a un favellar più consono ai tempi, che lo stile contemporaneo è dalla vostra regina assai più amato di quello medioevale: insomma, una dispensa per il cavaliere, che E’ del medioevo e non può far altro che esprimersi nella sua lingua, ma tu, nobile Bal, abbi pazienza, mi è familiare il tuo consueto balibarese interloquire, non cambiare… 😉

      "Mi piace"

  43. dani

    Buongiorno al volo. Dall’altroieri ho finito le mie care ferie.
    Tu, Ifigenia, goditi queste tue vacanze romane..
    Ovviamente sai bene che meritano grande apprezzamento 🙂

    "Mi piace"

    • Sì, rappresentano la conquista della libertà (speriamo almeno, finora nessuna nuova, speriamo che la spocchia gli duri un paio d’anni, fino al raggiungimento della maggiore età della pargola).

      "Mi piace"

  44. dani

    E si sente pure in diritto di spocchia… questa poi..
    Ciao e buona giornata. 🙂

    "Mi piace"

  45. Continuo a non avere parole…….

    kate

    P.S. come minimo ora organizzerei una vera vacanza con tua figlia e fanc….lo tutti!

    Povera, anzi povere tutte e due…ma che situazioni da schifo!

    "Mi piace"

    • @Kate: no, non ce la facciamo più a pensare alle vacanze. Ora stiamo pensando ad abbellire la casa e a prepararci ad affrontare in un ambiente più confortevole l’anno scolastico/lavorativo che è alle porte.

      Poi, ci sarà pure la questione legale, che mi sarei risparmiata volentieri: da persona che da vent’anni circola nei tribunali, ti posso assicurare che i magistrati detestano le aule intasate “per futili motivi”, questioni che basterebbe un po’ di buon senso per risolvere senza ricorrere alle aule dei tribunali.

      Purtroppo, il buon senso non si compra al supermercato.

      "Mi piace"

  46. Fede

    Chiudo qui il cerchio dei commenti sull’argomento, con l’augurio sincero che tu e Sissi possiate concentrarvi su ben altro e che la vita vi riservi migliori situazioni.

    Buona giornata

    "Mi piace"

    • Grazie Fede, ce lo auguriamo tutti.

      "Mi piace"

  47. cavaliereerrante

    Ser @Balibàr, ti pensai, senza conoscerti se non per ‘pochi’ ( ma apprezzabili ) tuoi scritti – ah, fasulla ‘virtualità’ del mezzo e presunta pur se suffragata da ‘esperti della comunicazione globale’ ! – “Ciranò ‘de Bergerac”, ti ricordi ?, poichè percepivo la tua nobiltà “senza nulla a pretendere” di pensiero e di opere !
    Ti ebbi ‘amico inaspettato’ ( e pacato ) in una fasulla diatriba che intrattenni in un altro e poetico Blog, orsono 11 mesi trascorsi, con altro Blogger diverso dall’ ospitante, ti ho sempre letto ovunque e sempre imparando qualcosa da te, ed ora, alla tua rasserenante riflessione ed all’ invito ad unire le nostre spade ( intaccate sì, dal tempo e da mille battaglie, ma pulite ed al servizio, ove richiestoci, degli indifesi ) per procedere fianco a fianco come ‘compagni d’ arme’ non restii nè alla memoria, nè ai sogni, ti abbraccio commosso e m’ impegno !
    E che importa, se furono e sono sogni virtuali !
    E se tutt’ ora la barbarie ci assorda con le sue nequizie, orride e infami, le stesse che udii sotto i bastioni in fiamme, mentre al riparo precario del mio scudo crociato scalavo le mura impervie e uccidevo innocenti, sulla piana insanguinata di Gerusalemme !
    Nò, non tutto è vano, e meno che mai lo è la virtù !

    "Mi piace"

  48. cavaliereerrante

    Queen @Ifi-84 ( ehm…..sì, questa ‘regina’ mi tange ! ), con l’ umiltà randagia e precaria che pur m’ accompagna, mi dichiaro ‘sine nihil postulandum’, al tuo servizio ove, nella landa scoscesa dell’ italica scuola, necessitino alla sua @Principessina ‘chiarimenti e/o sviluppi extra libro” nelle dottrine “Greco, Latino, Italiano, Matematica e Fisica” !
    Ebbi in tal campi, quando erravo sotto le stelle e rasentavo rive di mare sconosciute ai più, insegnamenti arcani dal dotto Filòstemo di Nicosìa e da Ser Conteggio dei Conti dell’ Incognita, ed intrattengo tutt’ ora rapporti non precari ( ahimè, lui mi segue continuamente come un’ ombra ! ) con San Pietrino da Fracasse, ove occorra particolareggiare sulle culture abbaziali .
    Chiamami pure, per confronto ed altro, se lo riterrai utile !

    Ps. Quel mio discepolo sedicenne che il Fato mi fece incrociare, Alèxandros intendo, se ne giovò non poco, avendo l’ altro ieri e ieri superato brillantemente le prove scritte di greco e latino, con ciò gettando me, ed i suoi onesti Genitori, nella gioia più grande !

    "Mi piace"

    • @Cavaliere

      La ringrazio, Messere, ma la mia fanciulla, sangue del mio sangue e piume delle mie piume, è la studentessa più brillante della sua classe, e forsanco della scuola.

      Degna genìa della sua augusta genitrice, pur ella imbibita di studi classici fino al midollo.

      PS: poiché però gli studi della mia bimba non sono futili motivi, inviterei il Cavaliere a disquisir di umanae litterae sul divano, davanti a un buon grappolo d’uva.

      "Mi piace"

  49. beh ho letto i commenti, avete detto tutto. la situazione e’ da delirio. per cui, solo una piccola chiusa: Ify, ricostruisciti una vita indipendente. l’idea che passi le vacanze con quell’individuo da 1 anni mi fa rabbrividire. non giudico, perché io ho vissuto addirittura sotto lo stesso tetto (seppur con stanze ed addirittura bagni separati) di un uomo di cui di fatto non ero piu’ ne’ moglie, ne; compagna e sicuramente non amante 🙄 per piu’ di dieci anni (ho provato la faccina anch’io, mi e’ riuscita? :D). So benissimo come funzionano queste dinamiche perverse. Non dovrebbero esistere. Esattamente come io avrei dovuto ricostruirmi la mia vita dieci anni fa, indipendentemente, lo stesso avresti dovuto fare tu.
    Ci circondiamo di questi uomini malati, danneggiati. Che ci portano sull’orlo del baratro (io a causa di quell’individuo ci persi la salute, e non e’ un’immagine figurata: stavo per finire in ospedale), e poi stiamo anche qui a farci i sensi di colpa.
    e visto che siamo in tema, vado che ho un appuntamento con il mio avvocato. Bella la vita…

    "Mi piace"

    • @Martina: io una volta gli urlai: “Vorrei sposarti solo per poter divorziare, almeno sarebbe scritto nero su bianco che non ho nulla a che vedere con te!”.

      Io non ci sono restata, non ci ho convissuto, il problema non è mai stata la settimana di vacanze insieme, ma gli altri 358 giorni.

      Se non mi sono rifatta una vita, non è stato certo perché mi ritenevo legata a lui o perché sperassi di ricostruirci qualcosa, ma perché non è capitato, e un po’ non ne ho avuto la possibilità logistica, visto che lui non ha mai preso la bambina con sé (lui la veniva a trovare, quindi io avevo o lei o entrambi).

      Contro queste sue visite ho sempre lottato, legalmente e direttamente, non di rado fino alla colluttazione, ed è lì che si manifesta la sua malattia mentale.

      D’altra parte, è uno che lavora il sabato e la domenica e abita a decine di chilometri di distanza: lui mi ha sempre ricattato col suo “ok, la porto da me col motorino”, e sapendo come guida mi sono guardata bene dall’acconsentire: non metterò mai a repentaglio l’incolumità di mia figlia per averla vinta su di lui, credo di essere abbastanza forte da potermi permettere di passare per debole, non m’interessa.

      Lui già una volta è stato beccato a portarmela in giro in motorino senza casco (mentre io credevo stesse al campeggio dai nonni, col suo triciclo a pedalare sotto i pini), e l’ultima è stata il 27 agosto, proprio una settimana fa, quando ha riportato mia figlia e le sue amiche andando a centoventi all’ora sulla Cristoforo Colombo parlando al telefonino: io credo che chi mi giudica non abbia mai avuto a che fare con un pazzo incosciente della sua risma.

      "Mi piace"

  50. solitamente

    Non ho letto gli altri commenti … ma sono troppo a terra pensando a te (anche se non ti conosco di persona ti seguo da lontano da un pò) e a tua figlia in tutto ciò!!!!!!!!

    "Mi piace"

  51. Io mi occupo solitamente di ordinaria follia, non di straordinaria. Ho sperato lungo tutti e due i post e per tutti i commenti di trovare alla fine che la protagonista si era risvegliata o un “scherzavo”. Non è stato così. E la protagonista si era rivelata subito non una protagonista da racconto. Purtroppo in questi casi non ci sono consigli da dare. Non servirebbero. L’unica alternativa che avevi era sparire. Mica è facile. Magari diventa anche impossibile. E forse se lo avessi trovato quel “vero” compagno non sarebbe più con te. Perché al suo posto la spinta gliel’avrei data io, al pazzo. Lo so che non è giusto. Ma nemmeno è giusto tutto questo. Scusami se mi sono permesso e l’intrusione. Un grosso abbraccio. Se cerchi un piccolo rifugio di evasione da me e da Ross lo puoi sempre trovare. Un attimo di serenità non risolve ma è già qualcosa.

    "Mi piace"

    • @Mario: sì, l’unica alternativa sarebbe stata cambiare città, ma non ho potuto. Ne avessi avuto la possibilità, non avrei esitato.

      Eppure, “il pazzo”, continua a farmi pena (ora arriva Fede e mi dà una randellata in testa). Il nipote, sta venendo su allo stesso modo, un ragazzino viziato che quando il mondo non si piega ai suoi voleri reagisce a ritorsioni e dispetti, facendosi di fatto terra bruciata intorno.

      Da scuola (elementari) l’hanno tolto di disperazione, ma non credo che alla nuova scuola vada meglio.

      "Mi piace"

    • Quasi dimenticavo: grazie!

      Io non dispero che prima o poi ci ritroveremo tutti.

      "Mi piace"

  52. rosigna

    Sono sempre piu’ sotto shock … davvero.

    Ne ho conosciuti di uomini egoisti … ma lui e’ davvero l’egoismo personificato?

    Innamorato di te? No, non credo proprio. Innamorato di se’ stesso, perdutamente. Questo si’.

    Ify … taglia! E spero che anche tua figlia capisca che un padre cosi’ non serve a nulla. Tu e lei meritate ben altro!!!

    "Mi piace"

    • @Rosy: no Rosy, Attila non è innamorato di se stesso, Attila si odia, te lo assicuro.

      Attila non capisce perché il mondo non vada come dice lui, ne soffre, si logora, si ribella. Mette in atto tutti quei “trucchi”, quei “giochi” come direbbe Eric Berne, per ottenere quello che vuole, ma non funzionano mai, e non sa più dove sbattersi la testa.

      Io credo che sia profondamente depresso, frustrato fino al midollo: gli hanno detto che è Dio, ma non ha neanche un fedele che porti una zucchina lessa al suo altare.

      Oramai, neanche più sua madre.

      "Mi piace"

  53. rosigna

    egoismo personificato era un’affermazione. Seguiva un punto esclamativo, non un punto interrogativo … sorry!

    "Mi piace"

  54. sabby

    cara ify manco da ieri con i commenti ma credo che aggiungere dell’altro, oltre alla rabbia, allo sdegno, serva a poco,
    una cosa però riflettevo: quanto sia importante poter condividere, anche se in spazi limitati come questo, e contro coloro che dicono che i blog sono solamente vetrine e futilità io rispondo che non è così, forse, anzi sicuramente, non risolvono nè i tuoi nè i problemi degli altri, ma poter serenamente parlare e condividere qualcosa sicuramente aiuta a lenire quel macigno che uno si sente dentro.
    Nei commenti di ognuno ho letto rabbia, perplessità, amarezza, voglia di esserci per te, e questo, in un’epoca di immagini e di superficilaità, è tanto!!

    "Mi piace"

    • @Sabby: quello per cui io ho portato qui questa testimonianza, è solo perché possa servire a qualcuno che si ritrovi negli stessi meccanismi.

      A volte, si può far tesoro pure dell’esperienza degli altri, specie quando ti trovi in ingranaggi cui tu stesso non credi.

      "Mi piace"

  55. dani

    Cara Ify, sono d’accordo con te, essere innamorato di sè stesso non è possibile. Dovrebbe anche “amarsi” a questo punto e vedo questa eventualità in netta contraddizione con quanto letto sul blog di Rossaura, no?

    "Mi piace"

  56. cavaliereerrante

    Lady @Sabby-99 e Queen @Ifigenia-101, come non essere d’ accordo con voi ?
    Certamente, la condivisione ‘virtuale’ ( almeno a detta dei Tecnici Esperti ! ) non risolve i problemi ‘materiali’ in cui, ciascuno di noi, si imbatta “sè volente oppur nò” . Ma intanto parlarne con sincerità come fate voi due ( e come fanno le innumerevoli Amiche vostre e mie ) ci fa sentire meno soli, ci rappresenta una realtà ‘nascosta’ che è sempre bene conoscere ‘prima’, ampia – come un tempo faceva il buon Teatro – la visione delle cose esistenziali, mettendo a fuoco particolari che, a volte, la fretta della vita cela o trascura .
    Sì, debbo convenire che, ad onta della ‘presunta virtualità’ del mezzo ( che anche a mio modesto e rude parere di Cavaliere Errante è “solo presunta”, non realmente comprovata ! ), questo tipo di condivisione se rivestito delle umili vesti della sincerità e del rispetto è assai proficuo !

    Ps. Pur tuttavia, e lo dico da ‘uomo’ ben consapevole dei difetti che noi uomini abbiamo, la “qualità negativa” di Attila è del tutto superiore a quella del più infingardo cialtrone che si possa incontrare sui nostri passi ! E poichè, conoscendo la tua serietà e sincerità anche quando ti fa male, devo ammettere che tutto quello che scrivi risponda a verità, mia @Ifigenia, devi liberarti di lui ‘anche ricorrendo a Istituzioni manicomiali’ . Vedi con la tua Avv.ssa se ci siano gli estremi : un bel ricoverone ad una Clinica Neuro-psichiatrica, finirà per giovare anche a lui !!!

    "Mi piace"

  57. cavaliereerrante

    Lady @Dani-102, hai ragione tu !
    Quell’ invito “ad amarsi per essere amati” è del tutto inutile, in quanto già ci amiamo abbastanza ( con esclusione, ovviamente, dei ‘masochisti’ allo stato puro, dei ‘flaggellanti’ in cui ogni tanto mi imbatto nel mio vagare e degli affetti da patologie auto-nichilistiche pronti da internare o già internati ! ) .
    Ed anche a me parve ‘contradditorio’ con quanto letto nel bel Post cui partecipammo da Lady @Ross .
    Ma sul tema ‘amarsi per essere amati’, ci dilungammo assai proprio qui dalla nostra Amica @Ifi, senza cavare un ragno dal buco, se non convenire che anche quell’ invito aveva diritto ad entrare nei logori ‘luoghi comuni’ che ogni tanto ci affliggono !

    "Mi piace"

  58. dani

    Caro cavaliere condivido molto questa tua ultima frase “luoghi comuni’ che ogni tanto ci affliggono”. E’ vero, perlopiù non li accettiamo, li disdegniamo ma.. ogni tanto ci caschiamo e ci affliggono lo stesso.
    Buonanotte…

    "Mi piace"

  59. cavaliereerrante

    Ma meno assai, Lady @Dani, “sapendoli comunque luoghi comuni” !
    Poichè l’ animo umano, ed in particolare quello femminile a cagione della sua sensibilità acutissima, è un sistema complesso, è un universo tuttora poco esplorato . Ed in questa ‘infinità’ di mondi e storie possibili, l’ esortazione “ad amarsi per essere amati” rientra, con pieno titolo, nelle categorie dell’ inutile !

    "Mi piace"

  60. 106 commenti sono troppi, skippo alla fine direttamente…

    che dire? sconcertante… è sconcertante non solo il comportamento verso di te, nei rapporti di coppia succede questo e peggio persino quando ci si ama, ma nei confronti della povera figlia, che è pure sua figlia, e che probabilmente (lo dico da figlio di divorziati) avrà sofferto dalla litigata anche più di voi due…

    ma c’è una cosa tra tutte, un accenno, che mi ha colpito… lui pretendeva che tu gli lavassi i panni?????????? ma in base a quale principio?????? ma gli hai detto che siamo nel 2010 e che la famiglia patriarcale in Italia non esiste più da una quarantina d’anni circa…?

    "Mi piace"

    • E anche se esistesse, che c’entra lui? Non è la mia famiglia, non è mio marito, compagno, amante o altro.

      E’ il padre di mia figlia, che non si è tolto dai piedi neanche con la forza pubblica, e neanche dopo che io avevo messo nero su bianco in un’istanza al tribunale che dentro casa mia non ce lo volevo.

      Ma tutto questo, a lui, non importa. Qualcuno si deve occupare di lui e, in assenza della madre, si rivolge a chi può.

      Una volta mi portò da pagare delle bollette della casa in cui ospitava l’amica, che chiaramente gli sono state tirate dietro.

      Quando comprò casa mi chiese una cifra enorme in “prestito”, che ovviamente gli fu rifiutata. Allora tornò alla carica con una richiesta inferiore, che gli fu nuovamente rifiutata, poi con una inferiore ancora (che ebbe l’esito delle due precedenti), fino ad arrivare a una richesta di trecentomila lire, cui pure risposi picche.

      A quel punto intervenne col consueto sobillamento pargola “tua madre, attaccata avidamente ai soldi, ha lasciato tuo padre in difficoltà, a comprare la casa che un giorno sarà tua, tua madre non ha voluto dare i soldi per te, a tua madre non importa niente di te”. A parte che gli avrei potuto rigirare il discorso tale e quale: io sono stata col mutuo fino ai sette anni di Sissi, e sono stati anni amari. A me, chi l’ha pagato il mutuo? Non era forse anche quella una casa che un giorno sarebbe stata di Sissi?

      Sai come ho fatto a pagare il mutuo che, in ecu, era aumentato del 60 per cento (e non come il suo, che corrispondeva esattamente a quello stabilito, contratto e accettato)? Sono andata la notte a fare assistenza a una persona anziana, continuando a lavorare il giorno.

      Lui ha barattato la sua dignità con la possibilità dell’ozio perpetuo: un patto faustiano come un altro.

      "Mi piace"

  61. Oops questa del patto faustiano bisogna che me la scriva.

    Macché bellezza, quale giovinezza, l’ozio è il vero tesoro. 😀

    Oblomov insegna. 😉

    "Mi piace"

  62. beh ammetto ify che il tuo ultimo commento mi ha fatto un po’ sorridere… finalmente, ci vuole 🙂 Come Bali, anch’io trovo irresistibile la storia del patto faustiano 🙂
    Beh conta che il merluzzo surgelato non vuole neppure lasciare la casa ai figli. L’unica cosa di cui si preoccupa e’ di “come fara’ adesso a sopravvivere nei suoi cinquant’anni (che arriveranno tra 4 anni, nota del redattore) dovendomi pagare meta’ del costo della casa”. Nota che lo stronzo ha uno stipendio megagalattico, possiede una Audi il quale acquisto ai tempi io osteggiai (se ne frego’ altamente) dato che fini’ per pagarsi le rate con il mio misero stipendio part-time di cui io puntualmente non vedevo un centesimo, e la sua preoccupazione di sopravvivenza ovviamente include il come fara’ a continuare a sperperare denaro a destra e a manca come ha fatto tutta la sua vita (mentre io andavo in giro vestita di stracci).
    Sai che ti dico? Facciamoli incontrare! Il merluzzo un po’ l’italiano lo parla, cosi’ si sfogano e fanno bambole voodoo con la nostra immagine, ci bruciano, vanno a sbronzarsi da qualche parte e si guardano un po’ di porno sull’internet. Ma almeno si tengono occupati a vicenda e non ci rompono piu’ le cosiddette.
    Cattiva? Cattivissima.
    Tra parentesi, continua a condividere le tue esperienze, e’ la cosa migliore per esorcizzarle. Io senza il mio blog non vivrei 😉
    Abbracci

    "Mi piace"

    • @Martina: credo di essere resistente anche al voodoo: ho resistito a lui per sedici anni, che vuoi che mi faccia qualche spillone infilato in una bambol(on)a che, se mi deve rappresentare, avrà ammortizzatori e air bag a prova di terza guerra mondiale?

      "Mi piace"

  63. @Martina, allora abbiamo molto da imparare dagli irlandesi. 😆

    Io la tua strategia questa volta la vedo proprio giusta: che c’è di meglio di un compare con cui condividere l’incomprensione da parte delle donne e piangersi un po’ addosso? 😉

    Another beer man.

    "Mi piace"

    • Attila non lascerebbe mai piangere un altra persona, deve avere il monopolio. No, non funzionerebbe.

      "Mi piace"

  64. tu sottovaluti la solidarietà maschile. 😉

    L’importante è rimanere quello che piange più forte (o con la virilità più pronunciata che tanto è la stessa cosa: piango più forte perché so’ più cazzuto) 😕

    "Mi piace"

    • Non più cazzuto: solo mooolto più sfortunato, me misero me tapino, mooolto più bisognoso di assistenza di te 😛

      "Mi piace"

  65. cavaliereerrante

    Cazz….., invita @Attila da te in un luogo solitario e romantico !!!
    Preavvisa me ( ho un’ ascia bipenne da torneo per spaccarlo in due ! ) ed i nobili Ser @Aquila, Ser @Kalo e Ser @Dubbasonic , in modo da aspettarlo insieme, noi opportunamente nascosti ma a portata di mano e tua !
    Non ne resterebbe più traccia di quell’ unno che, francamente, ci ha rotto, ‘oltre ogni limite sopportabile da creature viventi’, le nostre pur preziose balle !

    "Mi piace"

  66. Ora però vogliamo vedere la foto (segnaletica) di costui!

    "Mi piace"

    • @Aquila: l’ho pubblicata un paio di volte, dovevi stare più attento 😉

      "Mi piace"

  67. Ify, ti assicuro che troverebbe un degno concorrente di autocommiserazione. Per le lacrime invece avrebbe sicuramente il monopolio, dato che il merluzzo surgelato si e’ beccato il nomignolo per qualche ragione, no?
    😉

    "Mi piace"

    • @Martina: invece lui è la versione maschile (credo) di Eleonora Duse: anzi, ti dirò, Eleonora Duse era una dilettante in confronto a lui!

      "Mi piace"

  68. ahahahah! 😀
    e’ per il “credo” che mi sto sganasciando 😀

    "Mi piace"

    • @Martina: ripensandoci, è sicuramente Eleonora Duse a essere la versione maschile di Attila 🙄

      "Mi piace"

  69. cavaliereerrante

    @Aquilatelepatico, infine giungesti !!!
    Sì, Amico mio !
    Vogliamo vedere la ‘foto segnaletica’ dell’ unno !
    Potremmo intercettarlo anche senza l’ esca ifigeniaca, e stroncarlo in qualunque posto lo si becchi !

    "Mi piace"

    • @cavaliere: con l’agilità che mi è consueta nel saltare di palo in frasca, posso chiederle di afferrare la penna rossa, o blu, e correggere impietosamente il seguente testo il cui latino non sarebbe voluto essere maccheronico, ma forse lo è?

      PERFIDIA

      Et praetermissiones tuae – poena dignae –
      verberant ea quae sentio,
      saxa liquefacta torrentis
      in omne memoria vel laeta.

      Amplexusque tuus, olim meus nunc amotus,
      qui non me sed me quoque complectus,
      me in metum adducit.

      Vale, serenitas, quia ego non sum:
      nunc forte me vides,
      quia ceterae, forte, non sunt.

      Criuciatum sorbilo a vultu eo
      qui me iam fefellit
      cum os tuum negavit
      etiam alibi esse.

      Nunc nimius amaror
      in rebus nostris nunc meis,
      in nostris nunc tuis,
      fortasse in eis eius.

      Nonnumquam descedo,
      sed redeo er excrucior.

      😳

      "Mi piace"

  70. Mi è venuto un pensiero. Mettiamo che Attila scopra l’esistenza del blog di Ifi. Mettiamo che si riconosca nella descrizione dell’unno. Mettiamo che legga la sfilza di contumelie e osservazioni analitiche del suo essere. Mettiamo anche che abbia un minimo di senso del ridicolo, dico proprio un minimo. Ma secondo voi non si scava una buca e ci si sotterra? Oppure c’è ancora la possibilità di arruolarsi nella legione straniera?
    Sì sarebbe curioso mettere insieme i due supplizi quello italico e quello irlandese. Sarebbe proprio divertente seguirli con una telecamerina, tipo grande fratello. Altro che reality show, ci potrebbe scappare anche un film da Oscar. Se sapessi come arrivare asd Attila, una “soffiatina” tanto per gradire gliela farei. 🙂
    Chissà forse resterebbe scioccato. Forse si vergognerebbe per tutto il resto della vita, oppure no? Sono troppo ottimista?
    Comunque un nuovo saluto e un sorriso
    Ross

    "Mi piace"

    • @Rossaura: come potrebbe non sapere dell’esistenza del blog, lui che vive alle mie calcagna?

      Come potrebbe, che ogni lunedì, quando viene (veniva) qui in teoria in visita alla figlia, mi si metteva alle spalle a urlare o a lagnarsi mentre a me veniva il mal di testa per cercare di concentrarmi perché, intendiamoci, non l’ho mai ascoltato, e forse in sedici anni l’avrebbe pure potuto capire, visto che comunque era sempre e solo un suo monologo?

      "Mi piace"

  71. dani

    Buongiorno!!
    Sai anche io avevo pensato la stessa cosa di Rossaura? In fondo non sarebbe difficile identificarsi in questi particolari.. direi IMPOSSIBILE visto non è modo di fare abbastanza comune ad ogni essere umano ( e per fortuna…).
    Quindi tu dici che lo sa.. legge.. e la cosa non gli fa un baffo??

    "Mi piace"

    • Se lo legge non lo so, non è un internauta. In teoria non ha neanche un pc. In teoria.

      "Mi piace"

  72. dani

    E dalla teoria alla pratica… 😉
    Comunque leggere tutto ciò e rimanere indifferenti, nel senso di non darti alcune cenno.. sarebbe un mostro di autocontrollo!
    Ciao, buona giornata. Vado a farmi una passeggiata in bicicletta. 🙂

    "Mi piace"

    • Non è la faccia di bronzo quella che gli manca, e se fosse in grado di capire una qualche argomentazione non saremmo arrivati a questo punto.

      E’ un uomo che si parla addosso senza alzare gli occhi sugli altri, e che non impara nulla dall’esperienza.

      Dico “in teoria” perché il pc ce l’ha. Siccome io gli impedivo di usare il mio, nonostante il suo assillo, alla fine se l’è comprato, ma lo utilizzava poco, anche perché non particolarmente abile. Lui aveva messo gli occhi su un mio apparecchio televisivo, visto che io la tv non la guardo e che a lui taaaaaaaanto sarebbe servito, e allora io gli ho proposto uno scambio. Lui ha accettato, si è preso la tv, ha portato il pc, e prontamente poco dopo se l’è riportato via, ufficialmente “in prestito” perché aveva messo un annuncio e voleva seguirne gli sviluppi, e non l’ha mai più riportato, nonostante le numerose richieste: e ancora si chiede perché nessuno al mondo vuole avere a che fare con lui, e la sua parola tenuta in nessuna considerazione ovunque si rivolti!

      Tornando a noi, buona passeggiata!

      "Mi piace"

  73. ‘Una passeggiata in bicicletta” Come dire “una biciclettata a piedi”.

    "Mi piace"

    • O una trasvolata in macchina 😀

      "Mi piace"

  74. cavaliereerrante

    Queen @Ifi-125, “Perfidia” ?
    Ho preso nota ‘scritta’ del testo e, in punta di brando, mi eserciterò ad appoggiarvi la mia modesta traduzione, sorvolando sull’ eventuale maccheronicità !
    Ma intanto devo ammettere che il testo scorre piacevole ed è di ‘buona mano’ !
    Lady @Ross, se Ser Attila degli Unni leggesse, sapesse venisse qui a chiederci conto ????
    ‘Cacchi suoi’, ho con me un’ ascia bipenne da torneo ‘per spaccarlo in due’ !!!!!

    Ps. E se invece tutto fosse il frutto della machiavellica abilità ifigeniana che sta predisponendo un testo di ‘tragi-commedia’ ???
    Nessuno di noi, a ben leggere i commenti ( ormai arrivati a limiti torrenziali ! ), l’ ha mai escluso !
    Se così fosse, se Ser Attila fosse un figlio non degenere della fantasia illustre di @Ifi, “tutti”, io compreso, Cavaliere Errante dall’ armatura corrosa, saremmo stati lieti di aver contribuito allo sviluppo di siffatta trama !
    Ovviamente, ‘senza nulla a pretendere’ !
    Con esclusione di Ser @Aquila, sorprendentemente rivelatosi, ultimamente, un tantino venale !

    "Mi piace"

    • Se vuoi ti faccio la traduzione, di quello che era mia intenzione scrivere (siamo sempre sul tema “tra la teoria e la pratica… ” 😉 ).

      "Mi piace"

  75. cavaliereerrante

    Dopo, my Queen, dopo che anch’ io mi sarò cimentato !
    Frattanto, voglio godermi il rientro – a volo rasente e a scomparsa immediata ! – dell’ ottimo Ser @Aquilamaimancante !
    Chissà che non segua il tuo consiglio e trasvoli, dall’ Adriatico al Tirreno, “in macchina”, alata ovviamente !
    Devo ammettere, che mi manca quel ribaldo !!!!!
    Ed è per questo che ogni tanto gli ‘rompo le balle’ !
    Ma solo ‘ogni tanto’, tuttavia !

    "Mi piace"

    • Scusa, ho riletto ora il tuo commento: non mi serve la traduzione (l’ho scritta io!) ma la correzione.

      Fu scritta in occasione delle prime corna che mi mise Attila (*): che tenerezza!

      (*) Per la cronaca, prime e ultime 😛

      "Mi piace"

  76. cavaliereerrante

    In alcune ‘cosette’ – e scusami Queen @ifi per questa mia ostinata cocciutaggine, ma io sono ‘Civis Romanus tamquam Tu’ e del tuo stesso Segno Zodiacale del Toro ( ammazzace oh, semo de coccjo ! ) – non ti crederò MAI !

    E te le riassumo di seguito, usando il ‘metodo a lista’ del mio adorato Giuseppe Marotta, uno Scrittore grandissimo, un Gigante dolente oggi “ingiustamente” quasi dimenticato che amerei tu leggessi se non già fatto !
    Non crederò MAI :
    1) Alla tua ‘perfidia’ ! Me lo impediscono, ove ti volessi credere, una ‘vecchia foto di Ragazza sorridente’ che vidi di straforo altrove, e tutti i tuoi scritti, qui o in altri Blog, nella tua veste solita o in versione ‘una e bina’ .
    2) Al tuo negare che un giorno magico della tua vita, conoscesti ‘occhi diversi innamorati di te’ e che quello sguardo tenerissimo ti rimase nel cuore ! Puoi negare finchè vuoi, o ironizzarci – che tu sei maestra in questo, zompando ‘di palo in frasca’ – fino alle Calende Greche ! Io crederò sempre a parole tenerissime che lessi ( ma io, e questo lo sai poichè lo scrissi ‘prima’, le avevo già percepite ! ) ‘a corredo’ di quella ingiallita fotografia ! Fu tutta fantasia di geniale Blogger ? Chissenefrega ! Io crederò sempre a quei ricordi di ragazza !
    3) Alla tua determinazione a liberarti di Attila ( ammesso che questo gaglioffo esista nella realtà ) . Finchè tua Figlia non te lo consentirà, e continuerà a volerti ‘almeno amica’ del suo papà, tu continuerai, ahimè, a sopportare costui !

    Questo è il Viaggio, ed è il mio !

    "Mi piace"

    • Caro Cavaliere, tanto per cominciare la perfidia (termine che ho trovato per tradurre “inganno”, e in effetti “per-fides” sa tanto etimologicamente di rottura della fiducia.

      Vorrei che Attila non esistesse, ma esiste, anche se è grazie a lui che esiste anche quella meraviglia di figlia mia.

      Ripeto, gli occhi di cui parlavano non erano i suoi, parlavo in generale, e se anche avessi pensato più particolarmente a qualcuno, quel qualcuno non sarebbe stato lui, ma semmai i miei famosi due mariti.

      Io non tornerò a parlare con Attila anzi, tre le cose che chiederò all’avvocata, le mie priorità sono queste:

      1) NON VEDERLO MAI PIù, E MAI PIU’ DEVE METTERE PIEDE IN CASA MIA, per quanto la pargola continuerebbe ad aprirgli la porta.

      2) Soldi per la bambina accreditati direttamente sul mio conto, senza bisogno né di mensile contrattazione né di sia pur fugace incontro

      3) Passaporto.

      Queste sono esattamente le mie priorità, e come vedi la prima è categorica.

      "Mi piace"

  77. cavaliereerrante

    Bene, @Ifi-138, a questa puntualizzazione credo e ti prego, a questo punto porta tutto a compimento !
    Ho tentato, per quanto lo consenta la scrittura ( con alcuni errori evidenti, quali ‘ampexus’ per amplexus, “criuciatum” per cruciatum, “amaror” per amarior, “er” forse per semper, etc. ) riportata sul testo che leggo sul video del PC, di tradurre il brano, e mi è venuta questa traduzione .
    Perfidia
    “Peraltro, le tue ‘spedizioni’ – meritevoli di castigo – contrastano con ciò che percepisco, sassi consumati ( dalla corrente ) del fiume pur quando gradevoli al ricordo . Il tuo ‘abbraccio amoroso’, una volta da me condiviso, ora privo di slancio, che non me ma “anche me” strinse, mi incute timore . Stattene sereno, chè io non lo sono !
    Ora, vedi me ‘per caso’, dal momento che le rimanenti altre ‘per caso’ non ci sono . Io sorseggio con piacere il tormento ( che emana ) da quel volto, che già ricadde sul mio, allorchè la tua bocca negò che ti trovassi altrove . Troppo più amaro adesso nelle faccende ‘nostre’ ora ( anche ) mie, nelle nostre ora ( anche ) ‘tue’, forse ( anche ) in quelle di lei . Più di una volta mi allontano ( da te ), ma ritorno e sempre sono tormentata” .
    Va bene ?
    Sembra un’ ode di Catullo !

    Ps. Gli ‘occhi diversi’ sono quelli che appresi dal racconto a corredo di una foto tenerissima, quando due ragazzini seduti su un muretto giocavano agli innamorati ! Mai pensai potessero appartenere a Ser @Attila, questo è certo !

    "Mi piace"

    • Pensa che il ragazzo del racconto si chiamava come te (il primo nome intendo).

      Comunque, nella mia mente l’italiano era questo:

      INGANNO

      E le tue omissioni, colpevoli,
      fustigano ciò che sento,
      fiume di lava [bollente]
      su ogni ricordo, persino lieto.

      E il tuo abbraccio, un tempo mio ora lontano,
      che stringeva non me, ma “anche” me,
      mi fa paura.

      Addio, serenità, perché io non ci sono:
      ora per caso mi vedi
      perché altre, per caso, non sono.

      Suggo veleno da quel [tuo] volto
      che già mi ingannò
      quando la tua bocca negò
      di essere anche altrove.

      Ora troppa amarezza,
      nelle cose nostre ora mie,
      in quelle nostre ora tue,
      forse in quelle di lei.

      Ogni tanto me ne vado,
      ma torno e mi tormento.

      Direi che ci siamo (più o meno).
      Quel “nostre ora mie, nostre ora tue” indica le strade che si sono divise, che “noi” è diventato “io” e “te”, le cose nostre vengono separate, ma forse anche l’altra ha sofferto, e forse anche per lei esiste un “noi” infranto.

      Tutta questa solfa l’ho attaccata per quello che lui definisce due miseri bacetti dati a un’altra.

      "Mi piace"

  78. cavaliereerrante

    Nò, il testo ‘in italiano’ che ora leggo è alquanto bello ( e confermo la mia impressione di uno stile ed un contenuto che richiamano il nostro Catullo quando si rivolge alla ‘sua’ Lesbia ) !
    Nel precedente, in latino, leggevo sul mio monitor “Et praeter missiones” anzichè ‘praetermissiones’ ( mancanze, omissioni ) . Leggevo inoltre “vales serenitate” ( che tradussi “stattene sereno” ) che ora invece vedo “Addio, serenità” , che andava tradotto con “Vales, serenitas” etc .
    Tuttavia il succo c’ è !
    E conferma che il sor Attila era già allora meritevole, più che di una ‘poena indeterminata’, di ‘una robusta zampata agli attributi’ !
    Ma tant’ è, Amica mia !
    Mai disperare !

    Ps. Nel senso che “fai sempre in tempo a dargliela” !

    "Mi piace"

    • Perché “Vales, serenitas”? Non sono un imperativo e un vocativo, e quindi “Vale, serenitas”?

      "Mi piace"

  79. cavaliereerrante

    Perche ‘vales’, così ho letto io, è 2^ P.Sing. del presente indicativo da “valeo-es-valui-valitum-valère” e si traduce con “tu stai in forza, o stai bene” . Se dici : ‘Addio Serenità’, quel ‘serenità’ è complemento di vocazione, e si traduce col vocativo ( che è uguale al nominativo ) di ‘serenitas-serenitatis’ . Dunque la traduzione esatta di “Addio, o Serenità” sarebbe “Valeas ( congiuntivo esortativo ) Serènitas” oppure “Vale ( 2^ P.Sing. dell’ imperativo presente ) Serènitas” .
    Il ‘serenitate’ che leggevo io sul video è un complemento di ‘modo o maniera’, tradotto quindi con l’ ablativo ( = ‘serenitate’ ) del predetto sostantivo ! Se ne deduce che “Vales, serenitate = tu te ne stai bene in serenità .
    Come vedi, @Ifi, è difficilissimo tradurre dal video di un PC, in quanto non si ha la certezza di come siano esattamente scritte le parole in latino . Ma noi, tuttavia, ci siamo divertiti e la sostanza, tu ed io, l’ abbiamo comunque cavata fuori !
    ‘Valeas felix semper, Amica mea”
    Caveasque semper unnorum hominem’ !

    "Mi piace"

  80. Daniela

    ……….. è tanto che manco da qui.. ma tornare e vedere un post simile.. mi ha veramente scioccato!
    Ho letto la trama di un film horror.. alla shining per intenderci…
    Mi dispiace per la tua bimba.. ma il padre è uno psicotico che va curato prima che faccia veramente male a qualcuno (e non a se stesso…) fermatelo….
    Ammiro molto il tuo coraggio e la tua capacità di fare ironia su una questione così seria!

    "Mi piace"

    • Ironia… ci sarebbe poco da ridere, ma in qualche modo bisogna andare avanti. Non è che mentre sorrido poi non affronti le cose, ma di sorridere non voglio smettere mai: devo solo mettere un muro con da una parte i problemi suoi e dall’altra i miei, di cui lui non deve più far parte.

      "Mi piace"

  81. Daniela

    Brava! Condivido pienamente… e te lo dice una che sorride sempre.. e che a volte può essere fraintesa proprio per questo!
    Pensa, una volta sono entrata nella stanza di un collega con un dirigente per parlare di una questione di lavoro.. la prima cosa che ha detto ‘sto collega è stato: “perchè ridi?”.. lo ha rimesso in riga il “capo” affermando che una delle cose più belle era proprio il fatto che sorridessi spesso!
    Scusa della divagazione, avanti così… cerca di salvaguardare te, ma soprattutto la tua bimba!!

    "Mi piace"

    • La bimba è dilaniata: rifiuta di vedere il padre per quello che ha fatto, ma le manca ed è tormentata.

      Non ce la faccio più. Non ce la facciamo più. Purtroppo per noi, lui ce la fa ancora: e chi l’ammazza!

      "Mi piace"

  82. Daniela

    immagino.. il dolore di una figlia fa ancora più male delle offese subite.. ma come dicono “il tempo è un gran signore”… stringi i denti, tieni duro.. e anche la tua bimba piano piano capirà.. spero!
    Un abbraccio forte, con tanto affetto!

    "Mi piace"

    • Per altro stamattina non ho fatto in tempo a telefonare all’avvocata perché sono stata intrattenuta a lungo in altra piacevole attività (ahimé, innocente!).

      Proverò oggi pomeriggio. L’avvocata deve esaminare attentamente gli artigli che posso sfoderare, e lo sfodererò tutti: che lo sappia una volta per tutto che quello che ha avuto finora non era dovuto!

      Veramente gli era stato anche detto, esattamente undici anni or sono, durante una delle solite consulenze psicologiche da me richieste tramite la scuola: “La signora è già brava che la fa entrare, altre donne non permettono questo agli ex: lei non ne approfitti, salga solo per prendere e per riportare la bambina. Se poi la signora le vuole offrire un caffè, siede, prende il caffè, ringrazia e se ne va. Se non glielo offre, se ne va direttamente subito dopo aver preso o riportato la bambina”.

      Il fatto che io non lo voglia in casa è stato oggetto di discussione negli uffici del comune, della ASL e nelle aule di tribunale, ma senza l’intervento della forza pubblica non c’è stato niente da fare.

      PS: il tempo per tante cose gioca a favore, per altre contro… il tempo non è un alleato, né un nemico: è neutrale e passa nonostante noi.

      "Mi piace"

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: